In seguito al quinto invito a presentare proposte di progetto del programma comunitario LIFE+, il National Contact Point italiano ha ricevuto 312 proposte che sono state trasmesse alla Commissione europea per partecipare alla selezione. In totale la Commissione ha ricevuto 1078 proposte da organismi pubblici o privati dei 27 Stati membri dell’UE così distribuite: LIFE+ Politica ambientale e Governance 607; LIFE+ Natura e Biodiversità 268; LIFE+ Informazione e Comunicazione 203. Di queste, 202 sono state selezionate per un cofinanziamento nell’ambito delle tre componenti del programma. In totale, i progetti selezionati rappresentano un investimento di circa 516,4 milioni di Euro, di cui 268,4 milioni di Euro sono stati stanziati dall'Unione Europea a titolo di co-finanziamento.

I progetti italiani ammessi al cofinanziamento sono in totale 40 ripartiti tra le tre distinte componenti in cui si articola il Programma: 23 della componente Politica ambientale & Governance, 1 della componente Informazione & Comunicazione e 16 della componente Natura & Biodiversità.

L'importo complessivo dei cofinanziamenti comunitari assegnato ai progetti italiani è superiore a 38,9 Milioni di Euro a fronte di una allocazione nazionale indicativa di partenza che per il 2011 era pari a 23.509.232 di Euro. L’investimento complessivo in Italia sarà di 78,2 Milioni di Euro.

L’Italia si conferma quindi per il quarto anno consecutivo lo Stato Membro che ha ottenuto il più alto numero di progetti finanziati e la quota più cospicua di cofinanziamenti.

L'avvio ufficiale dei progetti è avvenuto a Roma il 7 novembre 2011 con il Kick - Off meeting organizzato dal Focal Point nazionale di LIFE+ alla presenza della Commissione europea e del Team di Monitoraggio Astrale-Timesis.

 

Beneficiari del Call 2011


Di seguito una breve rassegna dei progetti italiani che hanno ottenuto il cofinanziamento comunitario.

 

LIFE+ Politiche ambientali e governance


Low resources Low energy "Ennobling mixtures of waste for full low-energy replacement of exhaustible natural resources in building materials output" (Majorca S.p.A.)

Obiettivo del progetto è la drastica riduzione del consumo di energia non rinnovabile grazie alla produzione di un nuovo tipo di rivestimento da muro e da pavimento simile alle piastrelle di ceramica. Il progetto intende realizzare un processo in grado di riciclare i rifiuti come la calce esausta e convertirli in rivestimenti mediante una pratica di riciclaggio innovativa che non usa acqua, destinata ai rifiuti contenenti vetro, calce e residui di pietra naturale. Questo processo consentirà di ridurre il consumo di acqua ed energia durante la produzione di rivestimenti da muro e da pavimento.
Sito web del progetto: http://www.majorca.it/progetto-life/life-2011/obiettivi-del-progetto

 

COSMOS-RICE "Colloidal Silica Medium to Obtain Safe inert from RICE husk ash" (Centro Servizi Multisettoriale e Tecnologico)

Il progetto mira a sviluppare un metodo per trattare le ceneri leggere, estraendo gel di silice dalle ceneri di lolla di riso per rendere inerti i rifiuti urbani solidi mediante un processo chimico. In tal modo il progetto intende dimostrare che l'uso di uno scarto agricolo (lolla di riso) comporta un minor impatto ambientale nonché costi ridotti.
Sito web del progetto: http://cosmos-rice.csmt.eu/ 

 

 

CALEIDOS "Chemical assessment according to legislation enhancing the In silico documentation and safe use" (Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri)

La finalità del progetto è fornire mediante modelli computerizzati, orientamenti pratici agli utenti di metodi di prova di laboratorio che non prevedono sperimentazioni sugli animali, come il QSAR, ai fini della valutazione delle sostanze chimiche nell'ambito del regolamento REACH. Il progetto intende inoltre organizzare una valutazione valida sotto il profilo statistico dei risultati di 25 metodologie QSAR, utilizzandole per predire le proprietà delle sostanze chimiche registrate in ambito REACH e rendere disponibile al pubblico uno strumento web per predire le proprietà di tali sostanze chimiche.
Sito web del progetto: http://www.caleidos-life.eu

