Djibouti, 11 Luglio 2017- Esperti del Ministero dell’Ambiente Italiano, supportati da un gruppo di tecnici dell’ENEA, hanno svolto una missione tecnica in Gibuti, per mettere a fuoco le priorità di cooperazione bilaterale nell’ambito del Protocollo firmato con il Ministero dell’Habitat, della Pianificazione e dell’Ambiente della Repubblica di Gibuti, a Marrakech il 17 novembre 2016.

Il Ministro dell’ambiente gibutiano ha illustrato le priorità nazionali sull’accordo di collaborazione ed ha espresso gratitudine alla controparte italiana, confermando che questo è il primo accordo bilaterale con un paese europeo sottoscritto dal Ministero. Inoltre, vi è interesse, da parte del Presidente della Repubblica del Gibuti, a realizzare le iniziative cosiddette  “green building” all’interno del nuovo Campus Universitario.

Nel corso dell’incontro, alla presenza degli esperti ENEA e dei tecnici locali, sono stati illustrati i due settori di intervento su cui si vuole andare ad operare attraverso il Protocollo d’Intesa: agro-pastoralismo e greening buildings.

In questi mesi i tecnici delle due controparti elaboreranno le proposte progettuali sui diversi settori che saranno approvate al prossimo Comitato Congiunto di Novembre 2017.