Marrakech, 16 novembre 2016 - Numerosa la partecipazione all’evento “L'impegno italiano per affrontare il cambiamento climatico” organizzato dal Ministero dell’Ambiente e dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) nel quadro della alla Conferenza sul clima di Marrakech.

Nel corso dei lavori sono state presentate la nuova struttura della cooperazione italiana e le linee strategiche in relazione al cambiamento climatico. A conclusione dell’evento, diversi paesi partner Africani hanno illustrato i risultati di alcuni programmi e progetti, recentemente realizzati dalla cooperazione italiana, per promuovere la mitigazione e l’adattamento al cambiamento climatico.

Nel corso dell’evento, il Direttore Generale Francesco La Camera ha sottolineato come, per rispondere alle sfide del clima, la cooperazione ambientale italiana abbia adottato un approccio integrato che vede la stretta sinergia tra il Ministero dell’Ambiente, il Ministero degli Affari Esteri e delle Cooperazione Internazionale, l’Agenzia Italiana per la Cooperazione e Cassa Depositi e Prestiti.

Il Direttore La Camera ha inoltre ricordato come il Mediterraneo, che vede l’Italia da sempre in prima linea nell’affrontare sfide e problematiche comuni, sia un’area di intervento prioritaria e come sia necessario puntare su un approccio che coniughi il lavoro che si sta facendo in ambito clima, con l’impegno per debellare la povertà, migliorare i mezzi di sostentamento delle popolazioni, favorire l’espansione della ricchezza e la tutela del pianeta.

 

Galleria fotografica

Marrakech, 16 novembre 2016 - Alcuni momenti dell’evento “L'impegno italiano per affrontare il cambiamento climatico”.