Tu sei qui

Inquinamento: Carabinieri del NOE di Alessandria intervengono alla Italgelatine su segnalazione dei cittadini

Roma, 18 luglio 2019 – I Carabinieri del NOE di Alessandria, in seguito alle numerose segnalazioni dei cittadini hanno costituito una task force con lo scopo di accertare la causa dei miasmi provenienti dalla “Italgelatine”, di Santa Vittoria d’Alba.

L’azienda che da circa cinquant’anni lavora sostanze alimentari, cosmetiche e farmaceutiche, partendo dalle pelli animali: suini, bovini e ittici. Il particolare tipo di lavorazione, in alcuni periodi dell’anno, ha provocato odori sgradevoli, dall’inizio del 2019, proprio in concomitanza della lavorazione di pelli di pesce, generando le lamentele dei cittadini. La task force a cui hanno partecipato Arpa Piemonte, ASL, Provincia e Comando dei Carabinieri di Brà ha accertato con esami di laboratorio, campionamenti dell’aria e delle acque reflue immesse nel fiume Tanaro, che gli odori sono da attribuire al sistema di depurazione biologico, che non è stato in grado di abbattere alcune sostanze chimiche provenienti dal ciclo produttivo ed immesse nello scarico. Questa carenza del sistma di depurazione ha dunque causato criticità sulla qualità delle acque del fiume Tanaro e dell’aria.

Sulla base di questi accertamenti, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Asti che ha condiviso le tesi di tecnici ed inquirenti, i Carabinieri del NOE hanno richiesto al GIP del Tribunale di Asti il sequestro di una parte dell’impianto produttivo (consistente in 4 aspi, impianti di idrolisi, sorta di “bollitori” su un totale di 8 presenti nell’impianto) che, pur continuando a funzionare utilizzando solo alcune materie prime, genereranno un minore flusso di refluo permettendo al depuratore di non entrare in crisi. Il sequestro verrà revocato quando l’azienda eliminerà tutti gli inconvenienti riscontrati e potrà assicurare uno scarico conforme ai limiti della normativa.

Il rappresentante legale ed i tecnici responsabili del sito dovranno rispondere all’Autorità Giudiziaria dei reati di inquinamento ambientale aggravato, getto pericoloso di cose, scarico di acque ed emissioni in atmosfera non autorizzati.
  

 

Aree 
Territorio