 

PERHT "Parking green services for better environment in historic towns" (Azienda Consorzio Trevigiano Trasporti SpA)

Il progetto mira a trasformare le strutture di parcheggio dell’area urbana di Treviso in "piattaforme per la mobilità urbana verde", in grado di ridurre l'impatto del traffico automobilistico sull'ambiente e sulla salute. Una migliore gestione dei servizi di parcheggio, comprensiva di sistemi di parcheggio flessibile e una migliore logistica cittadina saranno incorporati nel piano generale per la gestione della mobilità nella città di Treviso. Il progetto mira inoltre a integrare i servizi di parcheggio con i trasporti pubblici e altri servizi pubblici per la mobilità collettiva e promuovere così la diffusione della mobilità elettrica sia per le persone, sia per le merci.
Sito web del progetto: http://www.perht-lifeplus.eu

 

MuSAE "Municipalities Subsidiarity for Actions on Energy" (Comune di Perugia)

Gli obiettivi di questo progetto sono fornire ai piccoli comuni uno strumento semplificato e condiviso per la pianificazione ambientale ed energetica. Questo strumento inciderà positivamente sullo sviluppo delle energie rinnovabili (comprese le fonti solari, termiche e fotovoltaiche, eoliche, idrauliche, geotermiche e da biomassa) e sulla riduzione del consumo energetico, generando inoltre vantaggi per l'ambiente. Il progetto intende inoltre sensibilizzare i funzionari comunali, i cittadini, le imprese locali e le altre parti interessate sulla specificità della zona in termini di consumo e fonti di energia, nonché alla penetrazione del mercato delle energie rinnovabili.
Sito web del progetto: http://www.life-musae.it/

 

 

WSTORE2 "Conciliare l’agricoltura con l’ambiente attraverso nuove forme di governance dell’acqua nelle zone costiere salmastre" (Veneto Agricoltura)

Scopo del progetto è dimostrare l'efficacia di un processo innovativo finalizzato a massimizzare e ottimizzare l'uso delle acque meteoriche nelle zone costiere rurali in modo da immagazzinare l’acqua di qualità (bassa salinità) e renderla disponibile in modo efficiente per il mantenimento delle zone naturali, inclusi i siti Natura 2000, dell’agricoltura, delle attività turistico-ricreative.
Sito web del progetto: http://www.wstore2.eu/

 

 

CRESIM "Fabbricazione ad efficienza Energetica di CFRP da fibre di carbonio rigenerate utilizzando iniezione ed impregnazione per spruzzo in alta pressione e destampaggio rapido" (AFROS Spa)

Il progetto dimostrerà un processo pilota innovativo per la produzione di plastiche composite rinforzate con il riutilizzo dei rifiuti di fibra di carbonio (CFRP). Il progetto mira a dimostrare i modi di utilizzo di tali materiali in un'ampia gamma di applicazioni, tra cui l'ingegneria civile, le attrezzatura sportive, la biomedicina, i componenti audio e gli strumenti musicali di alta gamma, generando al tempo stesso notevoli benefici ambientali.
Sito web del progetto: http://www.life-cresim.com/

 

SOREME "Low cost sorbent for reducing mercury emissions" (CNR - Istituto di chimica dei composti organo-metallici)

Il progetto mira a dimostrare l'utilizzo di un sorbente innovativo, per la rimozione del mercurio dalle emissioni gassose di diversi cicli di produzione industriale, che sarà prodotto a partire da carbone attivo impregnato di zolfo estratto da pneumatici esausti ad un costo inferiore rispetto a quello dei carboni attivi non impregnati.
Sito web del progetto: http://www.pi.iccom.cnr.it/soreme/?lang=it

 

W-LAP "Waste eliminating and water-free new revolutionary technology for surface treatment of marbles, stones and tiles" (Ceramica Fondovalle SpA)

