Inaugurazione impianto LIFE OPTIMAL 2012 per la produzione di energia elettrica dai reflui zootecnici degli allevamenti di bovini da latte nell’Alta Valle d’Isarco

Il prossimo 10 luglio la Biogas Wipptal aprirà le porte del suo stabilimento in Val di Vizze, in provincia di Bolzano per inaugurare l’impianto a rifiuti zero realizzato grazie al cofinanziamento del programma LIFE.

La società Biogas Wipptal, coordinatrice del progetto LIFE12 ENV/IT/000671 “OPTIMAL 2012” – “OPTImised nutrients Management from Livestock production in Alto Adige”, rappresenta 62 aziende agricole operanti nel settore dell’allevamento di bovini da latte della zona dell'Alta Valle Isarco, che nel 2008 si sono riunite per trovare un metodo di utilizzo sostenibile dei reflui zootecnici, in alternativa allo spandimento sul terreno vietato dalla normativa europea.

La risposta del progetto alla gestione di letami e liquami è un virtuoso processo di riciclo, che determina sia la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra, grazie alla sostituzione di fertilizzanti minerali con quelli naturali prodotti dall’impianto, per la fertilizzazione di vigneti e frutteti, sia la riduzione delle emissione dell’ammoniaca mediante lo sviluppo di un sistema di spandimento del digestato ad alta precisione e basse emissioni, che permetterà di rispettare i limiti nazionali fissati in riferimento della Direttiva 2001/81/CE per gli inquinanti atmosferici (inclusa l’ammoniaca). L’impianto realizzato, è alimentato dai reflui zootecnici prodotti dalle aziende locali ed è in grado di produrre energia elettrica rinnovabile. Inoltre, grazie al calore generato che permette l'essiccazione del digestato residuo dalla produzione del biogas, viene prodotto un fertilizzante naturale di alta qualità.  Produzione di energia rinnovabile e di concime naturale, a chilometro zero, per alimentare economie nel settore caseario, frutticolo e vinicolo: questo il valore economico, sociale e ambientale generato da un modello di tecnologia tra le più avanzate nel campo della sostenibilità per il settore dell’allevamento.

Programma dell'evento

http://www.biogas-wipptal.it/it/

 


Innovazione in viticoltura. Convegno di presentazione del progetto LIFE VITISOM (LIFE15/ENV/IT/000392). Montefano (MC), 30 marzo 2017.

Nell’ambito di LIFE VITISOM (LIFE15/ENV/IT/000392), presso l’azienda agricola partner di progetto Conti degli Azzoni di Montefano (MC), si terrà un incontro dedicato all’innovazione meccanica e tecnologica in viticoltura. L’appuntamento è fissato per il 30 marzo 2017 dalle ore 9.30, in via Don Giovanni Minzoni n.26.

LIFE VITISOM (“VITiculture Innovative Soil Organic Matter management: variable-rate distribution system and monitoring of impacts”) si propone di introdurre un sistema innovativo per gestire la concimazione organica dei vigneti che permetta di contrastare l’erosione della materia organica e di migliorare l’omogeneità e la qualità dei suoli vitati.

La partnership coordinata dall’Università degli Studi di Milano vede coinvolte altre due aziende vitivinicole (Guido Berlucchi & C. S.p.A., Castello Bonomi Tenute in Franciacorta Società Agricola a.r.l.), l’azienda costruttrice Casella Macchine Agricole S.r.l. ed enti di ricerca pubblici e privati (Università di Padova, Westsystems e Consorzio Italbiotec).

Nel corso dell’evento verrà dato spazio sia ad una prima parte di presentazione delle tematiche prevalenti nel progetto LIFE VITISOM (gestione del suolo sostenibile in viticoltura e importanza della sostanza organica), nonché a una parte dimostrativa in cui sarà possibile vedere il prototipo già operante presso l’azienda agricola Conti degli Azzoni.

Programma

Iscrizioni su Eventbrite: clicca qui

 


Evento di lancio del progetto Life UrbanProof sull’adattamento ai cambiamenti climatici. Reggio Emilia, 16 gennaio 2017 (Sala Conferenze del Comune di Reggio Emilia).

