Tu sei qui

Rifiuti: Carabinieri del NOE sequestrano camini e rifiuti in azienda in provincia di Udine, una denuncia

Udine, 8 giungo 2020 - Nel febbraio scorso i militari dell’Arma impegnati nel delicato settore delle indagini ambientali, hanno effettuato un un’ispezione presso un’azienda operante nel settore dell’assemblaggio della componentistica informatica in provincia di Udine, per verificare le modalità di gestione degli impianti e dei rifiuti derivanti dalla lavorazione soprattutto delle sostanze chimiche funzionali al ciclo produttivo. In quel contesto i Carabinieri del NOE hanno appurato che lo stabilimento era dotato di 3 camini - con la funzione di estromissione dei fumi di produzione all’esterno dello stabilimento – privi delle previste autorizzazioni ambientali alle immissioni di fumi in atmosfera. Inoltre, durante le verifiche i militari dell’Arma hanno rinvenuto circa 80 metri cubi di rifiuti speciali stoccati illecitamente in un vano esterno allo stabilimento da oltre un anno, costituendo grave rischio per l’ambiente circostante.
I risultati sono stati trasmessi, in un’articolata informativa di reato, alla Procura della Repubblica di Udine che ha assunto il coordinamento delle indagini, che hanno poi consentito l’emissione di un decreto di sequestro tanto sui camini quanto sui rifiuti pericolosi illecitamente stoccati.
Il sequestro è stato eseguito dai Carabinieri del NOE di Udine, i quali hanno denunciato in stato di libertà il rappresentante legale della società per i reati ambientali di gestione illecita sia di rifiuti e che di impianti.

Aree 
Territorio
Direzioni e divisioni di competenza 
Direzione generale per l’economia circolare (ECi)
Argomenti 
Rifiuti