Tu sei qui

Expo, l’orgoglio dell’eccellenza ambientale

di Gian Luca Galletti - Ministro dell'Ambiente

Sabato scorso a Milano l’EXPO ha messo in campo l’Italia di domani, l’Italia delle eccellenze agroalimentari e ambientali, l’Italia che sarà in vetrina dal primo maggio con l’orgoglio di chi è portatore di un patrimonio senza eguali.

Siamo in condizione di fornire agli obiettivi dell’Esposizione Universale 2015, “nutrire il mondo e dare energia per la vita”, un contributo importante e unico. Il Ministero dell’Ambiente sarà protagonista di questa appassionate avventura lunga sei mesi raccontando alle centinaia di delegazioni che saranno presenti, e ai 20 milioni di visitatori attesi, la via italiana alla tutela dell’ambiente che si coniuga con lo sviluppo, anzi diventa fattore e motore di crescita socio-economica.

Il nostro straordinario giacimento di specificità naturalistiche  sarà esposto nel “Biodiversity Park”. Le tecnologie per la sostenibilità dei sistemi produttivi, attraverso il calcolo dell’impronta delle emissioni di carbonio e dei consumi idrici, ci consentiranno di attribuire il “bollino verde” alle aziende e ai prodotti con una metodologia che può essere esempio in Europa e nel mondo. L’impegno contro lo spreco alimentare, sancito nella Carta di Bologna, diventerà parte integrante della “Carta di Milano”. Il modello tutto italiano che vede della tutela e messa in sicurezza del territorio, nella gestione sostenibile dei centri urbani incentivando l’efficienza energetica, strumenti per creare lavoro e sviluppo sarà narrato e spiegato alla platea internazionale.

Tutto ciò e molto altro sarà l’Italia dell’Ambiente all’EXPO, senza la pretesa di nascondere i problemi che ancora dobbiamo affrontare, ma con la consapevolezza di avere risorse, professionalità, cultura che ci consentono di essere player di primo piano nella costruzione del futuro del pianeta.