Tu sei qui

Consumo suolo, Costa: "Accelerare iter approvazione Ddl"

Il Ministro commenta il rapporto Ispra: “Consumo due metri quadrati di suolo al secondo è dato preoccupante”

Roma, 22 luglio 2020 - “I dati che emergono dal Rapporto Ispra Snpa sul Consumo di suolo in Italia sono preoccupanti”. Così in una nota il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa.
“Il consumo di due metri quadrati di suolo al secondo – aggiunge il Ministro - , lo spreco di suolo e il cemento che avanza purtroppo anche nelle aree a rischio idrogeologico e sismico mi riportano a sottolineare l’urgenza di accelerare l’iter di approvazione del Ddl sul consumo del suolo. Per questo rivolgo un appello alle forze politiche a procedere rapidamente”.
“Il suolo è una risorsa non rinnovabile e non va sprecata – afferma Costa – I dati presentati dall’Ispra ci dicono che oggi ogni neonato nasce in Italia con una ‘dote di cemento’ di 135 metri quadrati. Non è questa l’eredità che vogliamo lasciare ai nostri figli e nipoti”.
“Dobbiamo agire subito se vogliamo arrestare questo processo – conclude Costa - invertendo la rotta, puntando sulla rigenerazione urbana, sul riutilizzo degli edifici dismessi che possono diventare spazi fruibili per i cittadini, contrastando duramente ogni forma di abusivismo che deturpa il paesaggio aggirando leggi e norme di sicurezza”.

 

 

 

Argomenti 
Suolo
Aree 
Territorio