Modulo di formazione – Promozione di Modelli di Gestione Ambientale ed Energetica nelle Pubbliche Amministrazioni

Prosegue il percorso di moduli formativi organizzati nell’ambito del progetto CReIAMO PA, il prossimo dei quali si terrà il 5 giugno a Padova (presso la sede del comune di Padova, Palazzo Moroni h.9.30-16.30). Per favorire la massima partecipazione, l’incontro sarà ripetuto il 6 giugno, nel medesimo luogo e negli stessi orari.

Le giornate formative del 5 e 6 giugno forniranno una panoramica sulle politiche europee e internazionali in tema di riduzione delle emissioni, oltre alle conoscenze necessarie sugli standard internazionali per l’analisi e la contabilizzazione dei gas climalteranti, inquadrando gli obiettivi del WP2 del progetto CReIAMO PA nel più ampio panorama europeo e internazionale delle politiche finalizzate alla mitigazione per il cambiamento climatico. Attraverso le esperienze che verranno presentate sia a livello regionale che a livello locale, si potranno inoltre approfondire le peculiarità, le esigenze e le problematiche che gli enti locali affrontano per la pianificazione e la realizzazione di interventi di riduzione dei gas ad effetto serra.

Uno spazio significativo sarà riservato al dialogo e al confronto con gli enti locali partecipanti, con l’obiettivo di esplorare interattivamente le possibilità di un loro coinvolgimento nella realizzazione di progetti pilota da realizzarsi nell’ambito del progetto CReIAMO PA.

La partecipazione all’evento è libera, tuttavia i partecipanti sono pregati di iscriversi inviando una mail all’indirizzo creiamopa.impronta@minambiente.it e specificando la propria preferenza per la giornata del 5 o del 6 giugno.

L'iniziativa si colloca nell’ambito del progetto CReIAMO PA, Linea di Intervento 3 “Modelli e strumenti per la transizione verso un’economia circolare”, WP 2 “Promozione di Modelli di Gestione Ambientale ed Energetica nelle Pubbliche Amministrazioni”. Attraverso le attività del progetto, il Ministero dell’Ambiente intende supportare le amministrazioni locali per la pianificazione e realizzazione d’interventi di riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra e miglioramento delle prestazioni ambientali del proprio ente/organizzazione. Il progetto prevede attività di formazione, laboratori tecnici e affiancamenti on the job, finalizzati a sviluppare e rafforzare le conoscenze degli operatori pubblici sulle metodologie per il calcolo dell’impronta ambientale e in particolare per l’impronta di carbonio, attraverso la definizione di un modello metodologico per la raccolta, l’analisi, l’interpretazione e la reportistica dei dati relativi alle prestazioni ambientali e alle emissioni di gas climalteranti.

Dove: Padova, presso la sede dell’amministrazione comunale, Palazzo Moroni 1 Sala “Anziani”.

Quando: 5 e 6 giugno 2019

Tipologia evento: Modulo di formazione

Agenda

Scheda di registrazione

Info e iscrizioni: creiamopa.impronta@minambiente.it.

 


Impronta ambientale: grande partecipazione al terzo laboratorio tecnico per l’accompagnamento delle PA allo sviluppo e adozione dell’impronta ambientale

A Cagliari avviati gli incontri di approfondimento organizzati nell’ambito del progetto CReIAMO PA – Linea 3 “Modelli e strumenti per la transizione verso un’economia circolare”.

Elevata partecipazione al terzo laboratorio tecnico che si è svolto a Cagliari lo scorso 4 aprile 2019, organizzato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con il supporto della Sogesid SpA e in collaborazione con la Regione Autonoma della Sardegna, che ha ospitato presso la propria sede dell’Assessorato Difesa dell’Ambiente l’iniziativa “Il percorso per lo sviluppo e l’adozione della impronta di carbonio di una organizzazione pubblica”.

Grande attenzione è stata prestata da Regione, enti locali e agenzie regionali (come l’Arpas), ai temi presentati e all’opportunità di ricevere, tramite la firma di un Accordo di Collaborazione ad hoc, il supporto e l’accompagnamento del Ministero e delle Unità Tecniche di Supporto della Sogesid SpA per la condivisione di un percorso che permetta agli enti locali territoriali di avviare il calcolo della propria impronta ambientale, nel contesto di un vero e proprio processo di sviluppo di una policy interna volta a ridurre le emissioni di gas climalteranti.

