I progetti italiani ammessi al cofinanziamento sono in totale 55 ripartiti tra le tre distinte componenti in cui si articola il Programma: 39 della componente "Politica Ambientale & Governance", 2 della componente "Informazione & Comunicazione" e 14 della componente "Natura & Biodiversità".

L'importo complessivo dei cofinanziamenti comunitari assegnato ai progetti italiani è pari a 56,7 Milioni di Euro a fronte di una allocazione nazionale indicativa di partenza che per il 2012 era di 24.324.882 Euro. L’investimento complessivo in Italia rappresentato dai progetti sarà di 111,3 Milioni di Euro.

L’Italia si conferma lo Stato Membro che ha ottenuto la quota più cospicua di cofinanziamenti.

 

Progetti "Politica ambientale e Governance"


LIFE BIOCLOC (Università degli Studi di Firenze - Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale) "BIOprocess ControL through Online titrimetry to reduce Carbon footprint in wastewater treatment"

Gli obiettivi di questo progetto sono quelli di dimostrare l'idoneità di uno strumento di monitoraggio innovativo per il controllo di processi a fanghi attivi basato sulla misurazione in linea del tasso di nitrificazione. A fini dimostrativi, la tecnologia verrà installata nell'impianto di trattamento delle acque reflue di uno stabilimento tessile. Si prevede che la nuova strategia di monitoraggio e controllo attui un risparmio energetico e riduca l'impronta di carbonio del trattamento, migliorando al contempo la qualità delle acque effluenti attraverso il controllo della concentrazione di ossigeno e la rimozione dei nutrienti dalle acque reflue.
Sito web del progetto:  http://www.bioclocproject.eu/site.php

 

InBioWood (Consorzio di Bonifica veronese) "Increase Biodiversity through Wood Production" 

Il progetto mira ad aumentare e tutelare la biodiversità nelle zone in cui è minacciata dall'agricoltura intensiva. Questo obiettivo verrà realizzato introducendo e promuovendo piantagioni policicliche permanenti, un nuovo approccio alla silvicoltura che combina i vantaggi ambientali di una foresta naturale con i guadagni di produttività delle piantagioni artificiali. Questo farà aumentare e tutelerà la biodiversità nelle zone agricole, migliorerà la gestione delle risorse idriche e la rete di drenaggio e troverà un equilibrio tra i vantaggi ambientali e un buon reddito per gli agricoltori..
Sito web del progetto:  http://www.inbiowood.eu/

 LIFE PROSIL (Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri) "Promoting the use of in silico methods in industry" 

L'obiettivo di questo progetto è di favorire un atteggiamento proattivo nei confronti del regolamento REACH, puntando ad aiutare l'industria chimica a migliorare il proprio approccio in materia ambientale e a ridurre al minimo gli effetti sulla salute. Il progetto rivolgerà la propria attenzione anche alle nuove sostanze chimiche, consentendo all'industria di prendere in considerazione le pertinenti proprietà tossiche nella fase di programmazione di impianti chimici.
Sito web del progetto:  http://www.life- prosil.eu/

 

LIFE SMILE (Regione Liguria) "Strategies for MarIne Litter and Environmental prevention of sea pollution in coastal areas"

L'obiettivo di questo progetto è di ridurre e recuperare i rifiuti marini nelle zone costiere attraverso lo sviluppo di processi di governance e di un approccio integrato per la gestione dei rifiuti solidi secondo la filosofia della legislazione relativa alla gestione integrata delle zone costiere e dei rifiuti marini. Il progetto installerà un innovativo "meccanismo di cattura" dei rifiuti marini in una zona pilota.
Sito web del progetto:  http://life-smile.eu/ 

 

 

LIFE FIBERS (Università degli Studi di Genova, Dipartimento di scienze della terra, dell’ambiente e della vita) "Fibers innovative burning and reuse by SHS"

La finalità di LIFE FIBERS è di accrescere la conoscenza di metodi per il trattamento dei rifiuti contenenti amianto mediante la produzione e la realizzazione di due forni prototipo in grado di rendere inerti tali rifiuti utilizzando la tecnica di sintesi autopropagante ad alta temperatura. I forni verranno ampliati, in primo luogo su scala media e poi su scala preindustriale. Il progetto verificherà anche in che misura i rifiuti fibrosi vengano trasformati in minerali nuovi e contribuirà quindi al riutilizzo dei rifiuti trattati per la formazione di aggregati.
Sito web del progetto:  http://www.fibers-life.eu/

 

LIFE - HPRS (IMAL S.r.l.) "High Pressure Resination System" 

L'obiettivo di questo progetto è di ridurre l'impiego di resine nell'industria di produzione dei pannelli in legno attraverso la distribuzione della resina in funzione della superficie. Verrà sviluppata una nuova macchina resinatrice dotata di un sistema di iniezione ad alta pressione della miscela di colla, che si prevede riduca il consumo di energia nonché le emissioni di CO2 e di composti organici volatili.
Sito web del progetto:  http://www.hprsproject.eu/

