Promuovere nei paesi africani una crescita economica guidata da un settore privato sostenibile, attraverso l'utilizzo efficiente di risorse green non ancora sfruttate. E’ questo, in sintesi, l’obiettivo di sviluppo del Sustainable Energy Fund for Africa (SEFA), il fondo fiduciario multi-donatori - istituito dall’African Development Bank (AfDB) - volto a sostenere i progetti di piccole e medie dimensioni in materia di rinnovabili ed efficienza energetica e il “New Deal” lanciato dal presidente dell’African Development Bank per elettrificare tutta l'Africa nei prossimi 10 anni e risolvere il deficit energetico del continente entro il 2025.

Il valore del Fondo ammonta a 95 milioni di dollari. L’Italia si è unita ai governi di Danimarca, Regno Unito e Stati Uniti lo scorso dicembre 2015 con un finanziamento di 7.4 milioni di euro.

I soggetti idonei a ricevere i finanziamenti sono:

  • le imprese del settore privato operanti nei settori dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili;
  • i governi africani, gli istituti di ricerca e le organizzazioni non governative.

In base alla tipologia di intervento, le imprese italiane possono partecipare ai bandi di gara direttamente (per progetti di rafforzamento delle capacità istituzionali e assistenza tecnica) oppure tramite un’impresa partecipata africana (per preparazione dei progetti).

Per progetti al di sopra di un 1 milione di dollari lo Steering Committee (di cui fa parte anche l’Italia) entra nel merito della valutazione delle proposte.

 

Contatti
Verusca Vegini
AT Sogesid
vegini.verusca@minambiente.it
v.vegini@sogesid.it
Tel 06 5722 8169

Documentazione
Report annuale SEFA (2016)