Promossa dalla Commissione Europea, la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile “In città senza la mia auto” si svolgerà dal 16 al 22 settembre 2012, negli anni è diventata un appuntamento internazionale che ha l’obiettivo di incoraggiare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per gli spostamenti quotidiani: a piedi, in bicicletta o con mezzi pubblici. Sono modalità di trasporto sostenibile che, soprattutto per chi vive in città, oltre a ridurre le emissioni di gas climalteranti, l’inquinamento acustico e la congestione, possono giocare un ruolo importante per il benessere fisico e mentale di tutti.

 
Diminuendo e migliorando le modalità di spostamento a livello locale, le città europee possono migliorare il bilancio energetico e le prestazioni ambientali del sistema dei trasporti e allo stesso tempo rendere la vita nelle città più sana e sicura. Il contesto urbano, infatti, rappresenta una grande sfida per la sostenibilità in Europa e la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, contribuendo a sensibilizzare i cittadini e gli amministratori, è un chiaro esempio di come le iniziative a livello europeo possano incoraggiare e agevolare l’azione a livello locale.
La Settimana Europea è dunque un’occasione per i Comuni per presentare proposte alternative e sostenibili per i cittadini e ottenere da questi un utile feedback.
Quest’anno l’argomento scelto dalla Comunità Europea è “Muovendosi verso la giusta direzione”, che intende evidenziare il ruolo della pianificazione integrata per la realizzazione di un’efficace sistema di mobilità sostenibile in ambito urbano.
I Piani di mobilità urbana sostenibile PUMS sono lo strumento  per definire un sistema di misure correlate in grado di soddisfare le esigenze dell’utenza e delle imprese, migliorando nel contempo la qualità ambientale.
La Commissione Europea nel 2009 ha adottato il Piano d’azione sulla mobilità urbana, a sostegno delle autorità locali per sviluppare il PUMS. Sul sito www.mobilityplans.eu sono disponibili le linee guida  della Commissione Europea per sviluppare il PUMS, mentre sul sito ufficiale EMW sono riportate le Best Practice Guide di EMW 2012 e i casi studio attuati da alcune città europee durante il 2011.
 
Il Ministero dell’Ambiente aderisce anche quest’anno alla Settimana europea condividendone gli obiettivi, svolgendo unruolo di coordinamento nazionale e supporto di iniziative ed eventi promossi dai Comuni e associazioni e invitando i cittadini a partecipare all’iniziativa.
 
La Settimana rappresenta un’occasione per le istituzioni, le organizzazioni e le associazioni di tutta Europa per promuovere i propri obiettivi volti ad incrementare la mobilità sostenibile e la qualità della vita, per condividere i diversi punti di vista e promuovere una diversa cultura del muoversi, per accrescere sempre più la consapevolezza nei cittadini e cambiarne le abitudini. E’ una opportunità per tutti i Comuni partecipanti per dimostrare quanto i temi ambientali li riguardino.
 
Per informazioni e adesioni alla Settimana Europea della Mobilità: www.mobilityweek.eu

 


Iniziative 


 

Edizione 2012
 

  • Le città che hanno aderito alla settimana della mobilità sostenibile
     
  • La mobilità sostenibile nelle aree urbane. L’attività del Ministero dell’Ambiente
     
  • Il Ministero dell’Ambiente aderisce ad EPOMM (European Platform on Mobility Management)

     

    Partecipazione al premio della “Settimana Europea della Mobilità 2012”
     
    Il termine ultimo per la registrazione e la partecipazione al premio della “Settimana Europea della Mobilità 2012” è scaduto al 15 novembre u.s..
    Il premio, alla cui assegnazione possono partecipare Enti Locali, Enti pubblici, ONG, Scuole, Università e Istituti di ricerca con sede nell’Unione europea, rappresenta un prestigioso riconoscimento e un’occasione per dare rilevanza alle iniziative che il singolo ente partecipante porrà in essere nel periodo compreso tra il 15 novembre 2012 ed il 30 giugno 2013. Il progetto più meritevole sarà premiato con un contributo di € 7.000.
    Per informazioni sulla partecipazione al premio, http://www.mobilityweek.eu/award/entry-requirements/
    E’ scaduto il 9 novembre il termine per la presentazione delle istanze, da parte degli Enti Locali, di partecipazione al premio “Sustainable Urban Mobility Plans - SUMP”, consistente nell’assegnazione di un contributo di € 10.000 ai progetti ritenuti meritevoli.
    Per informazioni sulla partecipazione al premio, http://dotherightmix.eu/campaign/about
      