BioMethER LIFE+ (ASTER S.Cons.P.A.)  "Biomethane Emilia-Romagna Regional system" 

Il progetto Biomether vuole realizzare i primi due impianti dimostrativi in Italia per l’upgrading di biogas e la produzione di biometano per l’immissione diretta in rete e per l’uso come carburante. Il biometano è un combustibile rinnovabile ricavato dal trattamento del biogas proveniente da processi di degradazione di scarti organici; il trattamento (upgrading) lo rende del tutto assimilabile al gas naturale di origine fossile. Attraverso lo sviluppo di tecnologie di upgrading innovative, Biomether darà avvio al sistema regionale del biometano in Emilia-Romagna, dimostrando la fattibilità tecnica, economica ed ambientale di questa filiera. Parallelamente, il progetto ha l’obiettivo di formulare linee guida per il governo regionale che tengano conto di quali sono le migliori localizzazioni degli impianti e le migliori strategie per incentivare lo sviluppo di questa filiera.
Sito web del progetto:  http://www.biomether.eu/

 

LIFE AFTER-CU (Università di Firenze, Dipartimento di biotecnologie agrarie)" Anti- infective environmental friendly molecules against plant pathogenic bacteria for reducing Cu"

L'obiettivo generale di questo progetto è dimostrare le proprietà antinfettive di molecole peptidiche contro i batteri patogeni delle piante, allo scopo di sostituire i composti di rame tradizionali utilizzati in fitoiatria in agricoltura convenzionale e biologica.
Sito web del progetto:  http://www.lifeaftercu.com/it/the-project-after-cu/

 

LIFE BIONAD (CNR Istituto di chimica dei composti organometallici)  "Naturalised dyes replacing commercial colorants for environmentally friendly leather dyeing and water recycle"

Il principale obiettivo di BioNaD è di dimostrare l'utilizzo di una nuova categoria di tinture come coloranti per l'industria conciaria. Queste "tinture naturalizzate" si ottengono unendo le tinture al lattosio derivante da siero di latte di scarto. Un altro obiettivo del progetto è di dar prova dell'efficacia della degradazione su base batterica delle acque reflue delle tinture, permettendo così il riutilizzo di quest'acqua.
Sito web del progetto:  http://lifebionad.com/

 

LIFE RESAFE (Università La Sapienza di Roma, Dipartimento Ingegneria Chimica Materiali Ambiente)  "Innovative fertilizer from urban waste, bio-char and farm residues as substitute of chemicals fertilizers"

L'obiettivo principale del progetto è di dimostrare la produzione e l'uso di fertilizzante a salinità ridotta (RSF) come sostituto per i fertilizzanti chimici e minerali. Gli RSF saranno prodotti nell'ambito del progetto a partire da rifiuti organici urbani, residui organici delle attività agricole e carbone vegetale (bio-char).
Sito web del progetto:  http://www.liferesafe.com/it/ 

 

 

 

LIFE PLASTIC KILLER (PAL S.r.l.)  "Innovative plastic pollutants removal for efficient recycled wood panels production"

L'obiettivo principale di questo progetto è di realizzare e dimostrare la praticabilità di un impianto pilota efficiente in termini energetici in grado di separare finemente il legno riciclato dopo il consumo dalle impurità plastiche. Il legno riciclato verrà utilizzato principalmente per la fabbricazione di pannelli di fibra a media densità e secondariamente come biomassa "purificata".
Sito web del progetto:  http://www.plastickiller.eu/

 

LIFE PREFER (Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento Sant’Anna)  "PRoduct Environmental Footprint Enhanced by Regions"

Il progetto PREFER mira a dimostrare l'efficacia della metodologia dell'impronta ambientale europea in diversi settori. Il progetto si basa su un approccio d'insieme per la risoluzione dei problemi relativi alle limitate risorse umane e finanziarie comuni a molte piccole e medie imprese. Una serie di strumenti, mezzi e risorse sarà condivisa con le PMI locali a livello di gruppo al fine di coadiuvarle nell'applicazione della metodologia dell'impronta ambientale e di migliorare la prestazione ambientale dei loro prodotti.
Sito web del progetto:  http://www.lifeprefer.it/it-it/

LIFE CLIMATE CHANGE E-R (Regione Emilia Romagna, Direzione generale Agricoltura, economia ittica, attività faunistico – venatorie) "Reduction of greenhouse gases from agricultural systems of Emilia-Romagna"

Il progetto mira a ridurre le emissioni di gas a effetto serra provocate dalle filiere agroalimentari selezionate su scala regionale in Emilia Romagna. Si occuperà delle emissioni di metano (CH4) di origine enterica, di protossido di azoto (N2O) da suolo e letame, e di anidride carbonica (CO2) derivanti dall'impiego di energia. La finalità generale è di ridurre le emissioni di 0,2 milioni di tonnellate di CO2 equivalente in un periodo di tre anni nelle colture intensive specializzate (pomodori, fagiolini, grano, pesche e pere) e nelle filiere di produzione di carne bovina e latte.
Sito web del progetto:  http://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/climatechanger

