Tu sei qui

Carabinieri del NOE di Udine sequestrano impianto recupero plastica a Pradamano per assenza di autorizzazioni. 1 denuncia e sequestri per 2,5 milioni di euro

Roma, 10 ottobre 2019 - I Carabinieri del NOE di Udine, nell’ambito dell’attività di controllo predisposte dal Comando Carabinieri per la Tutela Ambientale, hanno effettuato una serie di ispezioni presso le attività impegnate nel “ciclo della plastica” che hanno portato ad accertare violazioni penali nei confronti di una società con sede a Pradamano, in provincia di Udine, operante nel settore del recupero della plastica.

Il controllo ha portato, infatti, al deferimento in stato di libertà del presidente del consiglio di amministrazione della società proprietaria e gestore di uno stabilimento destinato allo stoccaggio e recupero di materiale plastico ed ingombrante.
A seguito delle successive indagini, i militari del NOE di Udine hanno inoltre sottoposto a sequestro preventivo, convalidato anche dall’ufficio GIP del Tribunale di Udine, lo stabilimento della grandezza di 18.000 metri quadri e i 1.400 metri cubi di rifiuti stoccati al suo interno, oltre al relativo impianto di aspirazione polveri, poiché risultati privi delle necessarie autorizzazioni ambientali alla gestione dei rifiuti ed alle conseguenti emissioni in atmosfera. In toale sono stati sequestrati beni per un valore complessivo di 2,5 milioni di euro.

 

 

 

 

 

 

Aree 
Territorio
Direzioni e divisioni di competenza 
Direzione generale per i rifiuti e l'inquinamento (RIN)
Argomenti 
Rifiuti