Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare italiano e il Ministero dell’Ambiente, della Conservazione della Natura e dello Sviluppo Sostenibile della Repubblica Democratica del Congo hanno firmato, il 17 novembre 2016, il Protocollo d’Intesa per la cooperazione nel campo della mitigazione e dell’adattamento al cambiamento climatico.

Il Ministero dell’Ambiente cofinanzierà la realizzazione dei progetti e delle attività con un importo non superiore a 2 milioni di euro.

Ad aprile 2017, a Milano, durante la prima riunione del Comitato Congiunto istituito nell’ambito del Protocollo, è stato approvato il Piano di Lavoro che prevede attività di cooperazione nel settore delle foreste, dell’agricoltura sostenibile e delle energie.

Durante la seconda riunione del Comitato Congiunto, svoltasi il 15 maggio 2017 a Bonn, è stata concordata una road map per la realizzazione delle idee progettuali presentate dalla Repubblica Democratica del Congo in attuazione del Piano di Lavoro.

In particolare, sono state discusse alcune proposte per promuovere:

• l’attuazione del Contributo Nazionale Volontario (INDC) presentato dalla Repubblica Democratica del Congo nell’ambito dell’Accordo di Parigi;
• lo sviluppo delle energie rinnovabili in aree rurali off-grid;
• la termovalorizzazione dei rifiuti;
• la diversificazione della produzione agricola anche tramite l’utilizzo di tecniche agroforestali.
 

   Aggiornamenti

    15/05/2017     Una roadmap per lo sviluppo sostenibile: i risultati del secondo incontro del Comitato Congiunto
    10-12/04/17   Primo Comitato Congiunto: approvato il Piano di Lavoro

 

Contatti
Samantha Sapienza
AT Sogesid
sapienza.samantha@minambiente.it
s.sapienza@sogesid.it
Tel 06 5722 8152

Bruna Kohan
AT Sogesid
kohan.bruna@minambiente.it
b.kohan@sogesid.it
Tel 06 5722 8119

Documentazione
- Protocollo di Intesa Italia-Congo (17 novembre 2016, EN, IT, FR)
- Piano di Lavoro Congo (10 aprile 2017, EN)

 

 

 

Galleria fotografica

Milano, aprile 2017 - Il direttore generale La Camera, Tosi Mpanu-Mpanu, esperto su cambiamento climatico del Ministero dell’Ambiente della Repubblica
Democratica del Congo, e il gruppo di lavoro in alcuni momenti dell’incontro