 

LIFE EMaRES (Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Ingegneria Industriale)  "Enhanced Material Recovery and Environmental Sustainability for Small Scale Waste Management Systems"

Il progetto si propone di incrementare il riuso, il riciclo ed il recupero dei materiali presenti nei rifiuti mediante una selezione alla fonte e passare dal concetto di raccolta "differenziata" a quello di "selezionata". Il progetto prevede anche un’azione di sperimentazione della produzione di energia rinnovabile dalla frazione organica e di miglioramento delle caratteristiche agronomiche del compost.
Sito web del progetto:  http://www.emares.it/

 

LIFE OF WATER IS MAN LIFE (La Borghigiana S.r.l.) "Minimize the water footprint of the impactful H2O waste in the cutting cycle of natural stone blocks" 

L'obiettivo principale di questo progetto è di ridurre drasticamente il consumo d'acqua nelle operazioni di taglio delle pietre naturali, in particolare durante il processo di taglio della pietra serena (un tipo di arenaria). L'innovazione è basata su nuovi strumenti da taglio dotati di piccoli ugelli micronizzatori. Oltre al risparmio di acqua e alla produzione di polveri riciclabili al 100%, il progetto apporterà un miglioramento nelle condizioni di lavoro degli operai riducendo la quantità di spruzzi a cui sono soggetti.
Sito web del progetto:  http://www.laborghigiana.com/progetto-life/ 

 

LIFE GLUELESS (Fameccanica.Data S.p.A.)  "Petrol based Glue and Energy consumption reduction in diapers production processes"

La finalità del progetto è di dimostrare all'industria dei prodotti per l'igiene personale la possibilità di un impatto ambientale significativamente ridotto attraverso la limitazione dell'uso di colla nella fabbricazione di prodotti igienici assorbenti, come i pannolini. Il progetto si amplierà verso nuove combinazioni di termosaldatura e saldatura a ultrasuoni, garantendo una riduzione di oltre il 65% nell'uso di materiali primari non rinnovabili (colla a base di petrolchimici) e riduzioni significative in termini di energia e di costi.
Sito web del progetto:  http://www.fameccanica.com/it/life-project

 

LIFE ZEF-tile (Ceramica Alta S.r.l.) "Zero Emission Firing strategies for ceramic tiles by oxy-fuel burners and CO2 sequestration with recycling of byproducts"

L'obiettivo di questo progetto è di dimostrare la fattibilità dell'applicazione di tecnologie di ossicombustione alla fase di cottura di prodotti ceramici al fine di sviluppare tecniche di sequestro di CO2
Sito web del progetto:  http://www.ceramicaalta.com/

 

GREENWOOLF (Istituto per lo studio delle Macromolecole) "Green hydrolysis conversion of wool wastes into organic nitrogen fertilisers"

Questo progetto mira a dimostrare la praticabilità della conversione degli scarti di lana in un ammendante efficace utilizzando impianti di idrolisi locali di piccole dimensioni. Gli impianti avranno una capacità di 1 tonnellata/giorno, riducendo pertanto i costi di trasporto tanto dei fertilizzanti quanto degli scarti di lana, ed eliminando l'esigenza di lavare ed eliminare la lana grezza.Questo progetto mira a dimostrare la praticabilità della conversione degli scarti di lana in un ammendante efficace utilizzando impianti di idrolisi locali di piccole dimensioni. Gli impianti avranno una capacità di 1 tonnellata/giorno, riducendo pertanto i costi di trasporto tanto dei fertilizzanti quanto degli scarti di lana, ed eliminando l'esigenza di lavare ed eliminare la lana grezza.
Sito web del progetto:  http://www.life-greenwoolf.eu/

 

SEKRET LIFE (Università dI Pisa, Polo di sistemi logistici, Dipartimento di Ingegneria civile) "Sediment ElectroKinetic REmediation Technology for heavy metal pollution removal"

La finalità di questo progetto è di dimostrare una tecnologia per il trattamento dei sedimenti dragati dai porti, che sono tipicamente caratterizzati da concentrazioni di metalli pesanti e di idrocarburi oltre i limiti accettabili. Il progetto utilizzerà la depurazione elettrocinetica all'interno di una vasca di colmata specificamente attrezzata per il trattamento dei sedimenti. Inoltre metterà in evidenza i vantaggi ambientali ed economici di questa soluzione rispetto allo smaltimento in discarica.
Sito web del progetto:  http://lifesekret.com/

 

HELPSOIL (Regione Lombardia, Direzione generale agricoltura) "Helping enhanced soil functions and adaptation to climate change by sustainable conservation agriculture techniques"

