Tu sei qui

Strumento per le PMI (SME Instrument)

Lo strumento per le Piccole e Medie Imprese (PMI) è finalizzato ad accrescere il potenziale innovativo del mondo industriale ed è applicabile a tutti i tipi di innovazione, compresa quella “sociale”, purché apporti un chiaro valore aggiunto a livello europeo. L'obiettivo è contribuire a colmare le lacune del finanziamento nelle fasi iniziali di ricerca e innovazione per attività ad alto rischio (dimostrazione, prototipale, test, sviluppo applicativo), stimolare innovazioni “rivoluzionarie” e incrementare la commercializzazione, da parte del settore privato, dei risultati della ricerca. La fase di commercializzazione è supportata indirettamente attraverso un accesso facilitato al finanziamento privato e ad altre opportunità di immissione sul mercato: ciò avviene grazie al Quality Label che viene conferito alle imprese che hanno superato le prime due fasi e che garantisce l’accesso alla finanza di rischio.

Il supporto alle PMI si basa su un approccio integrato che segue il processo di progettazione e sviluppo delle idee innovative nelle sue varie fasi. È uno strumento trasversale a tutte le “Sfide sociali” del Programma Horizon 2020 e infatti il suo budget è allocato sia nelle “Leadeship in Enabling and Industrial Techonologies” (LEITs-II Pilastro) sia nelle “Societal Challenges” (III Pilastro). Inoltre, per la prima volta con un’azione ben strutturata nell’ambito del programma quadro europeo per la ricerca e l’innovazione, lo SME Instrument tenta di realizzare un collegamento efficace fra il mondo della scienza e quello dell’impresa, cercando di favorire l’universo delle piccole e medie realtà produttive che costituiscono il fulcro del mercato comunitario. Sono particolarmente incoraggiate e apprezzate le collaborazioni fra imprese e la vocazione internazionale dei soggetti che si candidano al finanziamento: il sistema dello SME Instrument, infatti, si presenta altamente competitivo (solo le idee migliori superano la Fase 1) e pertanto è caldeggiato ogni aspetto che possa determinare il rafforzamento del ciclo di innovazione.

Lo strumento per le PMI fornisce dunque, un sostegno semplificato e suddiviso in tre fasi, che coprono l'intero ciclo di innovazione: la transizione da una fase all'altra avviene senza interruzioni purché il progetto delle PMI giustifichi il passaggio alla fase successiva e il conseguente proseguimento del finanziamento.

Fase 1 - concetto e valutazione della fattibilità:

Le PMI beneficeranno di finanziamenti per esaminare la fattibilità scientifica o tecnica e il potenziale commerciale di una idea nuova (proof of concept) al fine di sviluppare un progetto di innovazione. In caso di esito positivo di tale valutazione, ai fini della quale è importante il collegamento tra tema del progetto ed esigenze potenziali dell'utente/ acquirente, il finanziamento proseguirà anche nella o nelle fasi successive.

Fase 2 - R&S, dimostrazione, prima applicazione commerciale:

Muovendo dal concetto di "buono per l'innovazione", ovvero da un obiettivo/risultato/prodotto in grado di innescare un meccanismo moltiplicatore di innovazione, la ricerca e lo sviluppo beneficeranno di un sostegno incentrato in particolare sulle attività di dimostrazione (prove, prototipi, studi di ampliamento di scala, progetti pilota di processi, prodotti e servizi innovativi, convalida, verifica delle prestazioni ecc.) e la prima applicazione commerciale, incoraggiando la partecipazione degli utenti finali o dei potenziali clienti. I "buoni per l'innovazione" serviranno inoltre a favorire la partecipazione dei giovani imprenditori.

Fase 3 - commercializzazione:

Questa fase non prevede finanziamenti diretti diversi dalle attività di sostegno, ma mira a facilitare l'accesso al capitale privato e a favorire la formazione di network di imprese che possano rafforzare e integrare esperienze virtuose. E’ possibile attivare strumenti finanziari dedicati per quelle PMI che hanno superato le fasi 1 e/o 2. Le PMI beneficeranno inoltre di misure di sostegno come messa in rete, formazione, tutorato e consulenza. Inoltre questa fase può comportare misure di incentivazione degli appalti pre-commerciali e degli appalti per soluzioni innovative.

 

Tutte le informazioni utili sullo SME Instrument e sulle varie azioni comunitarie a supporto delle piccole e medie imprese possono essere reperite sul sito dell’Agenzia esecutiva della Commissione europea:
EASME - Executive Agency for SMEs