Il 20 luglio 2018, a New York, presso la Rappresentanza permanente dell’Italia presso le Nazioni Unite, si è svolta la quarta riunione del Comitato Congiunto del Programma di cooperazione sul cambiamento climatico con i Paesi dell’area CARICOM.

La riunione è stata co-presieduta dal Direttore Generale della Direzione per lo Sviluppo Sostenibile del Ministero dell’Ambiente, Francesco La Camera, e dalla Rappresentante Permanente di Grenada presso le Nazioni Unite, Ambasciatrice Keisha A. McGuire, ed ha visto la partecipazione dei rappresentanti dei paesi CARICOM e del Vice Rappresentante Permanente dell'Italia presso le Nazioni Unite, Ambasciatore Inigo Lambertini. Nel corso dell’incontro sono state esaminate le attività connesse ai due principali filoni di attività del programma di cooperazione: l’incremento delle energie rinnovabili e l’adattamento ai cambiamenti climatici.

In particolare, sono stati esaminati gli stati di avanzamento degli 11 progetti approvati nei precedenti Comitati Congiunti.

La riunione si è conclusa con l’approvazione di 6 nuovi progetti, rispettivamente in: Bahamas (energie rinnovabili, orticoltura, gestione dei rifiuti e degli ecosistemi), Belize (struttura di bioedilizia e veicoli elettrici), Dominica (sistema di approvvigionamento idrico sostenibile), Grenada (sicurezza idrica), Guyana (modello di città verde) e St. Kitts e Nevis (gestione delle risorse idriche).

La riunione di New York è stata anche un’occasione per i paesi CARICOM coinvolti per confermare il proprio interesse a partecipare alla linea di credito per la cooperazione allo sviluppo e resilienza climatica nella regione dei Caraibi che si articola in 30 mln/euro finanziati con credito di aiuto da parte del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale (MAECI) e un finanziamento complementare a dono da parte del MATTM per l’assistenza tecnica, fornita dal 5Cs, per individuare e predisporre i progetti che saranno oggetto dell’accordo finanziario con il MAECI.