Il progetto verificherà e dimostrerà soluzioni innovative e pratiche di gestione dei suoli volte a migliorare le funzioni del suolo e la capacità di recupero ed adattamento dei sistemi agricoli agli impatti dei cambiamenti climatici. Le iniziative avranno luogo nei 46.000 km2 della pianura del Pò e nelle colline della fascia prealpina e appenninica.
Sito web del progetto:  http://www.lifehelpsoil.eu/

 

LIFE ENRICH A POOR WASTE (Bra Servizi S.r.l.) "Original ennobling recycling process of GFRP waste to re-produce GFRP replacing energy-intensive construction elements"

L'obiettivo principale di questo progetto è la lavorazione di polimeri di scarto rinforzati con fibre di vetro per ottenere elementi sottili ignifughi, fonoassorbenti, isolanti, antiurto, facilmente lavabili e in grado di essere utilizzati in edifici ecosostenibili, dai quali possono essere rimossi e riutilizzati con facilità.

 

BiMoP (Advanced Polymer Materials S.r.l.) "Bio-inspired thermo/UV curable monomers and polymers"

Il progetto BiMoP spiega come applicare l'acido itaconico e i suoi derivati a una gamma di applicazioni nella produzione di materiali plastici, sostanze tensioattive e chimiche per composti farmaceutici. I risultati previsti comprendono una diminuzione delle emissioni di formaldeide e stirene intorno all'8%.
Sito web del progetto: http://www.life-bimop.eu/  

 

LIFE+ VIRGIN (FATER S.p.A.) "Highly- efficient ValorIsation of AHP waste thRough a novel combination of Autoclave and GasIficatioN"

L'obiettivo generale del progetto è di promuovere la preparazione del mercato a una soluzione innovativa con un'efficienza drasticamente accresciuta in termini di costi ed energia volta alla valorizzazione dei residui cellulosici derivanti da un'ampia gamma di fonti (il 35% sul totale dei rifiuti solidi urbani). La nuova soluzione contribuirà all'efficienza complessiva di un'altra tecnica di recupero per i rifiuti derivati da prodotti igienici assorbenti, favorendone così il superamento di barriere non tecnologiche, vale a dire l'autonomia energetica e la bassa sostenibilità economica.
Sito web del progetto:  http://www.virgin-life12.eu/

 

MAPEC LIFE (Università di Brescia) "Monitoring air pollution effects on children for supporting Public Health Policy"

L'obiettivo generale del progetto è valutare i nessi tra le misure stabilite (per esempio PM10, NOx) e quelle emergenti (PAH e nitroPAH) di inquinamento atmosferico e i biomarcatori di effetto biologico precoce, nonché di proporre un modello per stimare il rischio globale di effetti biologici precoci nei bambini provocati da inquinanti atmosferici e da altri fattori. Il modello fornirà informazioni preziose ai responsabili politici incaricati di pianificare interventi singoli e a livello di Unione europea per proteggere i bambini dai possibili effetti degli inquinanti atmosferici sulla salute.
Sito web del progetto:  http://mapec-life.eu/ 

 

LIFE EDESIA (Istituto Superiore di Sanità) "Endocrine Disruptors in silico / in vitro Evaluation and Substitution for Industrial Applications"

Questo progetto mira a dimostrare un innovativo approccio in silico/in vitro, solido e vantaggioso in termini di costi per la valutazione di sostanze chimiche idonee alla sostituzione di composti disgregatori delle funzioni endocrine (EDC) che presentano rischi equivalenti. Esso fornirà almeno un'alternativa idonea a bisfenolo A/BPA, ftalati e parabeni. Le applicazioni previste concernenti le alternative si sovrapporranno ai principali utilizzi delle sostanze chimiche di interesse con plastificante (materie plastiche dure) al posto di BPA, plastificante (dispositivi medici basati su PVC) al posto di ftalati e antimicrobici (prodotti per la cura personale e farmaci da banco) al posto di parabeni. Utilizzando la (Q)SAR saranno valutate diverse alternative possibili in seguito a una selezione per assenza di mutagenicità/genotossicità e persistenza/bioaccumulo. Le analisi in vitro per gli EDC del progetto integreranno gli sforzi del regolamento REACH e forniranno una panoramica completa delle proprietà dannose per il sistema endocrino.
Sito web del progetto: http://www.iss.it/life
 Newsletter: Novembre - Dicembre 2014 (pdf, 803 KB)

 

LIFE CLEANSED (CNR Istituto per lo studio degli Ecosistemi) "Innovative integrated methodology for the use of decontaminated river sediments in plant nursing and road building" 

Il progetto si prefigge come obiettivo di dimostrare, valutare e disseminare un approccio integrato, multisettoriale ed innovativo per un impiego lungimirante e sostenibile dei sedimenti contaminati dragati dai fiumi, nonché la dimostrazione dell’uso dei sedimenti decontaminati nel settore vivaistico e nella costruzione di strade.
Sito web del progetto:  http://www.lifecleansed.com/  

 

