Tu sei qui

Porto di Livorno: carabinieri del Noe sequestrano 11 tonnellate di rifiuti speciali

Nell’ambito delle attività di contrasto al fenomeno del traffico transfrontaliero di rifiuti i Carabinieri del NOE di Grosseto, in collaborazione con i funzionari dell’Ufficio delle Dogane e Monopoli (ADM) di Livorno, hanno sequestrato un container contenente 11 tonnellate di rifiuti speciali in procinto di essere spedito verso il Senegal.

In tale contesto, a seguito di verifiche documentali e di controlli eseguiti anche con le apparecchiature scanner in dotazione all’Agenzia delle Dogane, è stato individuato un carico sospetto, costituito da balle contenenti ritagli e stracci di lenzuola, lenzuola intere fallate o macchiate e rotoli di tessuto, che per fattezza e modalità di stivaggio potevano considerarsi materiale di scarto e dunque rifiuto.

Sul carico e sui soggetti coinvolti nella spedizione sono stati svolti più approfonditi accertamenti tecnici che hanno reso opportuno anche il coinvolgimento e la collaborazione di personale del locale Dipartimento ARPAT, nonchè di polizia giudiziaria da parte dei Carabinieri del NOE di Grosseto  e della stessa Agenzia delle Dogane.

La relazione finale dell’ARPAT ha permesso di qualificare definitivamente i materiali di cui sopra come rifiuti tessili ascritti al CER 200111 e, quindi, di attribuire alla spedizione il carattere dell’illegalità.

Al termine delle attività ispettive ed investigative fino a quel momento svolte nell’area del Terminal “Darsena Toscana” del porto livornese, i Carabinieri del NOE ed i funzionari doganali hanno proceduto al sequestro di un container in cui erano stati stivate circa 11 tonnellate di rifiuti tessili e denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Livorno due persone, legali rappresentanti di ditte lombarde, ritenute responsabili di traffico illecito di rifiuti,  falsità ideologica e gestione non autorizzata di rifiuti speciali non pericolosi.

I rifiuti in questione sono stati posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ha convalidato il sequestro ed ha assunto la direzione delle indagini.

Aree 
Territorio