Il Quadro Statutario della Rete Mondiale delle Riserve di Biosfera all'articolo 5, affida agli Stati, nei cui territori ricadono le proposte Riserve, la valutazione preliminare della corrispondenza del sito, oggetto di candidatura, ai criteri definiti dal Quadro stesso all’articolo 4.

I Comitati Tecnici Nazionali MaB giocano un ruolo fondamentale nell’attuazione del Programma. In ogni Paese, il Comitato Tecnico Nazionale riunisce Autorità centrali a livello nazionale (Ministeri), enti responsabili per la gestione delle Riserve della Biosfera nonché istituti, centri di ricerca ed università al fine di raccogliere il necessario expertise scientifico-interdisciplinare per il perseguimento delle finalità del Programma MaB e per sostenere le attività di ricerca e sviluppo sui siti riconosciuti come Riserve della Biosfera. Inoltre, spetta al Comitato Nazionale assicurare la partecipazione agli incontri ufficiali e tecnici nelle sedi internazionali e contribuire allo sviluppo del MaB.

A tal fine è stato istituito, con Decreto del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il Comitato Tecnico Nazionale presieduto dal Direttore Generale della Protezione della Natura e del Mare del MATTM, e composto da altri 4 membri effettivi:

a)    1 rappresentante del Ministero Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
b)    1 rappresentante del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali
c)    1 rappresentante del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
d)    1 rappresentante del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
 

Alle riunioni del Comitato prendono parte, in qualità di invitati permanenti, la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO (CNIU) ed il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Inoltre, al fine di assicurare il generale supporto scientifico, di studio e di ricerca, ed il coordinamento della Rete Nazionale delle Riserve della Biosfera, su invito del Comitato possono prendere parte altresì i responsabili dei soggetti gestori delle Riserve della Biosfera italiane nonché altre Amministrazioni centrali dello Stato, Enti territoriali, Enti di ricerca, università, istituti ed esperti individuati dal Comitato.