Attraverso le attività del progetto CReIAMO PA – Linea di Intervento 3 “Modelli e strumenti per la transizione verso un’economia circolare”, WP2 “Promozione di Modelli di Gestione Ambientale ed Energetica nelle Pubbliche Amministrazioni” – il MATTM intende infatti supportare gli enti locali territoriali nella pianificazione d’interventi di riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra e miglioramento delle prestazioni ambientali del proprio ente/organizzazione. Il progetto prevede attività di formazione, laboratori tecnici e affiancamenti on the job presso gli enti che faranno richiesta dell’assistenza tecnica, finalizzati a sviluppare e rafforzare le conoscenze degli operatori pubblici sulle metodologie per la rendicontazione delle proprie emissioni di gas climalteranti e in particolare per l’impronta di carbonio, attraverso la definizione di un modello metodologico per la raccolta, l’analisi, l’interpretazione e la reportistica dei dati relativi alle prestazioni ambientali e alle emissioni di gas climalteranti.

Le presentazioni illustrate nel corso dell’incontro sono disponibili qui, mentre gli altri documenti di lavoro oggetto dell’esercitazione potranno essere richieste dagli enti che aderiranno al progetto tramite l’Accordo di collaborazione.

Le fotografie dell’incontro sono disponibili qui.

Per approfondimenti è possibile scrivere a creiamopa.impronta@minambiente.it

 


Laboratorio tecnico – Il 4 aprile a Cagliari “Il percorso per lo sviluppo e l’adozione della impronta di carbonio di una organizzazione pubblica”

Prosegue il percorso di incontri tecnici organizzati nell’ambito del progetto CReIAMO PA, finalizzati ad approfondire nel dettaglio i passaggi fondamentali per il calcolo dell’impronta di carbonio di una pubblica amministrazione. Il prossimo laboratorio tematico si terrà il 4 aprile a Cagliari (presso l’Assessorato Difesa dell'Ambiente, Regione Autonoma della Sardegna, h.9.30-16.30).

L’iniziativa si inquadra in una prospettiva di ampio respiro, finalizzata alla creazione di un vero e proprio processo di sviluppo di una policy interna volta a ridurre le emissioni di gas climalteranti, che tenga in considerazione tutti gli aspetti necessari: dalla creazione di un gruppo di lavoro funzionale e intersettoriale, al coinvolgimento degli stakeholder, dalla definizione del perimetro di intervento, alla capacità di identificare incisivi piani di miglioramento.

La giornata prevede una parte più teorica affiancata da esercitazioni pratiche, che permettano di sperimentare nel concreto il percorso da attuare per lo sviluppo e l’adozione dell’impronta di carbonio presso le pubbliche amministrazioni, con l’obiettivo inoltre di esplorare le possibilità di un loro coinvolgimento nella realizzazione di progetti pilota, nell’ambito del progetto CReIAMO PA.

La partecipazione all’evento è libera, tuttavia i partecipanti sono pregati di iscriversi inviando una mail all’indirizzo creiamopa.impronta@minambiente.it

Attraverso le attività del progetto CReIAMO PA (Linea di Intervento 3 “Modelli e strumenti per la transizione verso un’economia circolare”, WP2 “Promozione di Modelli di Gestione Ambientale ed Energetica nelle Pubbliche Amministrazioni”) il Ministero dell’Ambiente intende supportare le amministrazioni locali per la pianificazione e realizzazione d’interventi di riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra e miglioramento delle prestazioni ambientali del proprio ente/organizzazione. Il progetto prevede attività di formazione, laboratori tecnici e affiancamenti on the job, finalizzati a sviluppare e rafforzare le conoscenze degli operatori pubblici sulle metodologie per il calcolo dell’impronta ambientale e in particolare per l’impronta di carbonio, attraverso la definizione di un modello metodologico per la raccolta, l’analisi, l’interpretazione e la reportistica dei dati relativi alle prestazioni ambientali e alle emissioni di gas climalteranti.

