Progetto LIFE FoResMit – Workshop tematico. Vaglia (Firenze), 15 Maggio 2017

Il giorno 15 Maggio 2017, presso il Parco mediceo di Pratolino (via Fiorentina, 276, Vaglia-Firenze), si svolgerà il Workshop tematico del progetto FoResMit (LIFE14 CCM/IT/000905) - “Recupero di foreste degradate di conifere per il ripristino della sostenibilità ambientale e la mitigazione dei cambiamenti climatici”.

Il progetto transnazionale FoResMit – coordinato dal Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria (CREA), in partenariato con la Città metropolitana di Firenze, l’Università della Tracia e il Direttorato per le foreste di Tracia e Macedonia – ha l’obiettivo generale di definire le linee guida di buone pratiche selvicolturali per il ripristino di aree peri-urbane boschi di conifere degradate in Italia e Grecia, migliorando la stabilità ecologica potenziale e la mitigazione dei cambiamenti climatici di questi ecosistemi.

FoResMit si propone di testare e verificare in campo l’efficacia di diverse opzioni selvicolturali nel raggiungimento dell’obiettivo di mitigazione dei cambiamenti climatici e intende fornire dati sulla struttura della vegetazione, l’incremento della   biomassa, l’accumulo di carbonio in tutte le componenti della vegetazione e del suolo, le emissioni di CO2 e di altri gas ad effetto serra, dando così un quadro completo del potenziale di mitigazione delle pratiche di gestione

Programma

Per ragioni organizzative è necessario dare conferma della partecipazione al seguente indirizzo lifeforesmit@gmail.com

 


Evento LIFE VITISOM (LIFE15/ENV/IT/000392) su “Innovazione e Biodiversità” presso Castello Bonomi Tenute in Franciacorta. Coccaglio (BS), 19 maggio 2017.

Il giorno 19 maggio 2017, presso l’azienda partner di progetto Castello Bonomi Tenute in Franciacorta di Coccaglio (BS), si terrà il secondo meeting dimostrativo di LIFE VITISOM (LIFE15/ENV/IT/000392), incentrato sul tema “Innovazione e Biodiversità”.

LIFE VITISOM (“VITiculture Innovative Soil Organic Matter management: variable-rate distribution system and monitoring of impacts”) si propone di introdurre un sistema innovativo di concimazione organica in viticoltura in grado di migliorare la qualità dei suoli vitati in termini di struttura del suolo, contenuto di materia organica e biodiversità. L’innovazione consiste nell’applicazione di una tecnologia Variable-rate, vale a dire di un sistema a rateo variabile che garantisce dosaggi calibrati di concimi organici in funzione delle effettive esigenze nutrizionali dei vigneti. La sua applicazione consentirà di prevenire la compattazione, i fenomeni di erosione e la diminuzione della sostanza organica nei suoli vitati, incrementando la fertilità degli stessi e la qualità delle produzioni viticole.

La partnership, coordinata dall’Università degli Studi di Milano, vede coinvolte altre due aziende vitivinicole (Guido Berlucchi & C. S.p.A., Azienda Agraria degli Azzoni Avogadro Carradori s.s. soc. agr.), l’azienda costruttrice Casella Macchine Agricole S.r.l. ed enti di ricerca pubblici e privati (Università di Padova, Westsystems e Consorzio Italbiotec).

La giornata del 19 maggio p.v. si articolerà in sessioni di carattere tecnico-divulgative moderate da Leonardo Valenti e Isabella Ghiglieno, rispettivamente coordinatore e project manager del progetto.

Importante la partecipazione delle Associazioni di categoria, con l’intervento di rappresentanti del Consorzio per la tutela del Franciacorta, della Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica, nonché della Lombardy Green Chemistry Association.

Programma

Iscrizioni su Eventibrite oppure tramite e-mail: presidenza@italbiotec.it  

 


CAMBIAMENTI CLIMATICI E INDUSTRIA La Strategia di Adattamento e Mitigazione della Regione Emilia Romagna e le Politiche di Adattamento nel Settore Industriale – 13 luglio 2016 Bologna

Il Progetto LIFE IRIS (http://www.lifeiris.eu/) opera per aumentare la resilienza delle imprese attraverso la realizzazione di piani d’azione, riferiti a tre cluster industriali, e per studiare meccanismi finanziari/assicurativi premianti nei confronti delle aziende che adottano misure di adattamento.

