Progetto del mese di giugno 2018

REFIBRE-LIFE (LIFE14 ENV/IT/000160) “Riciclo di fibra tessile proveniente dalla lavorazione dei pneumatici fuori uso per produzione di asfalti rinforzati e compoud plastici”

Il progetto REFIBRE-LIFE , coordinato da STECA S.p.A. e supportato da una rete di imprese con specifiche competenze su argomenti tra loro complementari, ha portato ad applicazione industriale il riuso della fibra tessile proveniente dal recupero di PFU (Pneumatico Fuori Uso).

La fibra tessile, che rappresenta circa il 10% in peso del PFU, a oggi non ha ancora alcun impiego e viene smaltita in discarica o avviata all’incenerimento, con tutto ciò che ne consegue in termini di costi ambientali ed economici.

Con il progetto REFIBRE-LIFE la fibra tessile è stata opportunamente trattata al fine di essere impiegata in due applicazioni particolarmente interessanti:

-Conglomerati bituminosi: la tela, opportunamente dosata nel conglomerato bituminoso, conferisce alla pavimentazione stradale una maggiore resistenza a fatica; ciò permette di allungare notevolmente la vita media della pavimentazione;

-Compound plastici: la tela, combinata in proporzioni opportune con altre materie plastiche (ad esempio: polipropilene e simili), conferisce al compound così ottenuto un notevole incremento della resistenza all’urto, senza che si modifichino in maniera apprezzabile le altre caratteristiche meccaniche; questo rende il compound adatto alla produzione di carter di ogni tipo, componenti sotto cofano per il settore Automotive e prodotti analoghi.

Sito web del progetto: http://www.refibre.eu/
 

ROLL-UP - Sistema di recupero di PFU (pdf) Workshop - Manutenzione delle strade, utilizzo della tela da riciclo di P.F.U. - Risultati della sperimentazione del progetto REFIBRE (pdf) Brochure per il principale target group rappresentato dal settore del riciclo (pdf)