Il 17 novembre 2016, a margine della 22esima Conferenza sul Clima delle Nazioni Unite, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare della Repubblica Italiana e il Ministero dell’Habitat, della Pianificazione e dell’Ambiente della Repubblica di Gibuti hanno firmato un Protocollo d’Intesa per la cooperazione nel settore del cambiamento climatico, della vulnerabilità, della valutazione del rischio, dell’adattamento e della mitigazione al cambiamento climatico. Hanno firmato il Protocollo il Ministro Gian Luca Galletti, per l’Italia, e il Ministro Moussa Mohamed Ahmed per il Gibuti.

Il Ministero dell’Ambiente cofinanzierà la realizzazione dei progetti e delle attività approvate nell’ambito del Protocollo con un importo non eccedente i tre milioni di euro.

Il Comitato Congiunto istituito nell’ambito del Protocollo si è riunito per la prima volta a Bonn il 15 maggio 2017. In tale occasione è stato approvato il Piano di Lavoro, che individua quattro settori di cooperazione: energetico, agricolo, idrico e governance ambientale.

 

   Aggiornamenti

    11/07/2017   Prima missione tecnica ministero dell’ambiente-Enea a Gibuti
    15/05/2017   Prima Riunione del Comitato Congiunto: Gibuti e Italia approvano il Piano di Lavoro

 

Contatti
Samantha Sapienza
AT Sogesid
sapienza.samantha@minambiente.it
s.sapienza@sogesid.it
Tel 06 5722 8152

Bruna Kohan
AT Sogesid
kohan.bruna@minambiente.it
b.kohan@sogesid.it
Tel 06 5722 8119

Documentazione
- Protocollo d'Intesa Italia-Gibuti (17 novembre 2016, ENIT, FR)
- Piano di Lavoro Gibuti (15 maggio 2017, EN)