    Il bilancio conclusivo della Settimana Europea della Mobilità 2012
     
    L’edizione 2012, dal tema “Moving in the right direction”,  ha avuto un notevole successo in Italia: mentre, infatti, la tendenza a livello europeo è stata di un leggero calo degli Enti aderenti, passati da un totale di 2.268 del 2011 ai 2.159 della recente edizione, in Italia si è passati da 74 ad 83, incluse 4 Province, con una popolazione potenzialmente coinvolta di circa 15 milioni di cittadini, ovvero oltre un quarto della popolazione complessiva. E’ da sottolineare che hanno aderito all’iniziativa 10 delle 14 città capoluogo di aree metropolitane e anche piccoli comuni  tra cui uno di 300 abitanti.  
    In una ipotetica classifica degli stati europei per numero di adesioni, l’Italia si colloca al sesto posto, dietro ad Austria, Francia, Polonia, Spagna e Ungheria.
     
    La distribuzione territoriale dei partecipanti, ha visto una leggera prevalenza del nord Italia con 37  Enti aderenti, seguiti dai 24 del centro e dai 22 del sud e delle isole maggiori.
     
    Anche quest’anno, come nelle scorse edizioni, la Settimana si è articolata su tre “Golden Criteria”, ovvero tre tipologie di azioni tra le quali gli Enti aderenti possono scegliere.
    Il criterio “Week of activity”, ovvero l’organizzazione di eventi in concomitanza della Settimana, è stato scelto da 63 Enti: eventi ricorrenti sono state le ciclo passeggiate, l’organizzazione di incontri e seminari sul tema della mobilità sostenibile, l’attività di promozione del trasporto pubblico locale. Nello svolgimento delle sopramenzionate attività, tratto interessante è stato il coinvolgimento delle istituzioni scolastiche e l’attiva partecipazione della cittadinanza.
    Il secondo criterio, “Permanent measure”, consistente nell’avvio in concomitanza della Settimana, di misure permanenti e di impatto sulla mobilità urbana, è stato scelto da 51 Enti. Tra le misure implementate, l’inaugurazione di piste ciclabili, l’avvio di servizi di bike sharing, l’attivazione dei servizi di pedibus.
    Il terzo ed ultimo criterio, “In town whitout my car”, scelto da 41 Enti aderenti, ha comportato la chiusura al traffico motorizzato di aree di zone urbane, anche mediante l’ampliamento di zone a traffico limitato, di zone 30 e di aree pedonali.Partecipazione al premio della “Settimana Europea della Mobilità 2012”
     
    Il termine ultimo per la registrazione e la partecipazione al premio della “Settimana Europea della Mobilità 2012” è scaduto al 15 novembre u.s..
    Il premio, alla cui assegnazione possono partecipare Enti Locali, Enti pubblici, ONG, Scuole, Università e Istituti di ricerca con sede nell’Unione europea, rappresenta un prestigioso riconoscimento e un’occasione per dare rilevanza alle iniziative che il singolo ente partecipante porrà in essere nel periodo compreso tra il 15 novembre 2012 ed il 30 giugno 2013. Il progetto più meritevole sarà premiato con un contributo di € 7.000.
    Per informazioni sulla partecipazione al premio, http://www.mobilityweek.eu/award/entry-requirements/
    E’ scaduto il 9 novembre il termine per la presentazione delle istanze, da parte degli Enti Locali, di partecipazione al premio “Sustainable Urban Mobility Plans - SUMP”, consistente nell’assegnazione di un contributo di € 10.000 ai progetti ritenuti meritevoli.
    Per informazioni sulla partecipazione al premio, http://dotherightmix.eu/campaign/about