La cooperazione bilaterale con la Palestina parte con la firma, il 23 febbraio 2016, del Protocollo di Intesa tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare della Repubblica italiana e l’Autorità per la Qualità dell’Ambiente (EQA) della Palestina.

In base al Piano di Lavoro, e alle decisioni prese dal Comitato Congiunto nel corso dei successivi incontri, la cooperazione tra Italia e Palestina si focalizzerà su diversi settori, tra cui:

•  gestione dei rifiuti
•  riduzione dell’inquinamento dell’aria;
•  contrasto al degrado del suolo;
•  protezione della biodiversità;
•  gestione delle aree protette;
•  sostegno istituzionale all’EQA in vista del miglioramento, anche attraverso il ricorso a immagini satellitari, del sistema di monitoraggio dello stato dell’ambiente e della valutazione di impatto ambientale
   e strategica;
•  rafforzamento del quadro legale e istituzionale per la difesa e la protezione dell’ambiente;
•  assistenza al monitoraggio e alla pianificazione ambientale, anche per garantire il rispetto degli impegni assunti nel contesto internazionale;
•  sostegno al rafforzamento dei meccanismi di prevenzione dell’inquinamento, in particolare attraverso l’analisi della qualità dell’aria, la gestione dei rifiuti pericolosi e il recupero degli scarti di produzione
  dell’olio di oliva;
•  campagne di educazione e sensibilizzazione a favore della protezione dell’ambiente rivolte alla popolazione locale;
•  attività per il miglioramento dell’utilizzo del terreno (Land Use).

 

   Aggiornamenti

    02/11/2016   Seconda riunione del Comitato Congiunto in Palestina
    26/05/2016   Prima riunione del Comitato Congiunto a Ramallah
 

 

Contatti
Gabriella Rossi Crespi
AT Sogesid
rossicrespi.gabriella@minambiente.it
g.rossicrespi@sogesid.it
Tel. 06 5722 8153

Leonardo Gallico
AT Sogesid
gallico.leonardo@minambiente.it
l.gallico@sogesid.it
Tel. 06 5722 8125

Documentazione
- Protocollo d'Intesa Italia - Palestina (23 febbraio 2016, EN
- Piano di Lavoro Palestina (26 maggio 2016, EN)