Dove: Cagliari, presso l’Assessorato Difesa dell'Ambiente, Regione Autonoma della Sardegna, Via Roma 80, Sala piano terra.

Quando: 4 aprile 2019

Agenda

Tipologia evento: Laboratorio Tecnico

Scheda di registrazione

Info e iscrizioni: creiamopa.impronta@minambiente.it

 


Laboratorio tecnico – Il 15 marzo a Firenze “Il percorso per lo sviluppo e l’adozione della impronta di carbonio di una organizzazione pubblica”

Prosegue il percorso di incontri tecnici organizzati nell’ambito del progetto CReIAMO PA, finalizzati ad approfondire nel dettaglio i passaggi fondamentali per il calcolo dell’impronta di carbonio di una pubblica amministrazione. Il prossimo laboratorio tematico si terrà il 15 marzo a Firenze (Palazzo Strozzi, Presidenza Regione Toscana, h.10-17).

L’iniziativa si inquadra in una prospettiva di ampio respiro, finalizzata alla creazione di un vero e proprio processo di sviluppo di una policy interna volta a ridurre le emissioni di gas climalteranti, che tenga in considerazione tutti gli aspetti necessari: dalla creazione di un gruppo di lavoro funzionale e intersettoriale, al coinvolgimento degli stakeholder, dalla definizione del perimetro di intervento, alla capacità di identificare incisivi piani di miglioramento.

La giornata prevede una parte più teorica affiancata da esercitazioni pratiche, che permettano di sperimentare nel concreto il percorso da attuare per lo sviluppo e l’adozione dell’impronta di carbonio presso le pubbliche amministrazioni, con l’obiettivo inoltre di esplorare le possibilità di un loro coinvolgimento nella realizzazione di progetti pilota, da realizzarsi nell’ambito del progetto CReIAMO PA.

La partecipazione all’evento è libera, tuttavia i partecipanti sono pregati di iscriversi inviando una mail all’indirizzo creiamopa.impronta@minambiente.it

Attraverso le attività del progetto CReIAMO PA  (Linea di Intervento 3 “Modelli e strumenti per la transizione verso un’economia circolare”, WP2 “Promozione di Modelli di Gestione Ambientale ed Energetica nelle Pubbliche Amministrazioni”) il Ministero dell’Ambiente intende supportare le amministrazioni locali per la pianificazione e realizzazione d’interventi di riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra e miglioramento delle prestazioni ambientali del proprio ente/organizzazione. Il progetto prevede attività di formazione, laboratori tecnici e affiancamenti on the job, finalizzati a sviluppare e rafforzare le conoscenze degli operatori pubblici sulle metodologie per il calcolo dell’impronta ambientale e in particolare per l’impronta di carbonio, attraverso la definizione di un modello metodologico per la raccolta, l’analisi, l’interpretazione e la reportistica dei dati relativi alle prestazioni ambientali e alle emissioni di gas climalteranti.

Dove: Firenze, presso la Presidenza della Regione Toscana, Palazzo Strozzi Sacrati, Piazza Duomo 10, Sala Pegaso.

Quando: 15 marzo 2019

Agenda

Tipologia evento: Laboratorio Tecnico

Scheda di registrazione

Info e iscrizioni: creiamopa.impronta@minambiente.it

 


Torino, 27 febbraio 2019 – Laboratorio tecnico “Il percorso per lo sviluppo e l’adozione della impronta di carbonio di una organizzazione pubblica”

Attraverso le attività del progetto CReIAMO PA – Linea di Intervento 3 “Modelli e strumenti per la transizione verso un’economia circolare”, WP2 “Promozione di Modelli di Gestione Ambientale ed Energetica nelle Pubbliche Amministrazioni” – il MATTM intende supportare le amministrazioni locali per la pianificazione e realizzazione d’interventi di riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra e miglioramento delle prestazioni ambientali del proprio ente/organizzazione. Il progetto prevede attività di formazione, laboratori tecnici e affiancamenti on the job, finalizzati a sviluppare e rafforzare le conoscenze degli operatori pubblici sulle metodologie per il calcolo dell’impronta ambientale e in particolare per l’impronta di carbonio, attraverso la definizione di un modello metodologico per la raccolta, l’analisi, l’interpretazione e la reportistica dei dati relativi alle prestazioni ambientali e alle emissioni di gas climalteranti.