Gli obiettivi principali di questo progetto sono la riduzione del consumo d'acqua nella finitura delle piastrelle e la riduzione al minimo dei fanghi di lisciatura, un prodotto di scarto. Il progetto intende raggiungere gli obiettivi per mezzo dell'applicazione controllata di uno strato polimerico sulla superficie delle piastrelle, il che consentirà ai produttori di ottenere lo stesso risultato estetico della lisciatura e della lucidatura della superficie delle piastrelle, sigillando nel contempo le mattonelle.
Sito web del progetto: http://www.fondovalle.it/life/
 

 

BIOREM "Innovative System for the Biochemical Restoration and Monitoring of Degraded Soils" (CNR - Istituto per lo Studio degli Ecosistemi)

Il principale obiettivo di questo progetto è dimostrare una metodologia integrata innovativa per il ripristino e il monitoraggio biochimico dei suoli degradati, che possono essere bonificati combinando la rivegetazione con l'aggiunta di materiale organico esogeno. Per quanto riguarda il monitoraggio del suolo, il progetto promette un monitoraggio più veloce, accurato e dinamico delle condizioni del suolo. Questo contribuirà all'elaborazione di strategie e politiche di ripristino e sviluppo altamente mirate.
Sito web del progetto: http://www.biorem.ise.cnr.it/
 

 

BLUE AP "Bologna Local Urban Environment Adaptation Plan for a Resilient City " (Comune di Bologna)

L’obiettivo principale del progetto è fornire alla città di Bologna un piano di adattamento locale che consenta alla città di adattarsi meglio ai cambiamenti climatici attraverso un processo partecipativo che vede coinvolti istituzioni, cittadini e imprese del territorio. Il progetto, consolidando un modello di amministrazione e di progettazione fruibile da un ampio numero di comuni già firmatari del Patto dei Sindaci, istituirà un sistema informativo innovativo (che integri i dati ambientali con quelli sociali) in grado di generare nuove informazioni relative ai rischi e alla vulnerabilità ai cambiamenti climatici a Bologna e offrendo un sostegno di avviamento alle parti interessati locali, elaborerà e varerà alcune delle misure e delle azioni definite dal piano di adattamento locale
Sito web del progetto: http://www.blueap.eu/site/.

 

ReQpro "A model to reclaim and reuse wastewater for quality crop production" (Centro Ricerche Produzioni Animali S.p.A.)

Il progetto mira a contribuire alla protezione delle risorse idriche per mezzo di un riutilizzo delle acque reflue per l'irrigazione dei terreni agricoli trattate con sistemi ad alta efficienza, sostituendo così nell'uso le risorse idriche di superficie e di falda. Questo obiettivo sarà conseguito sviluppando un modello di riutilizzo dell'acqua per irrigare colture di qualità pregiata.
Sito web del progetto: http://www.crpa.it/nqcontent.cfm?a_id=11828&tt=t_law_market_www

 

MAKING GOOD NATURA "Making public good provision the core business of Natura 2000" (CURSA - Consorzio Universitario per la Ricerca Socioeconomica e per l’Ambiente)

L'obiettivo principale del progetto è applicare un modello di governance che si basa sull’individuazione di metodologie partecipative che implementino il pagamento per i servizi ecosistemici (PES) e di forme di autofinanziamento, attribuendo un valore quantitativo in termini biofisici ad alcuni servizi che sono fuori dal mercato, come gli habitat per le specie selvatiche, la conservazione del suolo, l'impollinazione, la purificazione dell’acqua. L’iniziativa coinvolge alcuni SIC situati in Calabria, Campania, Emilia Romagna, Marche, Lombardia e Sicilia.
Sito web del progetto:
http://www.lifemgn-serviziecosistemici.eu/IT/home/Pages/default.aspx
Twitter: https://twitter.com/LifeMGN
Facebook: http://www.facebook.com/ProgettoLifeMakingGoodNatura?ref=hl

 

LIGHT PET "Innovative process and soLutions to reduce the weIGHt of PET containers and boost the diffusion of the green purchases” (Società Industrializzazione Progettazione e Automazione SpA)

