Tu sei qui

Giornata Internazionale della donna, Costa: “Tenere sempre alta la guardia e dire no ai soprusi”

All’ingresso del ministero dell’Ambiente una panchina rossa contro la violenza di genere

Roma, 8 marzo 2019 - Una panchina rossa all’ingresso del ministero dell’Ambiente per ricordare, in occasione della Giornata Internazionale della donna, che donna “non è assenza di rispetto, mancanza di autodeterminazione, discriminazione di genere, un corpo da possedere, violenza”.

Recita così il volantino diffuso dal Comitato Unico di Garanzia (CUG) del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, promotore di questa iniziativa dall’alto valore simbolico.

“Un simbolo per ricordare la tragica e inumana violenza che purtroppo si perpetra ancora sul corpo delle donne – spiega in una nota il presidente del CUG Ilde Gaudiello – e che vuole essere un monito contro tutte le violenze di genere e a favore di una cultura di parità”.

Si intende in tal modo attestare con un semplice gesto di sensibilizzazione, anche una volontà di cambiamento a partire dal lavoro nella Pubblica Amministrazione, tesa a valorizzare il lavoro di ciascuno senza alcuna differenziazione.

La panchina rossa è stata donata al ministero dal Municipio Roma VIII, che ha voluto così condividere e appoggiare l’iniziativa.

Pieno il sostegno del ministro dell’Ambiente Sergio Costa: “Oggi come ogni giorno ribadiamo la necessità di alzare la guardia contro ogni tipo di violenza di genere, da quelle perpetrate in famiglia e nel privato a quelle che purtroppo hanno luogo sul posto di lavoro. Questa panchina rossa, donataci dal Municipio che voglio ringraziare, vuole essere quindi un monito quotidiano, affinché ciascuno di noi possa dire un no secco alle discriminazioni e alla violenza, e ribellarsi a ogni segnale di mancanza di rispetto nei confronti delle donne e, più in generale, ai soprusi contro i più deboli”.