LIFE OPTIMAL2012 (Biogas Wipptal S.r.l.) "OPTImised nutrients MAnagement from Livestock production in Alto Adige"

L'obiettivo generale del progetto è di dimostrare un approccio innovativo per la gestione del letame prodotto da animali da allevamento, trasformandolo in fertilizzante solido e liquido di qualità mediante un impianto di digestione anaerobica. I vantaggi ambientali comprenderanno una riduzione di azoto/nitrati sul terreno agricolo e una riduzione di emissioni di gas a effetto serra e ammoniaca.
Sito web del progetto:  http://www.biogas-wipptal.it/it/life-optimal-2012.html

 

LIFE ReTSW – SINT (Majorca S.p.A.) "Recycling of thermal spray waste in sintered products"

Il progetto mira a dimostrare la possibilità di valorizzare e riciclare diversi tipi di rifiuti di termospruzzatura dell'industria ceramica in prodotti ad alto valore aggiunto per uso industriale e residenziale. L'obiettivo è di convertire tali flussi di rifiuti in prodotti utilizzabili e ad alto valore aggiunto, separando i flussi delle polveri residue in base alla composizione, alla granulometria e alla morfologia. Il progetto svilupperà fritte e smalti innovativi per utilizzarli nella fabbricazione di piastrelle di ceramica smaltate dotate di resistenza all'abrasione, conducibilità, assorbimento dei campi elettromagnetici e proprietà estetiche.
Sito web del progetto:  http://www.majorca.it/ 

 

LIFE + GLEE (Solvay Specialty Polymers Italy S.p.A.) "Green Li-ion batteries through Electrode Electroless deposition" 

Questo progetto mira ad eliminare l'NMP (N-methylpyrrolidone), un solvente tossico e cancerogeno, dal processo di fabbricazione delle batterie Li-ion, che vengono utilizzate nei veicoli elettrici, dimostrando le qualità di una tecnologia sostitutiva: i solventi verdi a base d'acqua. Oltre a eliminare i rischi di tossicità per gli organismi viventi, si prevede che questi nuovi solventi riducano i costi di fabbricazione rendendo superflui i complessi processi di recupero e ulteriore depurazione dei solventi NMP. In tal modo il progetto produrrà una batteria alternativa per veicoli elettrici che dovrebbe durare più a lungo e avere un costo inferiore rispetto alle batterie al litio.
Sito web del progetto:  http://www.solvay-lifeglee.com/
 http://www.solvay.it/it/solvay-in/innovation/glee-project.html

 

LIFE CarbOnFarm   (Università degli Studi di Napoli Federico II) "Technologies to stabilize soil organic carbon and farm productivity, promote waste value and climate change mitigation" 

Il progetto si prefigge di realizzare strategie dimostrative e innovative per il ripristino della funzione della sostanza organica nei suoli agrari basate sulla valorizzazione produttiva delle biomasse agricole ottenute localmente e sull'applicazione al suolo di prodotti bio -compatibili della "chimica verde".
Sito web del progetto:  http://www.agricoltura.regione.campania.it/CARBONFARM/index. html

 

GREEN SINKS (DELTA S.r.l.) "Realization of green composite sinks substituting organic and mineral primary materials by recovered waste" 

Il progetto mira a introdurre i primi "lavelli da cucina a basso impatto ambientale". A tal fine dimostrerà la possibilità di sostituire al 100% le risorse primarie trattando e riciclando l'80% del metacrilato di metile (MMA) e del polimetilmetacrilato (PMMA) utilizzati nella fabbricazione di lavelli compositi. Il progetto unirà l'MMA e il PMMA riciclati ad altri minerali e darà forma a nuovi lavelli compositi, i quali saranno sottoposti a una valutazione del ciclo di vita. Verranno prodotti circa 20-30 lavelli di prova a fini dimostrativi.

 

LIFE MED HISS (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente del Piemonte)  "Mediterranean Health Interview Surveys Studies: long term exposure to air pollution and health and surveillance"

MED-HISS è un progetto dimostrativo transnazionale che coinvolge Spagna, Francia, Italia e Slovenia. I principali obiettivi sono l'aggiornamento e lo sviluppo della politica e della normativa UE in materia di ambiente alla luce di dati più completi sugli effetti negativi per la salute dell'inquinamento atmosferico (PM10, PM 2,5, NO2 e O3), il consolidamento della base di conoscenze per lo sviluppo, la valutazione, il monitoraggio e la stima della politica e della normativa in materia di ambiente mediante la realizzazione di un sistema europeo di sorveglianza degli effetti a lungo termine dell'inquinamento atmosferico, nonché la valutazione dell'attuabilità di un trasferimento dell'approccio adottato ad altri paesi europei.
Sito web del progetto:  http://www.medhiss.eu/

 

LIFE FRELP (Sasil S.p.A.) "Full Recovery End-of-Life Photovoltaic" 

