Tu sei qui

G7 ambiente, ministro Costa: "Per la prima volta messa nero su bianco l'importanza di un dialogo intergenerazionale"

Metz, 6 maggio 2019 - “Nel comunicato finale che chiuderà i lavori di questo G7 ambiente a Metz è stato introdotto un passaggio importante frutto di una nostra iniziativa, e che ci rende orgogliosi. C’è scritto, nero su bianco, che bisogna enfatizzare l’importanza di un continuo dialogo inclusivo tra le generazioni su ogni questione ambientale. Il passaggio è stato inserito all’interno del punto 4, in cui si riconosce l’esistenza di collegamenti tra la protezione dell’ambiente, la crescita economica e le diseguaglianze. Si riconosce anche che perdita di biodiversità e degrado ambientale impattano maggiormente sui più poveri e i più vulnerabili. E, in questo contesto, sottolineare l’importanza di tenere vivo e forte il dialogo intergenerazionale è secondo noi un grande risultato.  L’iniziativa italiana è stata accolta con grande favore dagli altri Paesi”: lo dichiara il ministro dell’Ambiente Sergio Costa a Metz per i lavori del G7 ambiente. 

“Sentiamo il grido di allarme che i giovani di tutto il mondo ci stanno lanciando affinché la lotta ai cambiamenti climatici venga condotta con forza e costanza. Hanno ragione ed è nostro dovere agire. Ma non solo: bisogna ascoltarli e tenere attivo il dialogo con la loro generazione e quelle future. Per questo ho fortemente voluto, come Paese Italia, che questo passaggio fosse esplicitato nel testo finale e da ora in poi non sarà più possibile prescinderne”, conclude il ministro Sergio Costa.