Bonn, 16 novembre 2017 – Si è tenuta oggi, presso il Padiglione dell’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili - IRENA la tavola rotonda di alto livello sul futuro della geotermia nella transizione energetica globale.

L’evento segue la prima Conferenza di alto livello dell’Alleanza Globale per la Geotermia (Firenze, 11 settembre 2017), il maggiore appuntamento ministeriale sulla geotermia mai realizzato a livello internazionale, che si è concluso con l’adozione della Dichiarazione di Firenze - “Lavorare insieme per l’energia geotermica in un futuro energetico sostenibile”.

La tavola rotonda è stata centrata su tre temi strategici: il ruolo della geotermia nel processo di decarbonizzazione; le criticità del settore e le possibili soluzioni per sbloccare gli investimenti; il ruolo della cooperazione internazionale nella promozione della geotermia.

Il Direttore generale Francesco La Camera ha ricordato l’impegno dell’Alleanza di quintuplicare, entro il 2030, la produzione di energia elettrica da fonte geotermica: un percorso in perfetta sintonia con gli impegni assunti attraverso l’Accordo di Parigi e l’Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile.

La Camera ha poi concluso: “l’Italia ha una tradizione nel settore della geotermia che ha sviluppato tanto da farne un punto di eccellenza. In ragione di queste capacità stiamo lavorando a programmi di cooperazione internazionale nel campo delle energie rinnovabili e della geotermia, specialmente in Africa e nei Caraibi”.