Lunedì 16 gennaio 2017, dalle 9.30 alle 13, presso la Sala Conferenze del Comune di Reggio Emilia (via Emilia San Pietro n. 12), si terrà l’evento di lancio del progetto Life Urbanproof (“Climate Proofing Urban Municipalities” - LIFE15 CCA/CY/000086), il cui obiettivo generale è quello di incrementare la resilienza dei comuni europei ai cambiamenti climatici dotandoli di uno strumento che li supporti nella pianificazione per l’adattamento agli impatti climatici.

Il progetto transnazionale Life Urbanproof – coordinato dal Ministero dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e dell’Ambiente di Cipro – vede coinvolti come partner italiani l’Università IUAV di Venezia e lo stesso Comune di Reggio Emilia.

Lo scopo dell’evento è quello di presentare il progetto alle parti interessate, a specifici gruppi target e alla città di Reggio Emilia nel suo complesso, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’adattamento ai cambiamenti climatici, illustrando anche le azioni previste da Life UrbanProof e i suoi risultati attesi. Saranno presenti esperti nazionali sul tema, per affrontarlo sia da un punto di vista tecnico che strategico.

Programma dell’evento

Per partecipare è gradita l’iscrizione all’indirizzo e-mail  infoambiente@comune.re.it

Per maggiori informazioni:
www.comune.re.it/cambiamenticlimatici
infoambiente@comune.re.it

 


Presentazione del Progetto Life RainBO. Bologna, 15 dicembre 2016 (Sala eventi MAMbo)

Nella mattinata del 15 dicembre 2016 si svolgerà, presso la Sala eventi del Museo d’Arte Moderna di Bologna-MAMbo (Via Don Minzoni, 14), il seminario organizzato per il lancio istituzionale di Life RainBO (LIFE15 CCA/IT/000035) – “Reagire ai fenomeni climatici estremi con efficacia e tempestività”, il progetto coordinato da Lepida S.p.A. e attuato in collaborazione con: Agenzia Regionale Prevenzione e l’Ambiente dell’Emilia-Romagna (ARPAE), Comune di Bologna, NIER Ingegneria S.p.A., Meteorological and Environmental Earth Observation (MEEO).

Life RainBO si propone di migliorare metodi e strumenti in risposta a fenomeni di precipitazione estrema, attraverso il monitoraggio continuo di tali fenomeni e tramite la simulazione dei suoi possibili impatti sul territorio, grazie ad un sistema integrato di sensori tradizionali e nuove tecnologie.

Programma dell’evento

Per partecipare è necessario registrarsi all’indirizzo: https://goo.gl/lxFfaE

Per informazioni sul progetto Life RainBO: rainbo@lepida.it

 


LIFE EREMITA cerca volontari, c’è tempo fino al 30 settembre

E’ stato prorogato al 30 settembre il termine per partecipare, in qualità di volontari, al progetto LIFE EREMITA. Lo scorso 7 settembre la regione Emilia Romagna, in qualità di beneficiario coordinatore, aveva lanciato una manifestazione di interesse per partecipare alle azioni di EREMITA. L’iniziativa quinquennale, iniziata il 1° gennaio 2016, si propone di migliorare le condizioni delle popolazioni residuali di quattro specie di insetti attraverso azioni concrete di conservazione sull’intero territorio regionale. Saranno selezionati 30 volontari che abbiano almeno 18 anni e che siano autonomi nel raggiungimento delle aree di progetto. Previsto un corso preparatorio di 32 ore funzionale a svolgere le diverse attività previste quali attività di studio e monitoraggio delle specie; interventi operativi di conservazione attiva (vigilanza, manutenzione e monitoraggio, ecc); collaborazione alle attività di riproduzione in allevamento; supporto alla divulgazione, sensibilizzazione e comunicazione. Al termine del percorso di volontariato verrà rilasciato un attestato di riconoscimento e partecipazione alle attività progettuali.

Sito web: http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/life-eremita