Tu sei qui

Allerta maltempo: massima attenzione del ministero dell’Ambiente sul bacino del fiume Sarno

Costa: “Il nostro obiettivo è fare rete per restituire dignità a questo territorio”

Emergenza continua per il bacino del fiume Sarno. A poche ore dall’allerta meteo che ha portato all’evacuazione di numerose famiglie tra le provincie di Napoli e Salerno, continuano gli incontri per la salvaguardia di un territorio tormentato. Prevenzione degli incendi boschivi, lotta all’inquinamento, dissesto idrogeologico, sono le principali problematiche sul tavolo del coordinamento tra ministero dell’Ambiente, parlamentari campani, consiglieri regionali e comunali, ente parco del Sarno e Consorzio di bonifica. 
«Il nostro obiettivo – spiega il ministro Costa – è mettere in rete Governo, Regione, Comuni, Autorità di Bacino e forze dell’ordine. Da questa collaborazione, dalla condivisione di risorse e conoscenze, è possibile restituire dignità a questo territorio. Inoltre – ha concluso Costa – proprio in questo periodo di forti precipitazioni la nostra attenzione è massima e siamo in costante contatto con le amministrazioni coinvolte e la Protezione Civile per la gestione delle emergenze». 

In queste ore l’attenzione degli esperti è rivolta soprattutto al monte Saretto, nella città di Sarno in provincia di Salerno. A causa del devastante incendio doloso dello scorso settembre, fango e detriti continuano ad invadere le strade alle prime piogge. Colate che stanno provocando anche l’occlusione dei canali, per i quali si prevede un’imminente opera di ripristino, con la rimozione dei sedimenti.