Il progetto mira a dimostrare l’efficacia di tecnologie innovative per il riciclaggio al 100% di pannelli fotovoltaici fuori uso in modo economicamente conveniente. Vengono proposte due soluzioni ambientali chiave: il recupero di vetro extrachiaro di qualità, da utilizzare nell'industria del vetro piano e cavo e il recupero di silicio (metallico), da utilizzare come ferrosilicio in leghe ferro-silicio o, se sufficientemente puro, da trasformare in silicio amorfo per essere utilizzato nella produzione di pellicole sottili. Entrambi i processi promettono risparmi significativi di energia e di emissioni di CO2.
 Newsletter n. 2 - ottobre 2014 (pdf, 127 KB)

 

LIFE PRIME GLASS (STARA GLASS S.p.A.) "Innovative PRImary MEasures for reduction of NOx emissions and Energy consumption by glass furnaces" 

L'obiettivo del progetto è di verificare ed illustrare tecnologie che riducano in modo significativo l'impatto ambientale dell'industria del vetro. In particolare, la formazione di NOx durante il processo di combustione nel forno da vetro verrà notevolmente ridotta alla fonte e la prestazione energetica di forni di questo tipo migliorerà. I sistemi innovativi presentati in questo progetto sono ideati per fornire risultati che serviranno alle ulteriori revisioni dei BREF.

 

WI-GIM LIFE (International Consortium for Advanced Design)  "Wireless Sensor Network for Ground Instability Monitoring" 

Il progetto ha l'obiettivo di applicare e dimostrare tecnologie, metodi e strumenti innovativi e vantaggiosi in termini di costi per il monitoraggio di smottamenti e cedimenti del terreno attraverso lo sviluppo di un'innovativa rete senza fili di sensori per il monitoraggio tridimensionale della superficie.
Sito web del progetto:  http://www.life-wigim.eu  

 

 

 

LIFE+ IMAGINE (Geographical Information Systems International Group) "Integrated coastal area Management Application implementing GMES, INspire and sEis data policies"

La finalità del progetto è di armonizzare informazioni territoriali eterogenee attuando la direttiva INSPIRE, il Sistema comune di informazioni ambientali e Copernicus (programma europeo per la creazione di una capacità europea di osservazione della terra) nelle zone costiere. Saranno creati due scenari rappresentativi di gravi problemi ambientali che interessano le zone costiere, come inondazioni, smottamenti, erosione costiera e impermeabilizzazione del suolo.
Sito web del progetto:  http://www.life-imagine.eu

 

WEEENMODELS LIFE (Comune di Genova) "Waste Electric and Electronic Equipment - New MODEl for Logistic Solutions" 

L'obiettivo principale del progetto è di dimostrare che, attraverso l'applicazione di un sistema logistico efficiente e il coordinamento centrale dei servizi di raccolta dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), è possibile raggiungere e perfino superare gli obiettivi definiti dalla direttiva RAEE (2012/19/UE). Il progetto creerà un nuovo modello logistico e di raccolta volto a operare in modo stabile e sistematico riducendo al minimo i costi di servizio.
Sito web del progetto:  http://www.weeenmodels.eu/

 

LIFE SANITSER (Minerali Industriali S.p.A.) "Sanitaryware production: use of waste glass for saving energy and resources" 

Miglioramento dell’impatto ambientale del processo di produzione di ceramica sanitaria attraverso la sostituzione, negli impasti e smalti ceramici, di materie prime naturali (fino al 40-50%) con vetro di scarto, proveniente da impianti di riciclaggio primario. Il progetto mira a rielaborare il processo produttivo nel settore dei sanitari in vetroceramica introducendo quantità adeguate di rottami di vetro derivati dai flussi urbani di raccolta del vetro nelle formule dei sanitari in vetroceramica. Le iniziative si concentreranno sulle innovazioni del processo volte a garantire la disponibilità e il recupero di quantità congrue di rottami di vetro (vetro sodocalcico), a migliorare la prestazione ambientale del settore ceramico riducendo le emissioni di CO2 e ad accrescere la sostenibilità risparmiando energia e materie prime.
Sito web del progetto:  http://www.sanitser.eu/

 

LIFE Sustainable Mission (Italgraniti Group S.p.A.) "Test 1.0 of chemical industry for global sustainable organization as industrial total symbiosis and low energy and water"

Il progetto mira alla dimostrazione di un approccio innovativo all’intero ciclo produttivo ceramico ad emissioni zero, per l’ottenimento di piastrelle “senza rifiuti” (No-Waste Tiles) con minimi consumi energetici e ridotte emissioni di CO2.
Sito web del progetto:  http://www.italgranitigroup.com/main/azienda/green-building/life  

 

 

Progetti "Natura"


SPIN4LIFE (Regione Siciliana, Assessorato del Territorio e dell'Ambiente - Dipartimento Regionale dell'Ambiente (DRA) "Strategia Per l'Implementazione di Natura 2000"

Il progetto mira alla stesura di un piano di gestione a lungo termine per tutti i siti Natura 2000 presenti in Sicilia, allo scopo di raggiungere uno stato di conservazione "soddisfacente" per tutti gli habitat e le specie tutelati. Il piano terrà conto di tutte le potenziali fonti di finanziamento UE, nazionali e regionali, e stabilirà un quadro di priorità di azioni per la rete Natura 2000 della Sicilia, con un elenco di azioni prioritarie da realizzare nei siti nei prossimi 10 anni.

