Bonn, 9 maggio 2018 – A margine della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, si è tenuta la terza riunione del Comitato congiunto Italia – Swaziland. Il Direttore generale Francesco La Camera ha guidato la delegazione italiana, mentre il capodelegazione Swazi era Emmanuel Dlamini, Principal Secretary al Ministero del turismo e degli affari ambientali.

Nel corso dell’incontro sono state approvate le seguenti due proposte progettuali, elaborate a seguito delle missioni tecniche in Swaziland di ottobre 2017 e aprile 2018:

• Il progetto “Fossil fuel free and green building  of the Raleigh Fitkin Memorial Hospital” prevede la riqualificazione energetica dell’ospedale di Manzini. Gli interventi assicureranno l’autosufficienza energetica dell’ospedale, dotandolo di un sistema fotovoltaico da oltre 1 MW, la riduzione delle emissioni climalteranti e il miglioramento di alcuni servizi essenziali quali, ad esempio, il riscaldamento dell’acqua, il rinfrescamento dei locali, la sterilizzazione degli strumenti.
• Il progetto “Strengthen Swaziland early warning system and climate services” prevede il potenziamento del sistema nazionale di previsione e allerta meteo. I principali ambiti di intervento sono: l’estensione della rete di osservazione con l’istallazione di stazioni meteo e idrometriche, la dotazione e l’utilizzo di modelli per le previsioni a breve, medio e lungo termine e la creazione di un protocollo di allerta.