Pechino, 15 giugno 2017 – Si è svolto nel pomeriggio di oggi il seminario sulla Gestione Ambientale e lo Sviluppo Sostenibile, organizzato in occasione dei 15 anni del Programma di Alta Formazione Italia-Cina, uno dei programmi maggiormente ambiziosi e riusciti nel lungo percorso di collaborazione italo-cinese per la protezione ambientale.

Avviato nel 2003, il Programma si è arricchito, nel tempo, della partecipazione di tutte le principali istituzioni cinesi competenti in materia ambientale. Dal 2003 ad oggi, hanno partecipato oltre 10.000 discenti (tra funzionari e manager cinesi) provenienti da istituzioni cinesi, università e dal settore privato, sono stati realizzati circa 260 corsi e oltre 600 visite di studio in Italia.

Presenti al seminario i rappresentanti delle  istituzioni cinesi che hanno partecipato al Programma di Formazione nel corso dei 15 anni: il Ministero della Protezione Ambientale (MEP), l’Accademia Cinese per le Scienze Sociali (CASS), il Ministero della Scienza e della Tecnologia (MOST), il Ministero dell’Industria e dell’Informazione Tecnologica (MIIT), la Municipalità di Pechino, la Municipalità di Shanghai, la Municipalità di Tianjin e l’Università di Tsinghua.

Il Direttore Generale Francesco La Camera, ha moderato l’evento che ha previsto una panel discussion alla quale hanno contribuito i rappresentanti delle Istituzioni cinesi che hanno partecipato nel tempo, come discenti, al Programma di Alta Formazione. Dagli interventi è emersa una grande soddisfazione da parte cinese per il lavoro svolto e per i risultati raggiunti nonché l’interesse di tutti a continuare e rilanciare il Programma come strumento utile non solo alla formazione dei professionisti ma anche al rafforzamento dei buoni rapporti tra Italia e Cina.

Il Ministro Galletti, nei saluti di benvenuto, ha fatto riferimento al G7 ambiente di Bologna, che ha visto nella lotta ai cambiamenti climatici e negli obiettivi di crescita sostenibile il cardine del dialogo politico, e richiamato l’Agenda 2030 e l’Accordo di Parigi che hanno riconosciuto nella capacity building uno strumento chiave per il raggiungimento di obiettivi globali di sviluppo sostenibile e di lotta ai cambiamenti climatici. Il Ministro ha confermato l’impegno italiano ad andare avanti con il Programma ricordando che: “in Italia e in Cina è andata sviluppandosi la consapevolezza della natura globale dei problemi ambientali e della necessità di trovare soluzioni efficaci e durature, dando vita ad un dialogo bilaterale e a relazioni di amicizia tra i due Paesi”.

 

Agenda
 

Galleria fotografica

Il direttore generale Francesco La Camera e Il gruppo di lavoro in alcuni momenti dell’incontro