Tu sei qui

Ambiente: sul sito del ministero il bando per la nuova commissione Aia-Ipcc

Entro il 2 aprile le manifestazioni di interesse. Costa: “Selezioneremo i migliori profili”
 
Roma, 18 marzo 2019 – E’ online sul sito del ministero dell’Ambiente il bando per i componenti della nuova Commissione istruttoria per l’autorizzazione integrale ambientale –Ipcc, che fornisce il supporto tecnico-scientifico per il rilascio delle Aia di competenza statale. Entro il 2 aprile devono essere inviate le manifestazioni di interesse via pec alla mail nominacomissioneaiaippc@pec.minambiente.it, come indicato sull’avviso pubblico.

La Commissione, che resta in carica tre anni, è composta da ventitré componenti, inclusi il presidente e il segretario. I membri sono selezionati tra esperti, provenienti dal settore pubblico e privato, con un’elevata esperienza professionale giuridico-amministrativa (7 professionisti) oppure tecnico-scientifica (16 professionisti), non inferiore a cinque anni. Tre dei sette esperti di area giuridico-amministrativa sono scelti tra magistrati ordinari, amministrativi e contabili. Il presidente della commissione è scelto nell’ambito degli esperti con elevata qualificazione tecnico-scientifica.

Per garantire il rispetto del principio della rotazione degli incarichi (legge 2012), non possono partecipare al bando coloro che, nei dieci anni antecedenti al decreto ministeriale del 23 gennaio 2019, abbiano già fatto parte della commissione per un periodo complessivo di sei anni, comprensivo dell’eventuale prorogatio.

Le manifestazioni d’interesse pervenute saranno esaminate da un comitato istruttorio che, senza esprimere nessuna valutazione di merito, elaborerà un elenco dei soggetti che hanno manifestato il loro interessa alla nomina. Sarà poi il ministro dell’Ambiente a provvedere alla nomina dei componenti della Commissione Aia-Ippc con decreto motivato, in ordine al possesso dei requisiti necessari di comprovata professionalità e competenza e degli altri requisiti richiesti dall’avviso. Nell’individuazione dei componenti sarà garantito il rispetto del principio dell’equilibrio di genere.

“Selezioneremo i migliori profili - afferma il ministro dell’Ambiente Sergio Costa - per formare la nuova commissione Aia-Ipcc, così come stiamo facendo con la commissione Via-Vas. Il compito della commissione è delicatissimo, visto che decide sulle opere che impattano sui nostri territori e il nostro quotidiano: ho deciso di dotare il Paese di una Commissione Aia competente e celere, che garantisca l’applicazione delle migliori tecniche ambientali per i maggiori impianti industriali italiani”.