 

LIFEEMYS (Costa Edutainment S.p.A.) "Ligurian Invasive Fauna Eradication pro indigenous Emys orbicularis restocking"

Il progetto si pone l’obiettivo di eradicare le specie alloctone di tartarughe d'acqua dolce e testudinati nelle due paludi più importanti della Liguria: la piana del fiume Centa e i bacini dei fiumi Magra e Vara. Questa iniziativa farà da precursore alla riproduzione in cattività e al reinserimento della testuggine palustre europea (Emys orbicularis) nella piana del Centa.
Sito web del progetto: http://www.lifeemys.eu/   

 

LIFE Puffinus Tavolara (Comune di Olbia) "Tutela della maggiore popolazione mondiale di Puffinus yelkouan e contenimento/eradicazione di specie aliene invasive" 

L'obiettivo principale del progetto è di eradicare roditori invasivi (ratto nero e topo comune) nonché specie vegetali alloctone dall’ isola di Tavolara e da tre isole più piccole, laddove è minacciata la più grande popolazione mondiale di berta minore (Puffinus yelkouan).
Sito web del progetto:  http://www.lifepuffinustavolara.it

 

LIFE WOLFALPS (Parco Naturale delle Alpi Marittime) "Implementation of coordinated wolf conservation actions in core areas and beyond" 

Il progetto si propone d’implementare e coordinare azioni transfrontaliere di conservazione della specie lupo dalle Alpi occidentali (Francia) alla parte orientale della catena montuosa (Slovenia) attraverso l'Italia, per sostenere il naturale processo di ricolonizzazione.
Sito web del progetto:  http://www.lifewolfalps.eu/  

 

 

LIFE Xero-grazing (Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie) "Semi-natural dry -grassland conservation and restoration in Valle Susa through grazing management"

Obiettivo del progetto è la conservazione e il ripristino di formazioni erbose secche nel sito Natura 2000 "Oasi xerotermiche della Valle di Susa -Orrido di Chianocco e Foresto” mediante la definizione e l'applicazione di linee guida per una razionale gestione dell’habitat.
Sito web del progetto:  http://www.lifexerograzing.eu  

 

 

 

TARTALIFE (CNR, Istituto di Scienze Marine) "Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale"

Per contrastare la mortalità della tartaruga marina comune (Caretta caretta) nel Mediterraneo, il progetto intende realizzare una serie di interventi volti, in primo luogo, a ridurre le catture accessorie della pesca commerciale e, in secondo luogo, a insegnare alla comunità di pescatori come evitare la morte delle tartarughe catturate nelle reti. Il progetto sosterrà anche l'attività dei centri di primo soccorso/recupero delle tartarughe marine. Esso interessa tutte le 15 regioni italiane che si affacciano sul mare Mediterraneo.
Sito web del progetto:  http://www.tartalife.eu/it

 

LIFE+ TROTA (Provincia di Pesaro e Urbino) "Trout population RecOvery in central iTAly"

La trota macrostigma è classificata come specie vulnerabile in Europa e fortemente minacciata in Italia. Nell’Italia centrale e meridionale, con l’eccezione di alcune popolazioni in Sicilia e Sardegna, è stata quasi completamente sostituita dalla Salmo trutta. Obiettivo principale del progetto è il recupero e la conservazione delle popolazioni esistenti di Salmo macrostigma in quattro importanti bacini idrografici dell'Italia centrale (Ambro-Tenna, Nera, Chienti e Metauro).
Sito web del progetto:  http://www.lifetrota.eu/ 

 

 

LIFE+ TETRAX (Provincia di Foggia) "Conservation of the last italian peninsular population of Tetrax tetrax"

Assicurare il recupero delle popolazioni di otarda minore di Puglia e Basilicata è ciò che si prefigge il progetto LIFE Tetrax. Le azioni del progetto si concentreranno sul ripristino delle formazioni erbose che mantengono le specie, sulla riduzione della presenza di predatori (ratti, cani e gatti randagi) e sulla riduzione dell'impatto delle attività umane.
Sito web del progetto:  http://lifetetrax.it/ 

 

 

LIFE VIMINE (Università degli studi di Padova, Dipartimento di Ingegneria industriale) "An integrated approach to the sustainable conservation of intertidal salt marshes in the lagoon of Venice"

