Tu sei qui

Ambiente, Morassut: Italia tra le prime in Europa per rigenerazione oli usati

Roma, 26 settembre 2019 – Il sottosegretario all’Ambiente on. Roberto Morassut è intervenuto poco fa alla tavola rotonda “OLI USATI “EQ100 – 100 E NON DIMOSTRARLI” organizzato dal CONOU, il Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati, in occasione del numero 100 della rivista “Equilibri”.

“Nella rigenerazione degli oli usati il nostro Paese ha raggiunto risultati eccellenti. Con il 98% di oli rigenerati nel 2017 siamo tra i primi in Europa nel settore" ha dichiarato il sottosegretario. "Risultati importanti, in linea con la necessità di abbandonare la così detta economia lineare per assumere il criterio dell’economia circolare che, oltre ad elevare il livello della tutela ambientale, può funzionare da stimolo per la crescita di qualità, generando nuova occupazione e consumi eco-sostenibili”.

“Nella settimana che vede protagonista il summit ONU sul clima a New York - continua Morassut - in un momento di risvegliata consapevolezza e di scelte immediate e coraggiose, l’evento di oggi ci offre diversi spunti di riflessione e ci consegna un quadro della filiera degli oli minerali esausti, per i quali si dovrebbe puntare sempre più ad un alto livello di rigenerazione, considerate le caratteristiche intrinseche di detti oli. Milioni di tonnellate di olio usato non disperse nell’ambiente e avviate alla rigenerazione sono un grandissimo successo per la nostra salute, per il nostro pianeta e non meno per la nostra economia”. Risultato per il quale il sottosegretario ha voluto ringraziare CONOU, per il lungo e positivo cammino percorso e il lavoro che ancora sarà svolto.

Morassut ha concluso il suo intervento con la questione dell'End of Waste, per la quale “stiamo altresì lavorando per dare soluzioni positive, tali da consentire la certezza delle autorizzazioni e lo sviluppo di una attività che metta in equilibrio sviluppo, ambiente, tutela della salute. Sappiamo che c’è attesa e ci impegniamo a fare presto e bene nel rispetto delle direttive comunitarie”.

Alla Tavola rotonda, moderata da Marco Fritella, giornalista del TG1, hanno partecipato Simona Bonafé, Stefano Ciafani, Edo Ronchi, Claudio Spinaci e Paolo Tomasi.

Aree 
Energia
Territorio