Scopo del progetto è sviluppare un nuovo processo ed un impianto pilota per la produzione di contenitori in PET basato sul processo di inietto-compressione che consentirà la riduzione del consumo di PET (grazie alla riduzione del peso dei contenitori e all’incremento del PET riciclato), la riduzione dei consumi energetici e l’eliminazione di oli idraulici nel processo produttivo.
Sito web del progetto: http://www.lifeplus-lightpet.com/

 

RESIFORMED "RESILienza al cambiamento climatico nelle FOReste MEDiterranee" (Regione Siciliana)

Il progetto mira a preservare i sistemi forestali in ambiente mediterraneo dai rischi derivanti dai cambiamenti climatici, tramite naturalizzazione, aumento di biodiversità e migliorata reattività nei processi di recupero in seguito ad eventi destabilizzanti.
Sito web del progetto: http://www.resilformed.eu/it

 

 

 

RII "Riqualificazione Integrata Idraulico-ambientale dei rii appartenenti alla fascia pedemontana dell’Emilia Romagna" (Regione Emilia-Romagna)

Gli obiettivi specifici del progetto consistono nell'introdurre e testare l'efficacia di strategie innovative di gestione del territorio che prevedono interventi sperimentali volti a riportare il corso d’acqua ad un assetto più sicuro e più vicino a quello naturale, nonché nel delineare nuove forme di incentivazione e indennizzo per coinvolgere gli agricoltori in interventi di riduzione del rischio di alluvione.
Sito web del progetto: http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/life-rii

 

ECOREMED "Implementation of eco-compatible protocols for agricultural soil remediation in Litorale Domizio-Agro Aversano NIPS" (Università degli Studi di Napoli Federico II, Centro Interdipartimentale di Ricerca Ambiente)

Scopo del progetto è definire un protocollo operativo per la bonifica sostenibile dei suoli agricoli nel SIN "Litorale Domitio-Agro Aversano" e strumenti normativi e finanziari mirati a migliorare il recupero dei terreni agricoli degradati, restaurando la fertilità agronomica e migliorando il paesaggio.
Sito web del progetto: http://www.ecoremed.it/

 

PRISCA "Pilot project for scale re-use starting from bulky waste stream" (Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento Sant'Anna)

Il progetto PRISCA si propone di contribuire all’implementazione della Strategia Tematica sui rifiuti e risorse naturali e della Direttiva 2008/98/CE promuovendo la preparazione al riuso dei rifiuti ingombranti a smaltimento (CER 200307) attraverso la dimostrazione di fattibilità di 2 centri di riuso a Vicenza e a San Benedetto del Tronto.
Sito web del progetto: http://www.progettoprisca.eu

 

CLEAN-ROADS "Addressing the environmental impact of salt use on the roads" (Provincia Autonoma di Trento)

L'obiettivo generale del progetto è ridurre i problemi ambientali connessi all'uso diffuso delle sostanze per la rimozione/prevenzione della formazione di ghiaccio durante le operazioni di manutenzione stradale invernale nella Provincia Autonoma di Trento. Il progetto consentirà un uso più efficiente del sale, quale sostanza anti-congelante grazie alla contemporanea diffusione delle informazioni relative allo stato della rete stradale con relativa sensibilizzazione degli utenti della strada.
Sito web del progetto: http://clean-roads.eu/

 

Lambro vivo "Miglioramento della qualità delle acque e degli habitat nella valle del Lambro" (Parco Regionale della Valle del Lambro)

Scopo del progetto è il miglioramento della qualità delle acque del fiume Lambro ed ampliamento degli habitat di transizione lungo il fiume. La qualità delle acque superficiali sarà migliorata creando ecosistemi filtranti basati sulle tecniche di fitopurificazione dell'acqua, eliminando le fonti di inquinamento nei tre affluenti minori e creando una zona umida permanente fra i comuni di Inverigo e Niblionno.
Sito web del progetto: http://www.lambrovivo.eu/

 

BIOSUR "Rotating bioreactors for sustainable hydrogen sulphide removal" (Consorzio Cuoiodepur Spa)

Il progetto intende dimostrare la sostenibilità economica ed ambientale di una biotecnologia innovativa basata sull’utilizzo di un Biotrickling Filter a letto rotante, per la rimozione dell’idrogeno solforato da effluenti gassosi contaminati.
Sito web del progetto: http://www.biosurproject.ue/

 

IPNOA "Improved flux Prototypes for N2O emission reduction from Agriculture" (West Systems S.r.l.)

