Tu sei qui

G7 Ambiente; #All4TheGreen, Galletti apre il tavolo interreligioso sul clima

«Sono davvero felice di inaugurare quello che considero uno degli eventi più importanti del G7 Ambiente». Così il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, aprendo a Bologna i lavori del tavolo interreligioso internazionale sui cambiamenti climatici nell’ambito di #ALL4THEGREEN, la serie di eventi introduttivi il G7 dei ministri dell'Ambiente in programma a Bologna l'11 e 12 giugno.

L'iniziativa "La Tavola del Dialogo di Bologna. Confronto Interreligioso sulla Custodia del Creato per una Carta dei Valori e delle Azioni" è organizzata da Earth Day Italia in collaborazione con il ministero dell’Ambiente e il Gruppo Connect for Climate di Banca Mondiale; Rappresentanti delle religioni di tutto il mondo si sono incontrati per redigere la Carta dei Valori e delle Azioni da consegnare l'11 giugno nelle mani dei ministri che prenderanno parte al G7Ambiente.

«Nel ricco cartellone degli eventi legati al G7 mi sono accorto che molto spazio era dedicato ai mezzi, e poco al fine. Allora siamo partiti dalle parole del Papa, quando sostiene che degrado umano e ambientale vanno di pari passo. E' importante capire che quando parliamo di ambiente parliamo di povertà, di spreco alimentare e di disuguaglianze tra i popoli, insomma della relazione che c'è tra l'uomo e il Pianeta, e quindi la religione assume un ruolo fondamentale».

«Alla firma dell'accordo di Parigi - ha aggiunto Galletti - erano presenti tutti i Paesi del Mondo, quindi tutte le religioni del Mondo: quando discutiamo di difesa dell'ambiente non ci sono ricchi e poveri ma bisogna stare tutti insieme; per questo motivo al G7 Ambiente saranno presenti anche ministri di paesi africani e di piccole isole del Pacifico, perché senza di loro non possiamo vincere la partita».

Nel corso della giornata di eventi, il ministro Galletti ha poi siglato l'accordo per dare il via al progetto Prepair, con l'obiettivo di diminuire l'inquinamento in tutto il bacino padano. Il programma quadro, come l'ha definito Galletti, è stato siglato dai presidente delle Regioni: Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia e Piemonte. «Quello dell'inquinamento è un problema che non ha colori politici e non ha confini - ha affermato il ministro - questo di oggi è un passo in avanti importante e porterò l'accordo a Bruxelles. Noi rischiamo un'infrazione europea, ma questo è un programma valido su cui puntiamo molto e mi aspetto che l'Ue lo valuti nella giusta misura».

Sempre nell'ambito della settimana #All4thegreen del G7 Ambiente, il ministro Galletti ha poi partecipato al Convegno "Gas naturale e biometano: eccellenze nazionali per la sostenibilità" organizzato a Bologna da Econometrica e Centro Studi Promotor, un’occasione per ribadire, numeri alla mano, l'importanza del gas naturale e del biometano nella mobilità sostenibile e nelle politiche di decarbonizzazione dell'economia.

Infine, nel pomeriggio è andata in scena nell'aula Stabat Mater dell'Archiginnasio di Bologna la fase finale degli High School Games 2017, il “concept ambientale” rivolto agli studenti delle IV-V classi di circa 300 licei e istituti superiori pubblici e paritari di tutta Italia che ha coinvolto, complessivamente, oltre 100mila giovanissimi tra i 17 ed i 19 anni. L'iniziativa, giunta alla quinta edizione, è sostenuta dal programma Connect4Climate, promossa dalla Banca Mondiale e dal ministero dell'Ambiente, per diffondere tra le giovani generazioni conoscenze e valori per la difesa ambientale.