Si è svolta, nel mese di ottobre, a L'Avana, la missione tecnica del Ministero dell’Ambiente che ha visto la partecipazione di alcune delle principali aziende italiane nel settore della progettazione costiera e della fornitura di sistemi integrati per la raccolta ed analisi di dati metereologici e l'allerta in caso di possibili disastri naturali.

Tale visita fa seguito a quella svolta a luglio  durante la quale e' stato siglato il Protocollo di Intesa tra il MATTM e il Ministero cubano per la Scienza, la Tecnologia e l'Ambiente (CITMA) in tema di contrasto al cambio climatico e protezione ambientale, e ha costituito un necessario momento di raccordo tra le parti in vista della prima riunione del Comitato Congiunto che si riunirà a Bonn il prossimo 17 novembre a margine della COP23.

Guidata dalla Dott.ssa Bruna Kohan della Direzione Generale per lo Sviluppo Sostenibile, il Danno Ambientale ed i rapporti con l'UE e le OO. II. del MATTM, la missione ha visto la partecipazione di Technital S.p.A per il settore progettazione costiera e di E-GEOS (gruppo Selex-Leonardo) e CAE per i sistemi integrati radar/satellitari. Sulla base delle linee progettuali identificate nel corso della missione tecnica, si sta lavorando all’elaborazione di proposte progettuali sui temi dell’allerta meteo e della gestione delle coste.