Il laboratorio tecnico del 27 febbraio 2019 a Torino – che nei mesi successivi sarà seguito da analoghi laboratori in altre regioni d’Italia – ha l’obiettivo di approfondire nel dettaglio i passaggi fondamentali per il calcolo dell’impronta di carbonio di una pubblica amministrazione,  inquadrando nel contempo tale percorso in una prospettiva di più ampio respiro finalizzata alla creazione di un vero e proprio processo di sviluppo di una policy interna volta a ridurre le emissioni di gas climalteranti, che tenga in considerazione tutti gli aspetti necessari: dalla creazione di un gruppo di lavoro funzionale ed intersettoriale, al coinvolgimento degli stakeholder, dalla definizione del perimetro di intervento, alla capacità di identificare incisivi piani di miglioramento.

La giornata prevede una parte più teorica affiancata da esercitazioni pratiche, che permettano di sperimentare nel concreto il percorso da attuare per lo sviluppo e l’adozione dell’impronta di carbonio presso le pubbliche amministrazioni, con l’obiettivo inoltre di esplorare interattivamente le possibilità di un loro coinvolgimento nella realizzazione di progetti pilota da realizzarsi nell’ambito del progetto CReIAMO PA.

Il laboratorio avrà inizio alle ore 09.30 per concludersi alle 16.30. La partecipazione all’evento è libera, tuttavia i partecipanti sono pregati di iscriversi inviando una mail all’indirizzo creiamopa.impronta@minambiente.it

Dove: Torino, presso la Direzione Ambiente, Governo e Tutela del Territorio della Regione Piemonte, Via Principe Amedeo, 17 - sala A.

Quando: 27 febbraio 2019

Agenda provvisoria

Scheda di registrazione

Info e iscrizioni: creiamopa.impronta@minambiente.it

 


Cagliari, 26 e 27 novembre 2018 - Promozione di modelli di gestione ambientale ed energetica nelle Pubbliche Amministrazioni

Attraverso le attività del WP2, il MATTM intende supportare le amministrazioni locali per la pianificazione e realizzazione d’interventi di riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra e miglioramento delle prestazioni ambientali del proprio ente/organizzazione. Il progetto prevede attività di formazione e affiancamento on the job, finalizzate a sviluppare e rafforzare le conoscenze degli operatori pubblici sulle metodologie per il calcolo dell’impronta ambientale e in particolare per l’impronta di carbonio, attraverso la definizione di un modello metodologico per la raccolta, l’analisi, l’interpretazione e la reportistica dei dati relativi alle prestazioni ambientali e alle emissioni di gas climalteranti.

Le giornate formative del 26 e 27 novembre forniranno una panoramica sulle politiche europee e internazionali in tema di riduzione delle emissioni, oltre alle conoscenze necessarie sugli standard internazionali per l’analisi e la contabilizzazione dei gas climalteranti, inquadrando gli obiettivi del WP2 del progetto CReIAMO PA nel più ampio panorama europeo e internazionale delle politiche finalizzate alla mitigazione per il cambiamento climatico. Attraverso le esperienze che verranno presentate sia a livello regionale che a livello locale, si potranno inoltre approfondire le peculiarità, le esigenze e le problematiche che gli enti locali affrontano per la pianificazione e la realizzazione di interventi di riduzione dei gas ad effetto serra.

Uno spazio significativo sarà riservato al dialogo e al confronto con gli enti locali partecipanti, con l’obiettivo di esplorare interattivamente le possibilità di un loro coinvolgimento nella realizzazione di progetti pilota da realizzarsi nell’ambito del progetto CReIAMO PA.

L'iniziativa si colloca nell’ambito del progetto CReIAMO PA, Linea di Intervento 3 “Modelli e strumenti per la transizione verso un’economia circolare”, WP2 “Promozione di Modelli di Gestione Ambientale ed Energetica nelle Pubbliche Amministrazioni”.

Dovepresso l’Assessorato Difesa dell’Ambiente della Regione Autonoma della Sardegna, Via Roma 80, Sala piano terra – Cagliari.

