Tu sei qui

Golfo di Follonica: 10 mila euro per i pescatori impegnati nel recupero delle ecoballe

Li prevede il primo decreto di pagamento. Costa: “Un primo segnale di gratitudine”

Roma, 15 dicembre 2020 – Diecimila euro per i pescatori del golfo di Follonica che hanno aiutato nelle operazioni di recupero delle ecoballe di combustibile solido secondario (CSS). Li prevede il primo decreto di pagamento firmato dal Commissario straordinario del governo, Ammiraglio Aurelio Caligiore, per la realizzazione degli interventi di localizzazione, recupero e smaltimento delle balle di CSS perse dalla motonave “Ivy” nel golfo di Follonica nel luglio 2015 e rimaste adagiate sul fondale marino.

L’apporto dei pescatori e di tutte le forze impegnate nelle operazioni di recupero è stato determinante per prevenire un ingente danno ambientale a causa del grave pericolo di rottura delle reggette di contenimento e di dispersione dei rifiuti su una vasta superficie marina e costiera. L’importo è stato profuso come compenso per la sospensione delle attività di pesca e per l’impiego giornaliero di personale e mezzi.

Le operazioni sono state avviate lo scorso agosto dalla task force della Marina militare, coordinata dal Dipartimento della Protezione civile, insieme alla Guardia Costiera.

“Un primo segno di gratitudine – commenta il ministro dell’Ambiente Sergio Costa – per i pescatori che hanno dato il loro apporto alle operazioni di recupero delle ecoballe, insieme agli uomini del Reparto Ambientale Marino”.