Un’opportunità per realizzare una prima sperimentazione volta a individuare soluzioni operative per la gestione del rischio nelle imprese, derivante da eventi climatici di portata straordinaria.

La Regione Emilia–Romagna ha avviato un processo per l’elaborazione di una “Strategia unitaria per il clima” , che integra le azioni di adattamento e mitigazione, per accelerare il raggiungimento degli obiettivi europei di riduzione effettiva delle emissioni di gas “serra” e, contestualmente, per migliorare la capacità di adattamento del sistema regionale. La strategia verrà costruita con il contributo di ciò che già è programmato e pianificato nei differenti piani di settore e con il coinvolgimento di tutti gli attori presenti sul territorio regionale.

Il 13 luglio, a Bologna, si svolgerà, un evento che rappresenta l’occasione di confronto e di scambio di conoscenze aggiornate sull’impatto dei cambiamenti climatici, per offrire spunti di riflessione agli operatori impegnati nella prevenzione, condividendo quindi i primi risultati del Progetto Life IRIS.

Sul sito del progetto LIFE IRIS il programma dell’incontro e la possibilità di registrarsi:
http://www.lifeiris.eu/cambiamenti-climatici-industria-cambia-clima-possiamo-intervenire/

 


Progetto HORTISED – giornata di presentazione

Il 27 giugno si svolgerà, a Pieve a Nievole (PT), una giornata di presentazione del progetto HORTISED “Dimostrazione della idoneità dei sedimenti dragati bonificati per la produzione vivaistica e frutticola sicura e sostenibile” (LIFE14 ENV/IT/000113).

Il progetto ha lo scopo di dimostrare la possibilità di utilizzare i sedimenti dragati dal porto di Livorno, bonificati mediante l’utilizzo della tecnologia sviluppata nell’ambito dei progetti AGRIPORT (co-finanziato dalla Commissione Europea attraverso il Programma CIP Ecoinnovation e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare), e CLEANSED (progetto LIFE12 ENV/IT/000652) come substrato di coltivazione alternativo a quelli comunemente utilizzati nella produzione vivaistica e per la produzione di frutti; i sedimenti verranno testati su due specie tipiche dell’ambiente mediterraneo: fragola e melograno.

Allegati:

Info:
www.lifehortised.com
http://www.lifecleansed.com/it/

 


22 GIUGNO 2016 ore 10.00, Giornata divulgativa Progetto LIFE14 CCM/IT/000905 "Recovery of degraded coniferous forests for environmental restoration and climate change mitigation" - LIFE FoResMit, Parco territoriale Monte Morello , Località Fonte dei Seppi (provincia di Firenze)

La Giornata divulgativa è volta ad illustrare i criteri e le modalità dei diradamenti che verranno effettuati a breve nelle pinete di Monte Morello nell'ambito del Progetto.

Con il progetto LIFE FORESMIT si vuol, raggiungere l’obiettivo di definire le linee guida per buone pratiche selvicolturali per il ripristino di boschi di conifere in Italia e Grecia, in aree peri-urbane degradate con specie native di latifoglie, migliorando il potenziale ecologico, la stabilità e la mitigazione dei cambiamenti climatici di questi ecosistemi.

In sintesi:
un bosco più stabile in grado di resistere a eventi atmosferici forti e intensi;
un bosco più naturale in grado di rigenerarsi da solo nel tempo;
un bosco con maggiore diversità di specie;
un ecosistema più resistente ai danni da insetti e da funghi;
un minore rischio di incendi;
l’aumento della produttività delle piante e quindi della capacità di assorbire co2 dall’atmosfera attraverso la fotosintesi;
un maggiore accumulo di carbonio nel suolo;
una minore degradazione del legno morto e quindi una riduzione delle emissione di gas a effetto serra;
un bosco più luminoso, percorribile e accogliente per i visitatori;
Ciò che sarà prelevato andrà a produrre energia elettrica e termica, in sostituzione del petrolio con una fonte di energia rinnovabile a impatto zero sul ciclo del carbonio.

Info: http://lifeforesmit.com/it