Tu sei qui

Approvati 5 nuovi progetti su energia rinnovabile e sicurezza idrica

Roma, 9 novembre 2018 – In seguito al quarto incontro del Comitato Congiunto (New York, 20 luglio 2018) le Parti hanno approvato 5 nuovi progetti  nei settori della promozione dell’energia rinnovabile, dell’efficienza energetica e della sicurezza idrica. Il Ministero italiano dell’Ambiente finanzierà tali progetti con un contributo complessivo di 3.741.909 USD. Ecco i progetti approvati:

• Construction of Wind Turbine Bases (Antigua and Barbuda). Sarà fornita assistenza tecnica per la presentazione di un progetto che prevede la costruzione di 15 turbine eoliche, ciascuna con una capacità di 250kW. Le strutture che beneficeranno dell’energia rinnovabile prodotta dalle turbine sono: il centro medico a Mount Saint John’s; l’università di Antigua; impianti di dissalazione a Pigeon Point, Sembcorp e Camp Blizzard;  centro di interpretariato a Christian Valley; il parco nazionale a Nelson’s Dock Yard; l’impianto di trattamento delle acque di scarico a McKinnon. L’assistenza tecnica consentirà di condurre analisi del suolo e test geotecnici presso i siti selezionati e di finalizzare la progettazione delle basi delle turbine eoliche, con relativa analisi dei costi.

• Retrofitting the Northwest Administrative Complex Buildings with a Photovoltaic System (Haiti). Il progetto prevede la riqualificazione energetica dell’edificio Governativo a Port de Paix attraverso l’installazione di un sistema di pannelli fotovoltaici, con potenza di 140 KW.

• Building Resilience to Climate Change through the Promotion of Sustainable Energy Usage in Saint Lucian Schools (St. Lucia). Il progetto, si sviluppa all’interno dell’iniziativa NAMA (National Appropriate Mitigation Action) che prevede la diffusione dell’uso di energia rinnovabile e di soluzioni di efficienza energetica negli edifici scolastici. Si procederà con la valutazione del quadro strutturale ed elettrico di tutti gli edifici scolastici di St. Lucia; la sostituzione di 6.725 luci a incandescenza con luci al LED; l’installazione, in 10 scuole, di un sistema di pannelli fotovoltaici da 10 KW connessi alla rete e dotati di una batteria per l’accumulo di energia; lo sviluppo di un sistema di contabilizzazione dell’energia per tutte le scuole.

• Procure and Install Water Distribution Lines and  Meters from Port Elizabeth Salt Water Reverse Osmosis (SWRO) Plant  (St. Vincent e  Grenadine). Si prevede di ampliare la rete di distribuzione dell’acqua potabile a Porth Elizabeth, nell’isola di Baquia, la più grande delle Granadine.  Sarà costruito un nuovo serbatoio da 400.000 litri di acqua d’acqua, a 150 metri d’altezza,  presso Cinnamon Gardens. L'attuale serbatoio di stoccaggio collegato a Port Elizabeth, anch’esso contenente circa 400.000 litri di acqua, sarà utilizzato come serbatoio secondario di distribuzione. Il serbatoio di Cinnamon Gardens alimenterà diversi quartieri della città quali Spring, Industry, Park, Lower Bay, Friendship e alcune aree di Hamilton.

• Renewable Energy Projects for the Interior of Suriname (Suriname). Con questo progetto, il Ministero dell’Ambiente italiano contribuisce a un’iniziativa più ampia che prevede il miglioramento dell’accesso all’energia elettrica e un aumento della quota di energia rinnovabile sul mix energetico totale nelle aree interne dell’Isola,  attraverso l’installazione di 2 sistemi ibridi con una potenza di 250 KW ciascuno nelle aree rurali di Snesikondre e Stoelmanseiland e 4 sistemi ibridi con una potenza di 150 KW ciascuno nelle città di Langatabiki, Apoera, Atjonie, Pokigron. Complessivamente, verranno raggiunte 6.000/8.000 persone e risparmiate 1.638 tonnellate di CO2. Il Ministero dell’Ambiente italiano finanzierà l’intervento su  Snesikondre.