Nel 2009, i paesi membri del Gruppo dei Venti (G20) hanno deciso di impegnarsi a “razionalizzare ed eliminare nel medio termine gli inefficienti sussidi ai combustibili fossili che ne incoraggiano lo spreco”. In attuazione di questo impegno, a partire dal 2016, il G20 ha avviato un programma volontario di Peer Review di rapporti nazionali sui sussidi ai combustibili fossili (finora due Stati ogni anno: uno ad economia avanzata e uno emergente).  Le autovalutazioni sono sottoposte a un processo volontario di revisione tra pari (Peer Review), con esperti provenienti da altri paesi, organizzazioni intergovernative e think tanks.

L'obiettivo è di incoraggiare i Paesi esaminati sulla via dell’eliminazione dei FFSs, condividendo misure, dati e prospettive sulla riforma dei FFSs, ricevendo feedback e suggerimenti dalla comunità internazionale. Nel frattempo, i vertici G7 di Ise-Shima (2016) e Bologna (2017) hanno fissato la scadenza per il loro Paesi al 2025.

I primi due Paesi a sottoporsi a Peer Review, subito dopo la ratifica dell'Accordo di Parigi, sono state le due principali economie globali, la Cina e gli Stati Uniti d'America, seguite nel 2017 da Messico e Germania. Tutti i Paesi finora esaminati hanno chiesto all’OCSE (con un’antica ed efficace esperienza di Peer Reviews economiche ed ambientali) di svolgere il ruolo di facilitatore.

Nel 2018, è stato il turno dell'Indonesia e dell'Italia. Dal 23 al 25 ottobre 2018 è stata presentata la bozza di autovalutazione dell'Italia (self-report), ora al vaglio del team di Peer Review del G20 (esperti delle due Presidenze G7 e G20 del 2018, Canada e Argentina, Indonesia, Cina, Cile, Nuova Zelanda, Francia, Germania, Olanda, GBE, IISD-GSI, UNEP, OCSE).

L’incontro si è svolto a Roma presso il Centro per il clima e lo sviluppo sostenibile dell'Africa (Acsd) e presso la Tenuta del Presidente della Repubblica a Castelporziano e Dune di Capocotta.

I risultati dei rapporti di Indonesia e Italia sono attesi per la primavera 2019.

Argentina e Canada sono candidati per le Peer Review del 2019, altri Paesi potrebbero aggiungersi.