Tu sei qui

Vertice Rifiuti Roma, Costa: ventre a terra per uscire da criticità

Roma, 9 luglio 2019 – Una cabina di regia per risolvere le criticità dello smaltimento dei rifiuti a Roma si è tenuta questa mattina presso il Ministero dell’Ambiente. Vi hanno preso parte, oltre al Ministro Sergio Costa, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il sindaco di Roma Virginia Raggi e il prefetto Gerarda Pantalone.

"Un incontro fondamentale – ha spiegato il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa -  che ha un senso politico e tecnico, e ci ha aiutato a trovare alcune soluzioni nell’immediato e assumere impegni nel lungo termine affinché tali criticità non si ripetano”.
 
Dalla cabina di regia è emersa la disponibilità della Regione ad aumentare i giorni per procedere alla raccolta straordinaria.
“La capienza degli impianti c’è – ha aggiunto Costa - una cosa importantissima, per cui i rifiuti a terra non rimarranno. Ogni due giorni i tecnici della Regione, del Comune, dell'Ama si incontreranno per calibrare la migliore raccolta dei rifiuti a terra e la loro predisposizione negli impianti”.
 
"Abbiamo deciso tutti insieme anche di guardare a una stagione nuova – ha continuato il Ministro - Non stiamo cercando le responsabilità passate, ma le soluzioni per superare una situazione che ci auguriamo non si verifichi più. Ringrazio quindi il presidente Zingaretti e il sindaco Raggi per la loro disponibilità a collaborare, e il prefetto Pantalone che l’ha sostenuta".
 
“Si lavora ventre a terra e in operoso silenzio -  ha concluso il Ministro – Perché solo con un lavoro congiunto si otterrà il risultato sperato: uscire dalla criticità dei rifiuti a Roma”.