Tu sei qui

Il Ministero dell’Ambiente aderisce ad EPOMM (European Platform on Mobility Management)

Il Ministero dell’Ambiente ha aderito anche quest’anno alla European Platform on Mobility Management - EPOMM, l’organizzazione no profit con sede a Bruxelles, composta dai governi nazionali europei impegnati nella promozione e nello sviluppo della mobilità sostenibile e del Mobility Management. Per l’attività in seno ad EPOMM, il Ministero si avvale della collaborazione di Euromobility, ente no profit che raggruppa i Mobility Manager, indicata come National Focal Point (NFP) per l’Italia.

 
Gli obiettivi principali di EPOMM sono:
 
ü promuovere la gestione della mobilità come strumento per rendere la mobilità rispettosa dell'ambiente, socialmente equa ed economica;
ü promuovere e sviluppare ulteriormente la gestione della mobilità in Europa;
ü sostenere lo scambio attivo di informazioni e di apprendimento sulla gestione della mobilità tra i paesi europei;
ü proporsi come il partner principale per le istituzioni europee ed i governi nazionali in materia di mobility management.
 
Per raggiungere tali obiettivi, EPOMM diffonde l’informazione attraverso il sito www.epomm.eu e la e-newsletter per fornire le più aggiornate notizie disponibili; sostiene la formazione di reti nazionali di ciascuno paese membro e favorisce lo scambio con la Comunità europea a livello nazionale, regionale e locale.
 
EPOMM, inoltre, dal 1997 organizza annualmente la European Conference on Mobility Management – ECOMM, luogo di scambio di buone pratiche ed approfondimento tra i paesi aderenti. ECOMM, che si tiene annualmente dal 1997, è luogo di incontro per gli operatori di Mobility Management ed esperti di tutta Europa e mediamente attrae 400 delegati.
Il Ministero parteciperà all’edizione 2013 di ECOMM che si terrà dal 29 al 31 maggio a Gävle in Svezia.
In quanto membro di EPOMM, l’Italia è una delle nazioni europee che può ospitare, attraverso una candidatura, l’annuale European Conference on Mobility Management: l’edizione 2014, anche grazie al supporto del Ministero dell’Ambiente, si terrà a Firenze.