Tu sei qui

Glossario

Impianti isolati


  • I. aerogeneratori a servizio di multiutenze (macchine alimentanti piccole comunità);
  • II. aerogeneratori a servizio di una utenza isolata (anche aeropompa azionante un motore elettrico);
  • III. aeromotori in servizio isolato (aeropompa in genere lenta)

 

Impianti combinati o integrati


Sono:

  • 1. sistemi wind-diesel;
  • 2. sistemi wind-hydro;
  • 3. sistemi con accumulo elettrochimico. 

 

In funzione dell'energia sfruttata


I. aeromotori che effettuano la trasformazione dell'energia meccanica del vento in energia meccanica dell'asse di rotazione e tramite una catena puramente cinematica movimentano materiali (aeropompe), macinano e frantumano materiali (mulini) e azionano macchine operatrici in genere come motori primi eolici;

II. aerogeneratori che effettuano la conversione dell'energia meccanica del vento in energia elettrica continua o alternata; sono le macchine eoliche per definizione ed, in genere, quelle più significative sono ad asse orizzontale oppure ad asse verticale, in genere, del tipo Darrieus (la versione Giromill deriva dal Darrieus); possono essere isolati o in cluster e ancora essere collegati ad utenze isolate, piccole reti locali (in genere in sistema integrato con motori diesel) o alle reti regionali e nazionali; possono alimentare direttamente macchine operatrici azionate da motori elettrici;
 

 

In funzione della posizione dell'asse di rotazione


I. ad asse orizzontale (HAWT = Horizontal Axis Wind Turbine);

II. ad asse verticale (VAWT = Vertical Axis Wind Turbine).
 

 

In funzione della taglia di potenza


  • I. di piccola taglia (rotore di D<20 m e P<100 kW).
  • II. di media taglia (rotore di 20<D<50 m e 100<P<800 kW);
  • III. di taglia intermedia (rotore di D50 m (o poco più) e 800<P< 1000 kW);
  • IV. di grande taglia (rotore di D>50 m e P> 1000 kW) (si hanno esempi di macchine da 3000 kW).

 

In funzione della velocità del rotore


  • I. lento (multipala o mulino americano);
  • II. veloce (con poche pale, in genere fino a 4).

 

In funzione del numero di pale


  • I. multipala (ad elevata solidità o mulino americano);
  • II. a bassa solidità (da 1 a 3-4 pale al massimo).

 

In funzione della regolazione


  • I. controllo di passo;
  • II. controllo per stallo;
  • III. controllo di imbardata.

 

Generatore elettrico


  • I. sincrono;
  • II. asincrono;
  • III. a magneti permanenti.

 

Tipologie possibili


tipo_1

 

 

 

 

 

 

 

Disposizione dei WTG detta di 'pine-tree array' (Alta Nurra)

tipo_2

 

 

 

 

 

 

 

Wind Farm di Zeebrugge ('B' con linea portante rettilinea a tratti raccordati)

 

tipo_3

 

 

 

 

 

Wind Farm di Vindeby ('C')

 

tipo_4

 

 

 

 

 

Wind Farm di Masnedo ('F')