L'obiettivo principale del progetto è contribuire alla riduzione della produzione di gas serra in agricoltura attraverso la diffusione, nella Regione Toscana, di strategie colturali che favoriscano un contenimento apprezzabile delle emissioni di N2O entro la fine del progetto (2016). Per conseguire tale risultato, saranno sviluppati due prototipi per monitorare i flussi di N2O e per misurare le emissioni di N2O dai suoli. Saranno anche identificate le migliori pratiche di gestione agro-ecosistemica per ridurre le emissioni del settore e si produrrà uno scenario analitico su scala regionale per individuare le misure da utilizzare come incentivo finanziario ai fini della riduzione di N2O.
Sito web del progetto: http://www.ipnoa.eu/en/

 

LIFE+ Informazione e Comunicazione


Safe Haven for Wild Birds “Changing attitudes towards illegal killing in North Mediterranean” (Lega Italiana Protezione Uccelli)

L'obiettivo del progetto è aumentare la conoscenza sulla gravità del problemi del bracconaggio nelle comunità locali, nel grande pubblico, tra i politici e nelle forze dell’ordine per ridurre il bracconaggio di specie avicole protette in tre “hot spots” europei: Sardegna (Italia), Isole Ioniche (Grecia), regione di Valencia (Spagna). A tal fine si sensibilizzeranno i principali gruppi di interesse in merito alle rotte migratorie delle specie oggetto delle attività illecite e degli effetti dell'uccisione illecita di volatili sulla biodiversità locale ed europea.
Sito web del progetto: http://www.leavingisliving.org/life/index.php/it/

 

LIFE+ Biodiversità


LIFE STRADE "Dimostrazione di un sistema per la gestione e riduzione delle collisioni veicolari con la fauna selvatica" (Regione Umbria)

Il progetto mira a sviluppare e diffondere in tre regioni italiane (Umbria, Toscana e Marche) nuovi strumenti atti alla gestione e a prevenire le collisioni fra i veicoli e fauna selvatica attraverso adeguate soluzioni tecniche e procedure di trattamento integrate ed uniformi. Sarà sviluppato e messo in funzione un nuovo sistema interattivo in grado di avvisare i conducenti e nel contempo dissuadere la fauna dall'attraversare le strade. Il sistema sarà sottoposto a prova su 150 km di strade provinciali.
Sito web del progetto: http://www.lifestrade.it/index.php/it/

 

BIOAQUAE "Biodiversity Improvement Of Aquatic Alpine Ecosystems" (Ente Parco Nazionale Gran Paradiso)

L'obiettivo del progetto è implementare azioni concrete di conservazione per migliorare la biodiversità degli ecosistemi acquatici d’alta quota nel SIC Parco Nazionale Gran Paradiso (IT1201000) nonché la conservazione della trota marmorata (Salmo marmoratus) inserita nell'allegato II della direttiva Habitat.
Sito web del progetto: http://www.bioaquae.eu/

 

LIFE+ Natura


ONE DEER TWO ISLANDS "Conservation of Red Deer Cervus elaphus corsicanus in Sardinia and Corse" (Provincia del Medio Campidano)

Il progetto mira a garantire la conservazione e l'ampliamento della popolazione del cervo corso (Cervus elaphus corsicanus) specie prioritaria dell'allegato II della direttiva Habitat, una sottospecie del cervo rosso europeo presente in otto siti Natura 2000 in Sardegna e in Corsica. Fra le misure si prevedono la reintroduzione di animali, il ripristino dell'habitat, l'aumento della consapevolezza del pubblico circa il valore ecologico della specie.
Sito web del progetto: http://www.onedeertwoislands.eu/

 

 

