Paesi CARICOM
(Antigua e Barbuda, Bahamas, Barbados, Belize, Dominica, Grenada, Guyana, Haiti, Jamaica, St. Kitts e Nevis, St. Lucia, St. Vincent e le Grenadine, Suriname, Trinidad e Tobago)

Le piccole isole in via di sviluppo rappresentano una realtà complessa che il Ministero dell’Ambiente ha sempre sostenuto. La particolare vulnerabilità ai cambiamenti climatici compromette la stessa esistenza di questi territori, minaccia lo sviluppo economico e produce un forte impatto sulla coesione sociale e sulle condizioni di vita locali.

Alla luce dei risultati conseguiti nell’area dell’Oceano Pacifico, il Ministero dell’Ambiente ha avviato un programma di cooperazione di vasta portata, con i 14 paesi che compongono l’area CARICOM (Antigua e Bermuda, Bahamas, Belize, Barbados, Cuba, Dominica, Grenada, Guyana, Haiti, Jamaica, Santo Domingo, St. Kitts e Nevis, St. Vincent e Grenadines, St. Lucia, Suriname, Trinidad e Tobago). Tale programma permetterà di realizzare significativi progetti sui sistemi di allerta meteo e sosterrà la promozione e l’utilizzo delle energie rinnovabili.

L’aspetto innovativo di questo programma è il coinvolgimento del Centro della Comunità Caraibica sui Cambiamenti Climatici basato in Belize, un centro di ricerca locale che consentirà di facilitare il dialogo con il territorio.

Il Ministero contribuirà alle attività previste con un co-finanziamento di 6 milioni di euro.

Ad oggi, il Protocollo d’Intesa per la cooperazione sul cambiamento climatico, la vulnerabilità, l’adattamento e la mitigazione è stato firmato, oltre che dal Ministero dell’Ambente italiano, da 10 paesi dell’area Caricom:

• Antigua e Barbuda (25 gennaio 2016);
• Bahamas (22 marzo 2016);
• Belize (8 dicembre 2015);
• Dominica (4 febbraio 2016);
• Guyana (8 dicembre 2015);
• Haiti (24 novembre 2015);
• Santa Lucia (25 novembre 2015);
• Saint Kitts and Nevis (4 marzo 2016);
• Saint Vincent and the Grenadines (10 maggio 2016);
• Grenada (3 giugno 2016)

Il Piano di Lavoro, allegato al Protocollo di Intesa, si sviluppa in due principali filoni di attività.

Il primo è dedicato allo sviluppo delle energie rinnovabili e prevede cinque sotto programmi, rispettivamente indirizzati: allo sviluppo di misure di adattamento; all’identificazione, attuazione e verifica degli obiettivi nazionali di riduzione; all’attuazione e rafforzamento di piani e politiche sull’energia; all’elettrificazione delle zone rurali; allo sviluppo di fonti di energie rinnovabili.

Il secondo è dedicato al tema dell’adattamento e si articola in due sotto programmi, rispettivamente indirizzati: alla riduzione dei rischi causati da eventi meteorologici estremi e alla protezione e conservazione degli ecosistemi marini e territoriali delle coste.

Fino ad oggi, il Comitato Congiunto - composto da tre rappresentanti per Parte italiana e da un rappresentante per ciascuno dei Paesi CARICOM -  ha approvato 11 progetti che saranno realizzati negli stati di Antigua e Barbuda, Bahamas, Belize, Dominica, Grenada, Guyana, Haiti, Santa Lucia, Saint Vincent e Grenadine, St. Kitts e Nevis con un budget complessivo di quasi 6,9 milioni di dollari:

• “Electric School Bus Pilot” (Antigua e Barbuda);
• “Identification and implementation of Bahamas’ nationally determined contributions Retrofitting of the Anatol Rodgers high school” (Bahamas);
• “Installation of a 75 KW grid-tied with battery backup Solar PV System at the DOWASCO Sewer Treatment Plant” ( Repubblica Dominicana);
• “Extending water availability to the rural areas of Carriacou using Salt Water Reverse Osmosis (SWRO) Desalinization powered by a Photo Voltaic (PV) Renewable Energy System” (Grenada);
• “Transitioning to national energy security: Bartica as a model Green Town” (Guyana);
• Solar Carport and Electric Vehicle” (Santa Lucia);
• “Extending water availability to Port Elizabeth using Salt Water Reverse Osmosis (SWRO) Desalinization powered by a Photo Voltaic (PV) Renewable Energy System (Saint Vincent e Grenadine);
• “Reducing the Carbon Footprint of San Ignacio and Five Surrounding Villages in the Cayo District” (Belize);
• “Piloting of a Public School Bus Transportation System for St. Kitts Using Renewable Energy” (St. Kitts e Nevis);
• “Implementation of a 110 kW Distributed Solar Electricity System for a Low Income Residential Development in Ouanaminthe” (Haiti);
• “Grid-Interactive Solar PV Systems for Schools and Clinics in Antigua” (Antigua e Barbuda). 

 

   Aggiornamenti

    25/07/2017   Terza riunione del Comitato Congiunto a New York
    08/12/2016   Seconda riunione del Comitato Congiunto: approvati i primi 7 progetti
    25/04/2016   Cooperazione con i Paesi Caricom: a New York la prima riunione del Comitato Congiunto

 

Contatti
Samantha Sapienza
AT Sogesid
sapienza.samantha@minambiente.it
s.sapienza@sogesid.it
Tel. 06 5722 8152

Emanuela Vignola
AT Sogesid
vignola.emanuela@minambiente.it
e.vignola@sogesid.it
Tel. 06 5722 8176

Documentazione
- Protocollo d’Intesa con i paesi Caricom (2015, EN)
- Protocollo d’Intesa con il Centro Caraibico sui Cambiamenti Climatici del Belize (23 novembre 2015, EN)
- Piano di Lavoro Caricom EN

 

Galleria fotografica

New York, luglio 2017 - Alcuni momenti della riunione del Comitato Congiunto

 

Parigi, dicembre 2015 - La firma del protocollo tra i rappresentanti dei paesi Caricome e il direttore generale La Camera.
Parigi, dicembre 2015 - La firma del protocollo tra i rappresentanti alla presenza del ministro Galletti.
Parigi, dicembre 2015 - I partecipanti alla firma del protocollo.