Quandolunedì 26 novembre e martedì 27 novembre 2018 (dalle 9.30 alle 17.00)

Info e iscrizioni: creiamopa.impronta@minambiente.it


Promozione di Modelli di Gestione Ambientale ed Energetica nelle Pubbliche Amministrazioni

Roma – 18 e 19 ottobre

Il MATTM con le attività del progetto CReIAMO PA, intende supportare le amministrazioni locali per la pianificazione e realizzazione d’interventi di riduzione di emissioni di gas a effetto serra e miglioramento delle prestazioni ambientali del proprio ente/organizzazione. Il progetto prevede attività di formazione e affiancamento on the job, finalizzate a sviluppare e rafforzare le conoscenze degli operatori pubblici sulle metodologie per il calcolo dell’impronta ambientale e in particolare per l’impronta di carbonio, attraverso la definizione di una metodologica per la raccolta, l’analisi, l’interpretazione e la reportistica dei dati relativi alle prestazioni ambientali e alle emissioni di gas climalteranti.

Le giornate formative del 18 e 19 ottobre forniranno una panoramica sulle politiche europee e internazionali in tema di riduzione delle emissioni, oltre alle conoscenze necessarie sugli standard internazionali per l’analisi e la contabilizzazione dei gas climalteranti, inquadrando gli obiettivi del WP2 nel più ampio panorama europeo e internazionale delle politiche finalizzate alla mitigazione per il cambiamento climatico. Attraverso le esperienze che verranno presentate sia a livello regionale sia a livello locale, si potranno inoltre approfondire le peculiarità, le esigenze e le problematiche che gli enti locali affrontano per la pianificazione e la realizzazione di interventi di riduzione dei gas a effetto serra.

Uno spazio significativo sarà riservato al dialogo e al confronto con gli enti locali partecipanti, con l’obiettivo di esplorare interattivamente le possibilità di un loro coinvolgimento nella realizzazione di progetti pilota da realizzarsi nell’ambito del progetto CReIAMO PA.

L'iniziativa si colloca nell’ambito del progetto CReIAMO PA, Linea di Intervento 3 “Modelli e strumenti per la transizione verso un’economia circolare”, WP 2 “Promozione di Modelli di Gestione Ambientale ed Energetica nelle Pubbliche Amministrazioni”.

Dovepresso il Salone delle Fontane - Via Ciro il Grande 10/12 (Sala Conti) – Roma

L’evento sarà ospitato nell’ambito del Forum CompraVerde-BuyGreen (https://www.forumcompraverde.it/)

Quando: giovedì 18 ottobre 2018 (dalle 11.30 alle 17.30) - venerdì 19 ottobre 2018 (dalle 9.30 alle 16.00)

Info e iscrizioni: creiamopa.impronta@minambiente.it.

 


Promozione di Modelli di Gestione Ambientale ed Energetica nelle Pubbliche Amministrazioni

Attraverso le attività del WP2, il MATTM intende supportare le amministrazioni locali per la pianificazione e realizzazione d’interventi di riduzione di emissioni di gas ad effetto serra e miglioramento delle prestazioni ambientali del proprio ente/organizzazione. Il progetto prevede attività di formazione e affiancamento on the job, finalizzate a sviluppare e rafforzare le conoscenze degli operatori pubblici sulle metodologie per il calcolo dell’impronta ambientale e in particolare per l’impronta di carbonio, attraverso la definizione di un modello metodologico per la raccolta, l’analisi, l’interpretazione e la reportistica dei dati relativi alle prestazioni ambientali e alle emissioni di gas climalteranti.

Le giornate formative del 3 e 4 ottobre forniranno una panoramica sulle politiche europee e internazionali in tema di riduzione delle emissioni, oltre alle conoscenze necessarie sugli standard internazionali per l’analisi e la contabilizzazione dei gas climalteranti, inquadrando gli obiettivi del WP2 del progetto CReIAMO PA nel più ampio panorama europeo e internazionale delle politiche finalizzate alla mitigazione per il cambiamento climatico. Attraverso le esperienze che verranno presentate sia a livello regionale che a livello locale, si potranno inoltre approfondire le peculiarità, le esigenze e le problematiche che gli enti locali affrontano per la pianificazione e la realizzazione di interventi di riduzione dei gas ad effetto serra.

