Tu sei qui

L’Emsa presenta il bando per la flotta specializzata nel recupero di idrocarburi dal mare

Per l’appalto di tre nuove unità. Il meeting informativo al ministero
 
Roma, 16 aprile 2019 -  L’Agenzia europea di sicurezza marittima (Emsa) ha presentato oggi al ministero dell’Ambiente, nella sala Santoloci, il bando di gara per l’appalto di tre nuove unità della propria flotta specializzata nel recupero di idrocarburi dal mare.

Dopo i saluti di Maria Carmela Giarratano, direttore generale della Direzione per la protezione della natura e del mare del ministero, affiancato dal responsabile della Divisione III della stessa Direzione, Giuseppe Italiano, e dal capo del Reparto ambientale marino della Guardia Costiera, Aurelio Caligiore, i delegati dell’Agenzia hanno illustrato le procedure, le tempistiche e i requisiti tecnici per partecipare alla gara di appalto comunitaria.

Il bando, pubblicato il 5 aprile sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, è stato presentato ai presenti, rappresentanti delle compagnie armatoriali e dei produttori di equipaggiamenti specializzati. L’allestimento della flotta specializzata (a oggi ne fanno parte 16 navi) risponde al mandato di Emsa di incrementare la capacità di risposta dei singoli stati membri dell’Unione europea a un grave inquinamento da idrocarburi.

L’Emsa ha ritenuto opportuno che l’Italia, per la sua centralità rispetto ai settori geografici di riferimento del bando (Mediterraneo occidentale e centrale e Mare Adriatico), ospitasse questo meeting informativo, che è stato chiuso da Frederic Herbert, capo dell’unità Emsa per i servizi di risposta agli inquinamenti, che ha ringraziato il ministero anche per la disponibilità a organizzarlo in tempi ristretti.
 

Aree 
Acqua
Natura
Direzioni e divisioni di competenza 
Direzione generale per la protezione della natura e del mare (PNM)