Tu sei qui

Cop21: Galletti, isole minori laboratorio cambiamenti clima

Cop21: Galletti, isole minori laboratorio cambiamenti clima

Ministro a Conferenza Parigi si fa portavoce di richieste Greening the Islands e Marevivo
Parigi, 11 dic - Non solo zone di vacanza, ma luoghi dove ogni giorno si affrontano le sfide della sostenibilità: dalla produzione di energia al riciclo dei rifiuti, al consumo dell'acqua, ai trasporti, ai problemi di dissesto idrogeologico. Per questo le isole minori possono essere considerate e valorizzate come laboratori naturali dell'impatto dei cambiamenti climatici.

Il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti si fa portavoce a Parigi delle istanze di Greening The Islands e Marevivo, presentando ai lavori della Cop21 il "Documento di Malta", prodotto in occasione della conferenza internazionale che a ottobre scorso ha riunito a Malta i governi delle isole del Mediterraneo e dell'Atlantico. Il documento è stato  successivamente rivisto e integrato da Marevivo.

Nello specifico, le isole chiedono ai Governi che venga riconosciuto il loro ruolo di laboratori per la messa in atto di soluzioni per affrontare il cambiamento climatico e di sostenere e facilitare gli investimenti in sostenibilità sulle isole anche attraverso finanziamenti in ricerca e innovazione, semplificazione e riduzione degli iter amministrativi, formazione di una cultura di tutela propria delle isole.

“Nell’ambito della lotta ai cambiamenti climatici le isole possono riscattare il loro ruolo, presentandosi come opportunità per la comunità globale. Questo è l’obiettivo di Greening the Islands che è riuscita già ad aggregare numerosi stakeholder intorno al tema della sostenibilità delle isole. Siamo molto orgogliosi che, grazie al supporto di Marevivo, il Governo Italiano, rappresentato dal Ministero dell’Ambiente, abbia deciso di fare proprio il messaggio dei Governi delle isole riuniti a Malta e sostenere il ruolo delle isole come test per i cambiamenti climatici” ha detto Gianni Chianetta direttore e coordinatore scientifico di Greening the Islands.

Nel annunciare l'iniziativa Rosalba Giugni, presidente di Marevivo, realtà da 30 anni attiva in Italia, ha dichiarato:  " le isole, frontiere tra mare e terraferma, sono state sempre al centro dell'impegno di Marevivo e l'oggetto del concorso internazionale "Sole, vento e mare" lanciato dalla  associazione negli ultimi anni. Oggi, grazie all' impegno del Ministero dell'Ambiente e all'alleanza tra Marevivo e Greening the Islands , che coniugano assieme tutela ambientale, promozione del territorio, innovazione tecnologica ed economia, vogliamo attivare un concreto processo di sostenibilità per il futuro delle isole  a partire da quelle del Mediterraneo.