Proseguono le “visite studio” in Italia di paesi che attuano progetti LIFE di Capacity Building. Dal 26 al 27 luglio 2017 è stata la volta della Bulgaria, nell’ambito del progetto “LIFE CAPTA BG” (LIFE14 CAP/BG/000013): scegliendo l’Italia come punto di riferimento per una più efficace partecipazione al programma LIFE, 6 funzionari di alto livello del Ministero dell’Ambiente e delle Acque e dei corrispettivi Ispettorati Regionali di Ruse, Blagoevgrad e Burgascoinvolti a vario titolo nell’attuazione del programma LIFE – hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con il LIFE NCP del nostro paese e con i referenti di 5 progetti italiani della programmazione 2017-2013, ciascuno relativo settori di azione prioritari diversi.

La prima giornata della study visit si è svolta a Roma, presso la sede del MATTM. Dopo un dibattito sulle diverse attività portate avanti dal LIFE NCP italiano a supporto dei proponenti e beneficiari di progetti LIFE, la delegazione bulgara ha potuto conoscere più da vicino gli obiettivi, le azioni, i risultati raggiunti, nonché i prodotti realizzati dai seguenti progetti:

  • PAN LIFE - Programma Azione Natura 2000 (LIFE13 NAT/IT/001075);
  • EcoLife - Stili di vita più rispettosi dell’ambiente per la riduzione delle emissioni di CO2 (LIFE12 INF/IT/000465);
  • SelPiBioLife - Selvicoltura innovativa per accrescere la biodiversità dei suoli in popolamenti artificiali di pino nero (LIFE13 BIO/IT/000282);
  • LIFE DERRIS - Riduzione dei rischi causati da eventi climatici estremi (LIFE14 CCA/IT/000650).

La seconda e ultima giornata dell’evento si è svolta invece a Latina ( presso gli uffici dell’Amministrazione provinciale e all’interno del Parco Nazionale del Circeo), per un approfondimento sull’unico progetto già concluso tra i 5 oggetto di analisi da parte dei funzionari bulgari e premiato come uno degli 8 “Best of the Best” LIFE Environment Projects 2014 a livello UE: si tratta di LIFE REWETLAND - Introduzione diffusa di zone umide artificiali per la depurazione delle acque reflue nell’Agro Pontino (LIFE08 ENV/IT/000406). In tale occasione, oltre a comprendere più nel dettaglio gli aspetti tecnici del progetto e i risultati delle più recenti attività intraprese dai beneficiari per assicurare la continuazione, la sostenibilità e la replicabilità delle azioni di LIFE REWETLAND, è stato possibile anche effettuare una visita in loco in uno dei siti in cui sono state implementate le attività progettuali (Azione 11 - Progetto pilota 1 “Ecosistema filtro in area parco”: Area 2 “Villa Fogliano”).

Agenda dell’evento

 

Presentazioni


Prima giornata (26.07.2017):

  • Le attività del LIFE NCP dell’Italia - Stefania Betti, LIFE NCP (MATTM/AT Sogesid S.p.A.)
  • PAN LIFE - Dimitar Uzunov (CHLORA s.a.s.) e Carmen Gangale (Università della Calabria)
  • EcoLife - Alessandra Tedeschi (Deep Blue S.r.l)
  • SelPiBioLife - Paolo Cantiani  (Centro di ricerca Foreste e Legno, CREA) e  Isabella De Meo (Centro di ricerca Agricoltura e Ambiente, CREA)
  • LIFE DERRIS - Marjorie Breyton (UnipolSai Assicurazioni S.p.A.)

Seconda giornata (27.07.2017):

  • LIFE REWETLAND - Nicoletta Valle (Provincia di Latina) e Stefano Magaudda (U-Space S.r.l.)

 

Galleria fotografica

1 2
   
3 4
Alcuni momenti della study visit in Italia dei funzionari della Bulgaria coinvolti nell’attuazione del programma LIFE
(Foto: Stefania Betti e Federico Benvenuti)