GESTIRE “Development of the strategy to manage the Nature 2000 network in the Lombardia region" (Regione Lombardia)

L'obiettivo generale del progetto è sviluppare la strategia per la gestione integrata dei 241 siti Natura 2000 della Regione Lombardia nel periodo 2014-2020 e la redazione del PAF (Prioritised Action Framework).
Sito web del progetto: http://www.life-gestire.eu/index.aspx

 

Un Falco per Amico "Integrated effort for the conservation of the Lesser Kestrel in the SPA “Alta Murgia" (Comune di Gravina in Puglia)

Obiettivo principale del progetto è la conservazione della specie del Falco Grillaio (Falco naumanni) attraverso il monitoraggio a lungo termine della popolazione nei comuni di Gravina in Puglia e di Altamura ed il recupero del maggiore numero possibile di pulli che cadono dai nidi nei centri storici di questi Comuni.
Sito web del progetto: http://www.unfalcoperamico.it/

 

 

MED-WOLF "Best practice actions for wolf conservation in Mediterranean – type areas" (Istituto di Ecologia Applicata)

Il progetto mira a promuovere la presenza stabile del lupo nelle zone rurali dell’Europa Mediterranea dell’Ovest (Italia e Portogallo) attraverso la riduzione dei conflitti fra le esigenze dei grandi carnivori e le attività umane.
Sito web del progetto: http://www.medwolf.eu/

 

 

 

Pelagic Birds "Conservation of the main european population of Calonectris d. diomeda and other pelagic birds on Pelagic Island" (Università degli studi di Palermo - Dipartimento DEMETRA)

L'isola di Linosa ospita oltre il 60% della popolazione italiana di berta maggiore (Calonectris diomedea) e oltre il 20% di quella europea. Gli obiettivi principali del progetto sono proteggere la popolazione in fase di riproduzione della specie a Linosa, minacciata dalle incursioni del ratto comune, nonché ripristinare la condizione naturale degli ecosistemi dell'isola eliminando le specie esotiche più invasive.
Sito web del progetto: www.pelagicbirds.eu

 

FAGUS "Forests of the Apennines: Good practices to coniugate Use and Sustainability" (Ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano)

L'obiettivo generale di questo progetto è garantire la conservazione a lungo termine degli habitat 9210* (Faggeti degli Appennini con Taxus e Ilex) e 9220* (Faggeti degli Appennini con Abies alba e faggete con Abies nebrodensis) nei Parchi Nazionali del Cilento e Vallo di Diano e del Gran Sasso e Monti della Laga. Il progetto mira a rafforzare la diversità e i valori biologici di tali habitat, senza incidere negativamente sull'economia della popolazione locale.
Sito web del progetto: http://www.fagus-life-project.eu/it/

 

 

LIFE AUFIDUS "Habitat restoration actions in the SCI "Ofanto Valley - Lake Capacciotti" (Provincia di Barletta, Andria, Trani)

L'obiettivo principale del progetto è il ripristino di due habitat costieri nell’area SIC "Fiume Ofanto e Lago di Capacciotti" e nel promuovere una più forte coscienza pubblica volta alla protezione delle aree umide e degli habitat costieri.
Sito web del progetto: http://lifeaufidus.it/

 

 

"T.E.N. (Trentino Ecological Network): a focal point for a Pan-Alpine Ecological Network" (Provincia Autonoma di Trento)

Il progetto si propone l’attuazione di 12 azioni dimostrative per la tutela di habitat e specie di interesse comunitario e per il contrasto di specie alloctone presenti sul territorio della Provincia Autonoma di Trento e lo sviluppo di un nuovo modello gestionale integrato innovativo basato sulla progettazione di una Rete Ecologica Polivalente (T.E.N.) a valenza provinciale che si articolerà in una dozzina di “reti di riserve”. Parallelamente, si giungerà a delineare un PAF su scala regionale sulla base di programmi di azione per ambito omogeneo di siti Natura 2000, della relativa quantificazione dei costi di gestione di lungo periodo e l’individuazione degli strumenti finanziari per il suo cofinanziamento.
Sito web del progetto: http://www.lifeten.tn.it/

