10 giugno 2017 – Si inaugura oggi ad Astana (Kazakistan) l’Esposizione internazionale dedicata al futuro dell’energia e all’energia sostenibile (“Future Energy” è il titolo dell’iniziativa) che resterà aperta fino al 10 settembre 2017.

La DG SVI del Ministero dell’Ambiente contribuisce a sostenere la realizzazione del Padiglione italiano all’interno del quale sarà proiettata, in continuo, una video-presentazione appositamente realizzata per l’occasione.

La video-presentazione evidenzia l’importanza degli impegni assunti a livello globale nel 2015 con l’adozione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e la firma dell’Accordo di Parigi per contrastare il cambiamento climatico, ridurre la povertà, proteggere il pianeta e contribuire a una maggiore prosperità per tutti.

Il Ministero italiano dell'Ambiente porta avanti collaborazioni  bilaterali e multilaterali in campo ambientale in tutti i continenti. L'Energia del Futuro è alla base di accordi bilaterali con oltre 20 paesi ed è al centro di diversi accordi multilaterali. L'obiettivo è quello di contrastare i cambiamenti climatici, aumentare l'utilizzo di fonti rinnovabili e promuovere l'efficienza energetica, attraverso il coinvolgimento di partners istituzionali e soggetti privati, il trasferimento di tecnologia, la formazione di capacità e la finanza verde.

Nel corso della manifestazione,  il Padiglione Italiano ospiterà alcuni eventi promossi o partecipati dal Ministero. Il 10 e l’11 luglio, il Padiglione Italiano ospiterà la sesta Riunione del Gruppo di Lavoro Ambiente e Cambiamento Climatico della Strategia UE per l’Asia Centrale, gruppo di lavoro co-presieduto dall’Italia come paese coordinatore.

Il 13 luglio, il Ministero parteciperà ad un evento promosso dall’Organizzazione italiana delle società di ingegneria (OICE) e dalla corrispettiva entità del Kazakistan.

Il 3 settembre, nel pomeriggio, si terrà un seminario tecnico di presentazione delle attività di cooperazione ambientale sui temi dell’energia sostenibile portate avanti dal Ministero in varie parti del mondo.

Per il 4 settembre, infine, in coincidenza con la giornata Expo dedicata all’Italia e nell’ambito del Business Forum italo-kazako, si prevede di celebrare la firma di un Protocollo di Intesa di cooperazione ambientale bilaterale Italia-Kazakistan sui temi della protezione dell’ambiente, dell’energia rinnovabile e dell’efficienza energetica.

Per maggiori informazioni consultare la pagina: http://expo2017astana.com/en/

 

Aggiornamenti

04/09/2017   Expo Astana: esiti del seminario su cooperazione ambientale e Business Forum Italia-Kazakistan sulla Green Energy
28/08/2017   Seminario MATTM su cooperazione ambientale internazionale (3 settembre 2017)
12/07/2017   Concluso l’incontro del Gruppo di Lavoro su ambiente e clima della Piattaforma di cooperazione ambientale tra UE e Asia Centrale
10/07/2017   6° Meeting del Gruppo di Lavoro UE-Asia Centrale su Ambiente e Cambiamento Climatico: Green Climate Fund motore di sviluppo sostenibile
10/07/2017   Expo di Astana: Europa e Asia Centrale insieme nella lotta al cambiamento climatico
08/06/2017   Si inaugura ad Astana l’esposizione internazionale “Future Energy” (notiziario radio)