Marrakech, 12 novembre 2016 - La Conferenza delle Parti dell’UNFCCC che si è aperta l’8 novembre a Marrakech è anche l’occasione per fare il punto su quei processi di cooperazione che integrano le azioni per il clima. Numerosi gli eventi promossi dalla Direzione Generale per lo sviluppo sostenibile, per il danno ambientale e per i rapporti con l'Unione europea e gli organismi internazionali (SVI) del Ministero dell’Ambiente per richiamare l’attenzione sulle attività di cooperazione tese a favorire processi di mitigazione e adattamento nei paesi emergenti e in via di sviluppo.

Sabato 12 novembre il Ministero dell’Ambiente ha ospitato, presso il Padiglione italiano, l’evento organizzato dalla Global Alliance for Climate Smart Agriculture (GACSA) della FAO dal titolo “Opportunità di investimento nel settore agricolo”. L’evento ha avuto l’obiettivo di esplorare alcune delle opportunità correlate all’innovazione negli investimenti in favore della Climate Smart Agriculture, mettendo insieme esperti di alto livello da diversi settori, tra cui rappresentati di governi, organizzazioni internazionali, istituzioni finanziarie ed enti di ricerca.

La Climate Smart Agriculture (CSA) è un approccio promosso, a partire dal 2010, dalla FAO e punta a creare condizioni tecniche, politiche ed investimenti per uno sviluppo agricolo sostenibile che faccia fronte ai problemi connessi ai cambiamenti climatici e garantisca al contempo sicurezza alimentare. In una CSA è fondamentale un approccio integrato alle tre dimensioni dello sviluppo sostenibile (economica, sociale e ambientale) che risponda e si adatti alle condizioni locali.

I relatori hanno messo in rilievo come, ad oggi, il settore dell’agricoltura sia sotto-finanziato nell’ambito del panorama globale della finanza per il clima (climate finance) e come solo una piccola frazione dei finanziamenti per l’agricoltura sia diretta al finanziamento della CSA. Gli interventi si sono, dunque, concentrati sull’analisi di strategie innovative per la mobilizzazione delle risorse necessarie ad aumentare la dimensione di applicazione della CSA a partire da buone pratiche e storie di successo già esistenti.

 

Galleria fotografica

Marrakech, 12 novembre - Alcuni momenti dell’evento organizzato dalla Global Alliance for Climate Smart Agriculture (GACSA) della FAO