Il progetto mira a dimostrare l’efficacia di un approccio integrato teso alla conservazione delle paludi salmastre della laguna di Venezia e saranno identificate e ripristinate piccole zone delle paludi salmastre al fine di interromperne l'erosione. Il progetto si avvarrà di tecniche di ingegneria naturalistica a basso impatto che saranno associate a processi partecipativi al fine di coinvolgere le parti interessate in opere di conservazione, aumentare la sensibilizzazione in campo ambientale e promuovere attività economiche locali sostenibili basate sui servizi delle paludi salmastre.
Sito web del progetto:  http://www.lifevimine.eu

 

LIFE Caretta Calabria (Comune di Palizzi) "Land and sea actions for conservation of Caretta caretta in its most important italian nesting ground (Ionian Calabria)"

Il progetto è incentrato sulla conservazione della tartaruga marina comune (Caretta caretta) in Calabria. Il beneficiario realizzerà azioni di conservazione e di ripristino in quattro aree principali di nidificazione in habitat dunali costieri e cercherà di ridurre l'impatto delle attività delle flotte da pesca di Calabria e Sicilia.
Sito web del progetto:  www.lifecarettacalabria.it

 

Progetti "Biodiversità"


AQUALIFE (Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga) "Development of an innovative and user-friendly indicator system for biodiversity in groundwater dependent ecosystems" 

Il progetto è dedicato alla conservazione degli ecosistemi dipendenti dalle acque sotterranee ( acquiferi, sorgenti, etc..), ambienti questi estremamente vulnerabili, con elevate connessioni con le acque superficiali, soggetti a diverse forme di impatto e non ancora sufficientemente indagati. Il progetto intende sviluppare e divulgare un sistema di indicatori di biodiversità innovativo e di facile utilizzo per la valutazione dello stato della biodiversità degli ecosistemi dipendenti dalle acque sotterranee. Molti di questi sistemi e la biodiversità che ospitano sono considerati a rischio in tutti i Paesi dell’Unione Europea. Tuttavia, non esiste a oggi nessuno strumento per misurare il livello di biodiversità negli ambienti acquatici sotterranei e nei GDE in generale, il tasso di perdita di biodiversità e la correlazione con le attività antropiche svolte in superficie ma che influenzano profondamente la biodiversità degli ecosistemi dipendenti dalle acque sotterranee.
Sito web del progetto:  http://www.aqualifeproject.eu/

 

LIFE Alta Murgia (Consiglio Nazionale Ricerche) "Control and eradication of the invasive exotic plant species Ailanthus altissima in the Alta Murgia National Park"

Attraverso interventi innovativi ed ecosostenibili il progetto mira a eradicare le specie vegetali alloctone invasive, Ailanthus altissima, dal Parco nazionale dell'Alta Murgia, un sito Natura 2000.
Sito web del progetto:  http://lifealtamurgia.eu

 

LIFE Se Resto (Università Ca’ Foscari di Venezia) "Habitat 1150* (Coastal lagoon) recovery by SEagrass RESTOration. A new strategic approach to meet HD & WFD objectives"

Il progetto si propone di innescare un processo di ricolonizzazione delle praterie di fanerogame acquatiche nel SIC IT3250031 “Laguna Superiore di Venezia”, soprattutto tramite il trapianto di Zostera marina e Nanozostera noltii in siti di piccole dimensioni diffusi in tutta l’area.
Sito web del progetto:  http://www.lifeseresto.eu/

 

 

GHOST (Consiglio Nazionale Ricerche)  "Tecniche per ridurre gli impatti delle reti fantasma ed aumentare la biodiversità nelle aree costiere del nord Adriatico"

Obiettivo del progetto è il miglioramento della biodiversità degli habitat rocciosi lungo la fascia costiera veneta e l’elaborazione di un protocollo per la gestione delle reti fantasma in aree marino-costiere.
Sito web del progetto:  http://www.life- ghost.eu

 

Progetti "Informazione e Comunicazione"


 LIFE Go Park (Coordinamento C.R.E.I.A, Regione Lazio)

L'obiettivo del progetto è la sensibilizzazione nei confronti delle zone naturali protette e dei siti Natura 2000 nella regione Lazio, nonché dell'impatto dei cittadini sulla biodiversità. Il progetto cercherà anche di incoraggiare un maggiore afflusso di visitatori nelle zone naturali protette enei siti Natura 2000 del Lazio, esortandoli a rispettare l'ambiente.
Sito web del progetto:  http://www.lifegopark.it/it/1979  

 

  

ECOLIFE (Legambiente ONLUS)"Ecological Lifestyles for CO2 Reduction"

Il progetto intende trasferire le conoscenze e le esperienze maturate nel campo della comunicazione professionale sulla percezione e la prevenzione dei rischi alla comunicazione sui cambiamenti climatici. Sarà avviata una campagna di informazione e comunicazione sostenibile a lungo termine volta a sensibilizzare la popolazione e a ridurre le emissioni di CO2 attraverso l'adozione di uno stile di vita più rispettoso dell'ambiente.
Sito web del progetto:  http://www.ecolifestyles.eu/