Tu sei qui

Nuovi adempimenti ai sensi della direttiva 2010/75/UE

Info


La direttiva 2010/75/UE stabilisce norme riguardanti la prevenzione e la riduzione integrate dell’inquinamento proveniente da attività industriali.

Essa fissa inoltre norme intese a evitare oppure, qualora non sia possibile, ridurre le emissioni delle suddette attività nell’aria, nell’acqua e nel terreno e ad impedire la produzione di rifiuti, per conseguire un livello elevato di protezione dell’ambiente nel suo complesso.

In riferimento all’art. 33, paragrafo 2, della citata Direttiva 2010/75/UE  gli Stati membri hanno l’obbligo di comunicare alla Commissione europea l’elenco degli impianti che usufruiscono del regime di deroga “in caso di arco di vita limitato” e il relativo numero di ore di funzionamento annuale, a partire dal 1 gennaio 2016.

 

 Statistiche


Resoconto relativo agli impianti nazionali che usufruiscono del regime di deroga “in caso di arco di vita limitato”. Numero di ore di funzionamento di ciascun impianto nel corso del 2016. (pdf, kB 281

 

Normativa di riferimento


DECRETO LEGISLATIVO 4 marzo 2014, n. 46  Attuazione della direttiva 2010/75/UE relativa alle emissioni industriali (prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento). (GU n. 72 del 27-3-2014 - Suppl. Ordinario n. 27 ) Parte di provvedimento in formato grafico

DIRETTIVA 2010/75/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 24 novembre 2010  relativa alle emissioni industriali (prevenzione e riduzione integrate dell’inquinamento) (rifusione).

 

 

SCHEDA: Nuovi adempimenti ai sensi della direttiva 2010/75/UE

Salva questa scheda in  PDF (140 kB)

Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare

Direzione generale per i rifiuti e l'inquinamento (RIN)

Ultimo aggiornamento:  30 marzo 2018