 

CON.FLU.PO "Restoring connectivity in Po river basin opening migratory route for Acipenser naccarii * and 10 fish species in Annex II" (Regione Lombardia - DG Agricoltura)

Il progetto mira a conservare lo storione cobice (Acipenser naccarii), un pesce anadromo migratorio endemico del fiume Po e del suo bacino fluviale. Le principali azioni del progetto comprendono la costruzione di passaggi nelle dighe e le reintroduzione e il rafforzamento delle specie obiettivo nonché l'eliminazione delle specie esotiche invasive.
Sito web del progetto: http://www.life-conflupo.eu

 

 

CARABUS "Tutela e conservazione di habitat di specie per il consolidamento della popolazione di Carabus olympiae in Valsessera" (Ermenegildo Zegna Holditalia SpA)

L'obiettivo del progetto è ridurre la minaccia di estinzione del Carabus olympiae* attraverso interventi di ricostituzione di habitat di specie anche attraverso la sensibilizzazione e la realizzazione di infrastrutture in grado di avvicinare i fruitori alla specie, individuando un modello di gestione forestale in grado di promuovere interventi di restauro degli habitat a favore di questa specie prioritaria.
Sito web del progetto: http://www.lifecarabus.eu/index.php?lang=it

 

Leopoldia "Ripristino degli habitat dunali nel paesaggio serricolo del golfo di Gela per la salvaguardia di Leopoldia gussonei” (Università degli Studi di Catania - Facoltà di Agraria)

Scopo del progetto è ristabilire e proteggere gli habitat dunali (2110, 2120, 2210, 2230, 2250*) più adatti alla conservazione e alla diffusione della Muscari gussonei (detta anche Leopoldia gussonei), una specie vegetale prioritaria endemica della Sicilia, in particolare nella zona Camarino-Pachinense. Questa specie, circoscritta alle dune, a livello regionale è di norma ristretta ai siti di Mocconi di Gela, Cava Randello e al sito Natura 2000 "Vallata del fiume Ippari".
Sito web del progetto: http://www.leopoldia.eu/

 

LIFE PRATERIE "Azioni urgenti per la conservazione delle praterie e dei pascoli nel territorio del Gran Sasso e dei Monti della Laga" (Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga)

Il progetto ha un duplice obiettivo: la conservazione a lungo termine delle praterie nel territorio del Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga, incoraggiando pratiche di pascolo adeguate e la gestione delle infrastrutture turistiche in modo da limitare l’accesso incontrollato ad aree con alto valore naturalistico.
Sito web del progetto: http://www.lifepraterie.it/
 

 

 MIPP “Monitoring of insects with public participation” (Corpo Forestale dello Stato)

Il progetto mira a sviluppare e collaudare "sul campo" metodi di monitoraggio, approvati dalla regione Lombardia, in quattro riserve naturali italiane per: Osmoderma eremita, Lucanus cervus, Cerambyx cerdo, Rosalia alpina e Morimus funereus. I volontari saranno coinvolti nel monitoraggio attraverso segnalazioni via Internet.
Sito web del progetto: http://lifemipp.eu/mipp/new/index.jsp

 

SOS Tuscan Wetlands "Control of invasive alien species to restore threatened habitats in inland wetlands of northern Tuscany" (Consorzio di Bonifica del Padule di Fucecchio)

L'obiettivo principale del progetto è migliorare lo stato di conservazione degli habitat e delle specie nelle zone umide interne di 4 siti Natura 2000 della Toscana settentrionale: "Lago di Sibolla", "Palude di Pardi", "Bosco di Chiusi e Paduletta di Ramone" nonché "Padule di Fucecchio". Tutti i siti sono seriamente minacciati da specie di fauna e flora esotiche invasive, quali la nutria (Myocastor coypus) e la specie invasiva di arbusto Amorpha fruticosa.
Sito web del progetto: http://www.life-sostuscanwetlands.eu/it/
 


Monografie realizzate dalla Commissione Europea dedicate ai progetti che hanno ottenuto il cofinanziamento a livello comunitario