La Convenzione di Aarhus è governata attraverso diversi organi.

La Riunione delle Parti (Meeting of the Parties – MoP) è l’organo decisionale della Convenzione e si riunisce normalmente ogni due o tre anni.

Il Segretariato Esecutivo dell’UNECE (United Nations Economic Commission for Europe) svolge anche il ruolo di Segretariato per la Convenzione.

Il Working Group delle Parti si riunisce almeno una volta all’anno e ha il compito di monitorare l’effettivo svolgimento del programma di lavoro stabilito dalla Riunione delle Parti e di preparare le Riunioni delle Parti.

Il Comitato di controllo (Compliance Committee) è l’organo a cui è possibile rivolgersi qualora un paese violi il diritto del pubblico di accedere alle informazioni, partecipare al processo decisionale o agire in giudizio in materia ambientale.

La Convenzione ha inoltre provveduto all’avanzamento dei lavori sui tre pilastri istituendo di volta in volta organi sussidiari ad hoc come la Task Force sull’Accesso alle informazioni, la Task Force sulla partecipazione, la Task Force sull’accesso alla Giustizia.

 

                   I principali organi della Convenzione di Aarhus