Tu sei qui

Rifiuti: Carabinieri del Noe scoprono sito di stoccaggio abusivo nel torinese grazie a segnalazione dei cittadini

Sequestrato capannone adibito a discarica abusiva esposto a rischio incendio

Torino, 15 Febbraio 2019 – I Carabinieri del Noe di Torino hanno sequestrato un capannone a Borgaro Torinese, all’interno di un’area utilizzata da un’azienda operante nel campo della trattamento dei rifiuti. Il capannone industriale era completamente saturo di rifiuti speciali,  al cui interno erano stoccate illecitamente circa 1.000 tonnellate di rifiuti, in prevalenza di natura plastica.

Le modalità di stoccaggio, l’impianto elettrico a contatto con i rifiuti, l’ostruzione e la carenza dei presidi antincendio hanno allarmato i Carabinieri che hanno proceduto al sequestro dell’area di circa 1.300 metri quadrati. All’attività ha partecipato anche il personale del Dipartimento Ambiente della Città Metropolitana di Torino.

L’operazione è stata possibile grazie ad alcune segnalazioni degli abitanti della zona insospettiti dal traffico di automezzi pesanti nei pressi del capannone.

Il ritrovamento di questo capannone, come di altri nel Nord Italia, rientra in una strategia di prevenzione dei Carabinieri del Noe in contrasto al fenomeno dello smaltimento dei rifiuti plastici attraverso canali illeciti o solo apparentemente regolari.  

 

 

Aree 
Territorio
Direzioni e divisioni di competenza 
Direzione generale per i rifiuti e l'inquinamento (RIN)
Argomenti 
Rifiuti