Tu sei qui

Giornata Mondiale della Bicicletta, Costa: "Stiamo lavorando per reperire nuovi fondi per il Bonus Mobilità"

Il Ministro: "Con mobilità attiva meno inquinamento, qualità della vita migliore e anche l’economia viene aiutata: l’Italia è il maggior produttore d’Europa di biciclette”
 
Roma, 3 giugno 2020 – “Oggi è la giornata mondiale della bicicletta, una ricorrenza che ci dà l’occasione di tornare a riflettere su che tipo di mobilità vogliamo promuovere da qui in avanti: la bici è salute, sport, mobilità, ambiente ed economia”. Così in una nota il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa.
“Nel dl rilancio – continua Costa - mi sono speso per il bonus mobilità, che ammonta attualmente a 120 milioni di euro ma che siamo pronti a rifinanziare ed estendere anche al prossimo anno con ulteriori fondi ministeriali. Non lasceremo indietro nessuno e stiamo studiando il modo per evitare il click day. Il bonus è un esperimento, mai realizzato in Italia, e ce la stiamo mettendo tutta per far sì che sia un successo, perché ritengo fondamentale cominciare a concepire i nostri spostamenti quotidiani in modo diverso”.
L'Italia è il maggior produttore d'Europa di biciclette, e stime dell’Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) parlano di un milione di bici che saranno vendute già entro luglio di quest’anno: “Vedere le persone in fila davanti ai negozi di bici mi riempie di gioia -  afferma il Ministro che oggi ha rilasciato su questo un’intervista alla Gazzetta dello Sport -. Anche perché con un incremento di circa il 60% delle vendite, molte aziende hanno avuto la possibilità di assumere, proprio in questi giorni difficili”.
“Poter percorrere, per chi ne ha la possibilità, il tragitto casa-lavoro, casa-scuola in modo differente da quello attuale, vuol dire affrontare finalmente il tema dello spostamento in modo sostenibile, con una mobilità attiva che contribuisce ad abbattere le emissioni inquinanti, a migliorare la qualità dell’aria – aggiunge -. Più mobilità sostenibile significa miglioramento della qualità della vita nelle città, meno problemi di salute, meno morti per l’aria inquinata”.
“I cittadini tornano quindi attori della vita sociale – spiega Costa – e i Comuni potranno avvalersi dei 310 milioni di euro che abbiamo destinato ai bandi per ciclovie e ciclabili”.
“Dobbiamo colmare le differenze con altri Paesi europei, che da anni ormai promuovono la bicicletta come veicolo di spostamento giornaliero – conclude il Ministro – Le iniziative che stiamo adottando vanno in questa direzione, e confermano la nostra volontà di realizzare questo cambiamento quanto mai necessario”.

RispondiInoltra

Aree 
Territorio
Aria