Tu sei qui

Giornata Nazionale alberi, il ministro Costa: "Fondamentale per arrestare cambiamento climatico"

Minambiente lancia quiz su facebook. Il Ministro: “Nel dl clima 30 milioni per riforestazione urbana, il premio Capitale Verde d’Italia e fondi per la tutela idrogeologica delle aree interne”

Roma, 19 novembre 2019 – Gli alberi svolgono un ruolo fondamentale per migliorare la qualità della vita, in particolare nelle grandi città. È indubbia infatti la loro importanza nello stoccaggio di anidride carbonica e nella riduzione della concentrazione dei principali inquinanti nell’aria.

Gli alberi svolgono una naturale funzione di contrasto agli eventi estremi derivanti dal dissesto idrogeologico, e contribuiscono ad abbassare la temperatura in città grazie alle loro chiome ombrose.

Continuare a piantarne vuol dire quindi migliorare il paesaggio, contribuire alla tutela dell’ambiente, coltivare l’amore per la natura.

L’invito a piantare un albero nella giornata nazionale ad essi dedicata, istituita dal ministero dell'Ambiente con la Legge 10 del 2013 e che ricorre ogni anno il 21 novembre, arriva dal ministro Sergio Costa: “Dobbiamo essere in grado di dare qualcosa alla Terra se vogliamo che la Terra continui a darci la vita – afferma - . Gli alberi sono nostri grandi alleati nelle azioni di contrasto che abbiamo il dovere e l’urgenza di intraprendere se vogliamo arrestare il cambiamento climatico”.

Per l’occasione, e per favorire approfondire alcune curiosità legate alla vita degli alberi, il Ministero dell’Ambiente lancia sul proprio profilo facebook un quiz aperto a tutti gli utenti che abbiano voglia di testare o migliorare le proprie conoscenze sul tema.

Il Ministro Sergio Costa sottolinea inoltre che nel decreto clima, che domani verrà esaminato in Aula al Senato sono previsti “30 milioni per gli anni 2020 e 2021 per la piantumazione e il reimpianto di alberi, silvicoltura, creazione di foreste urbane e periurbane nelle città metropolitane”.

“Ogni anno, un comitato ad hoc istituito presso il ministero dell’ambiente premierà la città Capitale Verde d’Italia - aggiunge Costa - la città che avrà presentato progetti di riconversione green più innovativi ed efficaci. Con un fondo di 3 milioni per ciascuno degli anni 2020, 2021, 2022, si darà poi la possibilità alla città di realizzare i progetti. Si vuole così stimolare una virtuosa competizione green nel Paese”.

Il Ministro ricorda inoltre che, sempre nel decreto clima, “è previsto un  fondo per il rimboschimento e la tutela ambientale e idrogeologica delle aree interne, volto a incentivare interventi di messa in sicurezza, manutenzione del suolo e rimboschimento attuati dalle imprese agricole e forestali, con dotazione pari ad 1 milione per l'anno 2020 e a 2 milioni per l'anno 2021”.

Per approfondire