Tu sei qui

Rilascio della LoA per progetti CDM/JI idroelettrici con capacità superiore ai 20 MW

L’articolo 11a della direttiva "Linking" (Direttiva 2004/101/CE) stabilisce che, nell’ambito del sistema comunitario di scambio delle quote di emissione di CO2, gli Stati Membri possono autorizzare gli operatori ad utilizzare CERs e ERUs per adempiere all’obbligo annuale di restituzione delle quote. L’Italia si è avvalsa di tale possibilità. Nel caso di progetti idroelettrici con capacità di generazione superiori a 20 MW la direttiva prevede che in fase di approvazione del progetto, sia verificato il rispetto dei principi stabiliti dalla World Commission on Dams (Report "Dams and Development – A New Framework for Decision-Making", November 2000).

Per assicurare un’interpretazione di tali principi armonizzata a livello europeo, sono state elaborate lineeguida ad hoc 
("Guidelines on a common understanding of Article 11b (6) of Directive 2003/87/EC as amended by Directive 2004/101/EC").

 
Lettera di Approvazione (LoA) per progetti idroelettrici con capacità di generazione superiori a 20 MW

I proponenti dei progetti idroelettrici con capacità di generazione superiore a 20 MW che intendono ottenere la Lettera di Approvazione da parte della DNA italiana devono presentare alla DNA la seguente documentazione:

  • Documentazione del progetto (PDD-Project Design Document)
     
  • Validation Report
     
  • Letter of Approval del Paese ospitante il progetto
     
  • WCD compliance Template Report
     
  • Altre eventuali informazioni richieste dalla DNA in fase di esame del progetto