Uno spazio significativo sarà riservato al dialogo e al confronto con gli enti locali partecipanti, con l’obiettivo di esplorare interattivamente le possibilità di un loro coinvolgimento nella realizzazione di progetti pilota da realizzarsi nell’ambito del progetto CReIAMO PA.

L'iniziativa si colloca nell’ambito del progetto CReIAMO PA, Linea di Intervento 3 “Modelli e strumenti per la transizione verso un’economia circolare”, WP 2 “Promozione di Modelli di Gestione Ambientale ed Energetica nelle Pubbliche Amministrazioni”.

Dove: Regione Piemonte, Direzione Ambiente, Governo e Tutela del Territorio – Sala A Via Principe Amedeo 17 Torino

Quando: Martedì 3 ottobre 2018 - Mercoledì 4 ottobre 2018 - dalle 09:00 alle 16:30

Agenda provvisoria

Scheda di iscrizione

Info e iscrizioni: creiamopa.impronta@minambiente.it.

 


Al Ministero dell’Ambiente l’evento di CReIAMO PA: “Verso un’economia circolare. Modelli, strumenti e percorsi a supporto della governance territoriale”

La transizione verso un’economia circolare, efficiente nell’uso delle risorse, a basse emissioni di CO2 e resiliente ai cambiamenti climatici, costituisce la rinnovata sfida anche nelle amministrazioni pubbliche per assicurare una crescita sostenibile e inclusiva. Questo tema sarà al centro della Conferenza “Verso un’economia circolare. Modelli, strumenti e percorsi a supporto della governance territoriale” che si svolgerà mercoledì 11 aprile a Roma, presso l’Auditorium del Ministero dell’Ambiente.

L’evento rappresenta il momento di avvio della Linea di intervento 3 “Modelli e strumenti per la transizione verso un’economia circolare” del Progetto CReIAMO PA (Competenze e Reti per l’Integrazione Ambientale e per il Miglioramento delle Organizzazioni della PA) finanziato nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020. Attraverso CReIAMO PA il Ministero dell’Ambiente, in qualità di beneficiario e in collaborazione con Sogesid Spa (società in house del Ministero e soggetto attuatore del Progetto), si propone di attivare percorsi di rafforzamento istituzionale affinché il principio di sostenibilità ambientale divenga parte integrante delle politiche pubbliche.

In particolare, questa Linea di intervento vuole incidere sulla capacità istituzionale di tutti i soggetti che, a vario titolo, potrebbero concorrere alla definizione di un sistema produttivo improntato sull’economia circolare. L’obiettivo è di giungere alla condivisione di un modello efficace e integrato di governance ai fini di una piena integrazione della sostenibilità ambientale nelle policy. A tale scopo, nel corso della Conferenza saranno affrontati tutti i temi che sostanziano i Work Package di cui si compone la Linea: “Uso efficiente e sostenibile delle risorse ed economia circolare” (WP1), “Promozione di modelli di gestione ambientale ed energetica nelle Pubbliche Amministrazioni” (WP2), “Rafforzamento della capacità amministrativa per la prevenzione e la gestione dei rifiuti” (WP3).

I lavori saranno aperti dal Capo di Gabinetto del Ministero dell’Ambiente Raffaele Tiscar, dal Presidente e Amministratore di Sogesid Enrico Biscaglia e dal Direttore del Dipartimento DIRM dell’Istat Valerio Fiorespino. Nel corso della giornata interverranno esperti di settore, amministrazioni ed enti pubblici e privati che esporranno, anche attraverso la rappresentazione di casi concreti, i diversi aspetti legati alla governance dell’economia circolare.

L’accesso alla Conferenza è subordinato all’iscrizione obbligatoria.
Per ricevere l’invito all’evento e accedere al modulo di iscrizione inviare una email a eventi-creiamopa@sogesid.it.
Per maggiori informazioni: 06/42082338

Programma dei lavori


Quando: 11 aprile 2018, ore 9.00 - 16.00

Dove:  Auditorium del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
Roma - Via Capitan Bavastro, 174

Direzione competente: Direzione Generale per lo Sviluppo Sostenibile, per il Danno Ambientale e per i Rapporti con l’Unione Europea e gli Organismi Internazionali (SVI)
Divisione II Politiche di coesione e strumenti finanziari comunitari